Con un pelo di ritardo rispetto alle previsioni iniziali, a poco più di una settimana esatta dal rilascio delle Release Candidate e a poco più di un mese dal primo rilascio in forma stabile (quattro settimane nel caso di macOS 14), Apple ha avviato il rilascio su tutti i dispositivi compatibili dei nuovi iOS 17.1, iPadOS 17.1, watchOS 10.1, tvOS 17.1 e macOS 14.1 Sonoma.

Per tutti e cinque i sistemi operativi, mobili e non, della mela morsicata si tratta del primo aggiornamento intermedio, utile per introdurre nuove funzionalità e correggere una lunga serie di bug presenti nelle versioni precedenti.

Apple rilascia il primo aggiornamento intermedio per tutti gli OS di nuova generazione

Come anticipato in apertura, Apple ha avviato il rilascio in forma stabile del primo aggiornamento intermedio di tutti i sistemi operativi della generazione 2023, ovvero iOS 17iPadOS 17watchOS 10, tvOS 17 e macOS 14 Sonoma, su tutti i dispositivi compatibili. Le build che vengono rilasciate in forma stabile, sono (quasi tutte) le stesse che erano state rilasciate a sviluppatori e beta tester pubblici appena una settimana fa come Release Candidate.

Prima di analizzare le nuove build, sistema operativo per sistema operativo, segnaliamo che Apple ha rilasciato anche nuovi aggiornamenti minori per vecchie versioni dei suoi sistemi operativi:

iOS 17.1 e iPadOS 17.1

La build del primo aggiornamento intermedio della più recente versione di iOS, disponibile ora su tutti gli iPhone compatibili (ovvero dagli iPhone Xs e iPhone Xr del 2018 in poi), e di iPadOS, disponibile su tutti gli iPad compatibili (dai modelli 2017-18 in poi), è la 21B74 (sostituisce la 21A360 rilasciata come iOS e iPadOS 17.0.3 lo scorso 4 ottobre); per gli iPhone 15 la build è la 21B80. Nello specifico di iOS 17, la build che porta con sé iOS 17.1 ha un peso di 1,35 GB su iPhone 14 Pro (provenendo da iOS 17.0.3).

Apple iOS 17.1 on iPhone 14 Pro

Il changelog completo di iOS 17.1

Per conoscere tutte le novità dell’aggiornamento, vi rimandiamo all’articolo dedicato; a questo indirizzo, invece, potrete trovare le note di rilascio fornite e aggiornate direttamente da Apple. Di seguito, infine, riportiamo il changelog completo di iOS 17.1:

AirDrop
• Il trasferimento dei contenuti prosegue tramite internet quando esci dal raggio di azione di AirDrop.

StandBy
• Sono state aggiunte nuove opzioni per controllare lo spegnimento dello schermo (iPhone 14 Pro, iPhone 14 Pro Max, iPhone 15 Pro, iPhone 15 Pro Max).

Musica
I preferiti ora includono brani, album e playlist e puoi filtrare la libreria per mostrarli.
La nuova raccolta di illustrazioni include immagini che cambiano colore in base ai brani nella playlist.
Per rendere più semplice l’aggiunta di musica simile, in fondo alle playlist vengono mostrati brani suggeriti.

L’aggiornamento include anche i seguenti miglioramenti e risoluzioni di problemi:

• Ora puoi scegliere un album specifico da utilizzare con l’opzione “Foto casuali” sulla schermata di blocco.
È stato aggiunto il supporto delle chiavi di casa per le serrature Matter.
È stata migliorata l’affidabilità della sincronizzazione delle impostazioni di “Tempo di utilizzo” su più dispositivi.
È stato risolto un problema che poteva causare l’inizializzazione delle impostazioni della privacy di “Luogo frequente” durante il trasferimento o il primo abbinamento di Apple Watch.
È stato risolto un problema per cui il nome del chiamante di una telefonata in entrata poteva non essere mostrato durante un’altra chiamata in corso.
È stato corretto un problema per cui le suonerie personalizzate e acquistate potevano non essere mostrate come opzioni per la suoneria SMS.
È stato risolto un problema che poteva ridurre la capacità di risposta della tastiera.
Il rilevamento degli incidenti è stato ottimizzato (tutti i modelli di iPhone 14 e di iPhone 15).
È stato risolto un problema che poteva causare la persistenza delle immagini sullo schermo.

watchOS 10.1

Anche per la più recente versione di watchOS è tempo di ricevere il primo aggiornamento intermedio, con watchOS 10.1 ora disponibile su tutti gli Apple Watch compatibili (ovvero dal Watch 4 in poi).

La build in distribuzione sul canale stabile è la 21S67 (sostituisce la 21R360 o 21R371 rilasciate a fine settembre) e ha un peso di 489 MB su Apple Watch 8 (provenendo da watchOS 10.0.1).

Offerta

Apple iPad Pro 11'' (M4)

Ddisplay Ultra Retina XDR, 512GB, fotocamera frontale orizzontale da 12MP, fotocamera posteriore da 12MP, scanner LiDAR, Wi-Fi 6E

1199€ invece di 1469€
-18%

watchOS 10.1 on Apple Watch 8

Il changelog completo di watchOS 10.1

Per conoscere le novità dell’aggiornamento, vi rimandiamo all’articolo dedicato; a questo indirizzo, invece, potrete trovare le note di rilascio fornite e aggiornate direttamente da Apple. Di seguito, infine, riportiamo il changelog completo di watchOS 10.1

watchOS 10.1 include nuove funzionalità, miglioramenti e risoluzioni di problemi, tra cui:

• Unisci due volte la punta del pollice e dell’indice rapidamente per effettuare un doppio tap: questo gesto ti consente di eseguire l’azione principale nelle notifiche e nella maggior parte delle app, permettendoti di rispondere a una chiamata, riprodurre e mettere in pausa la musica, interrompere un timer e altro ancora (disponibile su Apple Watch Series 9 e Apple Watch Ultra 2).
• NameDrop ti consente di scambiare le informazioni di contatto avvicinando il tuo Apple Watch all’iPhone con iOS 17 o all’Apple Watch di un’altra persona (disponibile su Apple Watch SE 2, Apple Watch Series 7 e modelli successivi, Apple Watch Ultra).
• “La mia scheda” è disponibile come complicazione per accedere rapidamente a NameDrop.
• È stato risolto un problema per cui la sezione Clima nell’app Casa appariva vuota.
• È stato corretto un problema che causava la visualizzazione di un bordo bianco non previsto dopo la disattivazione di AssistiveTouch.
• È stato risolto un problema per cui le città in Meteo potevano non essere sincronizzate su iPhone e Apple Watch.
• È stato risolto un problema che poteva causare la visualizzazione sullo schermo di una barra di scorrimento non prevista.
• È stato risolto un problema che mostrava valori di altitudine non corretti per alcuni utenti.

macOS 14.1 Sonoma

La build del primo aggiornamento intermedio della più recente versione di macOS, disponibile ora su tutti i computer Mac compatibili, è la 23B74 (sostituisce la 23A344 rilasciata come versione stabile di macOS 14 lo scorso 26 settembre). La build che porta con sé macOS 14.1 Sonoma ha un peso di 2,25 GB su MacBook Air 15 (provenendo da macOS 14.0 Sonoma).

Apple macOS 14.1 Sonoma su MacBook Air 15

In mattinata vi avevamo riportato un breve riepilogo delle novità e l’elenco completo dei dispositivi compatibili con macOS 14.1 Sonoma; a questo indirizzo, invece, potrete trovare le note di rilascio fornite e aggiornate direttamente da Apple.

tvOS 17.1 e audioOS 17.1

Apple TV e HomePod compatibili stanno ora ricevendo l’aggiornamento, rispettivamente, a tvOS 17.1 audioOS 17.1. La nuova versione intermedia di tvOS è in distribuzione sul canale stabile attraverso la build 21K69 (sostituisce la 21J354, rilasciata come versione stabile di tvOS e audioOS 17 lo scorso 18 settembre).

In mattinata vi avevamo riportato un breve riepilogo delle novità e l’elenco completo dei dispositivi compatibili con tvOS 17.1 e audioOS 17.1; a questo indirizzo, invece, potrete trovare le note di rilascio fornite e aggiornate direttamente da Apple.

Offerta

HONOR 200 8/256GB

Coupon: ATUTTOANDROID150 + Sconto permuta, click in pagina (anche se non hai uno smartphone usato)

399€ invece di 599€
-33%

Come installare le nuove versioni dei sistemi operativi Apple

I primi aggiornamenti intermedi dei sistemi operativi iOS 17iPadOS 17, watchOS 10, tvOS 17 e macOS 14 Sonoma sono già disponibili al download per tutti gli utenti in possesso di un dispositivo compatibile. La prassi per effettuare l’aggiornamento rimane la stessa di sempre:

  • Per aggiornare gli iPhone (da iPhone Xs/Xr in poi) è sufficiente seguire il percorso “Impostazioni > Generali > Aggiornamento Software”, attendere che venga rilevato l’aggiornamento ed effettuare un tap su “Aggiorna ora“. È necessario che l’iPhone abbia carica residua sufficiente (almeno il 20%) o che sia collegato al caricabatterie. La stessa procedura vale per iPadOS 17.1.
  • Per aggiornare gli Apple Watch (da Watch Series 4 in avanti) è sufficiente aprire l’app Watch presente sul proprio iPhone e seguire il percorso “Generali > Aggiornamento software” e selezionare “Scarica e installa” quando verrà rilevata la presenza del nuovo aggiornamento; per procedere, iPhone e Apple Watch dovranno rimanere nel raggio di portata della connessione, mentre lo smartwatch dovrà avere almeno il 50% di carica ed essere mantenuto in carica. Per potere installare watchOS 10.1, l’app Watch richiede che sull’iPhone associato sia stato effettuato l’aggiornamento ad iOS 17.1.
  • tvOS può essere aggiornato andando nelle Impostazioni della propria Apple TV e scegliendo l’opzione relativa agli aggiornamenti presente nel sottomenu “Sistema“. è possibile anche attivare gli aggiornamenti automatici. Per aggiornare audioOS (il sistema operativo degli HomePod), invece, è sufficiente accedere all’app “Casa” dal vostro iPhone o iPad (già aggiornato a iOS o iPadOS 17), effettuare un tap nell’angolo in alto a destra (i tre pallini cerchiati), poi ancora “Impostazioni abitazione > Aggiornamento software: se fosse segnalato un nuovo aggiornamento, basterà effettuare un tap su “Aggiorna”. Per questi OS è possibile attivare gli aggiornamenti automatici.
  • Per aggiornare macOS è sufficiente recarsi nel menu Apple, seguire il percorso “Preferenze di Sistema > Aggiornamento software” e attendere la notifica di aggiornamento disponibile; a questo punto, sarà sufficiente cliccare su “Aggiorna ora”.

Come sempre, è giusto precisare che gli aggiornamenti vengono distribuiti in forma graduale via OTA: pertanto, potrebbero volerci alcuni giorni prima che effettivamente raggiungano tutti gli utenti (e va sottolineato anche che, specie nei primi minuti in seguito al rilascio, potrebbe volerci davvero molto tempo per scaricare e installare l’aggiornamento).

Potrebbero interessarti anche: Apple potrebbe annunciare nuovi Mac a giorni secondo le ultime indiscrezioni e Recensione iPhone 15: poche scelte discutibili, tante cose buone