A una settimana esatta dal rilascio delle precedenti beta 3, Apple si avvicina alla conclusione del primo ciclo di sviluppo intermedio dei sistemi operativi di nuova generazione, avviando il rilascio di quelle che sono le (potenziali) ultime versioni in anteprima per tutti i propri sistemi operativi, mobili e non, di nuova generazione del ciclo di sviluppo.

Il colosso di Cupertino ha infatti rilasciato, contemporaneamente agli sviluppatori registrati e ai beta tester pubblici, le Release Candidate di iOS 17.1, iPadOS 17.1watchOS 10.1, tvOS 17.1 e macOS 14.1 Sonoma, aggiornamenti intermedi che, nel pieno rispetto delle tempistiche divulgate ieri, arriveranno la prossima settimana.

Apple porta a termine il primo ciclo di sviluppo intermedio dei nuovi OS

Come anticipato in apertura, Apple ha avviato il rilascio agli sviluppatori e ai beta tester pubblici delle Release Candidate dei vari iOS 17.1, iPadOS 17.1, watchOS 10.1tvOS 17.1 e macOS 14.1 Sonoma; per tutti questi sistemi operativi di nuova gerazione della mela morsicata, si tratta dell’ultimo step del primo ciclo di sviluppo intermedio, fondamentale per la verifica che sia tutto in ordine prima del rilascio in forma stabile.

Scopriamo i dettagli di tutte queste nuove build in anteprima, parte di un percorso che si concluderà la settimana prossima, entro il 24 ottobre (lo scorso anno, dato che iOS 16.1 venne rilasciato il 24 ottobre 2022): lunedì 23 ottobre 2023 potrebbe essere il giorno X.

Prima di andare avanti, però, segnaliamo che Apple ha rilasciato anche nuove versioni in anteprima per due vecchie versioni di iOS, iPadOS e macOS:

Release Candidate di iOS 17.1 e iPadOS 17.1

La quarta (e potenzialmente ultima) build in anteprima del primo aggiornamento intermedio di iOS, disponibile nelle versioni “per sviluppatori” e “pubblica” su tutti gli iPhone compatibili (ovvero dagli iPhone Xs e iPhone Xr del 2018 in poi), e di iPadOS, disponibile nelle versioni “per sviluppatori” e “pubblica” su tutti gli iPad compatibili, è la 21B74 (sostituisce la 21B5066a rilasciata come beta 3 appena sette giorni fa).

Nello specifico di iOS 17.1, la build che porta con sé la Release Candidate ha un peso di 6,36 GB su iPhone 14 Pro (provenendo da iOS 17.0.3). Nel caso in cui sviluppatori o beta tester pubblici non riscontrassero bug o malfunzionamenti, questa stessa build sarà poi distribuita, la prossima settimana, via OTA su tutti i dispositivi supportati.

Apple iOS 17.1 RC on iPhone 14 Pro

Release Candidate di macOS 14.1 Sonoma

L’ultima build in anteprima della prossima versione intermedia di macOS è la 23B73 (sostituisce la 23B5067a rilasciata come beta 3 di macOS 14.1 Sonoma). Anche in questo caso, è fondamentale il feedback di sviluppatori e beta tester pubblici per scovare eventuali bug e malfunzionamenti prima del rilascio in forma stabile.

Release Candidate di watchOS 10.1

La quarta (e ultima) build in anteprima della prossima versione intermedia di watchOS, disponibile attualmente nella versione “per sviluppatori” e “pubblica” su tutti gli Apple Watch compatibili (ovvero dal Watch 4 in poi) è la 21S67 (e sostituisce la 21S5063a rilasciata come beta 3 di watchOS 10.1).

Release Candidate di tvOS 17.1 e audioOS 17.1

L’ultima build in anteprima della prossima versione intermedia di tvOS e audioOS (ovvero il software per HomePod) è la 21K69 (sostituisce la 21K5064b rilasciata come beta 2 di tvOS 17.1 appena sei giorni fa).

Novità emerse durante questo ciclo di sviluppo

Come di consueto, soprattutto nei primi cicli intermedi di sviluppo, Apple arricchisce i propri sistemi operativi di nuove funzionalità e va aggiungendo tutte quelle funzionalità annunciate in fase di presentazione ma non ancora disponibili al momento del lancio.  In questa sezione proveremo a riportarle man mano che “sbucheranno fuori”, dividendole per sistema operativo. Vi anticipiamo subito, però, che non vi è ancora traccia della nuova app Journal.

Riepilogo novità dalle beta precedenti

Prima di scoprire le novità di queste nuove versioni in anteprima, riepiloghiamo brevemente le novità introdotte con le precedenti beta.

  • Novità della beta 1 di iOS 17.1
    • Spariscono le nuove suonerie di iOS 17
    • L’indicatore della torcia sulla Dynamic Island sbarca sugli altri modelli
    • Nuovo sistema per scegliere i “preferiti” su Apple Music
    • Suggerimenti per le playlist già esistenti su Apple Music
    • AirDrop tramite internet
    • Possibilità di connettere un conto bancario a Wallet (solo UK)
  • Novità della beta 1 di watchOS 10.1
    • Il gesto “Doppio tap” arriva sui più recenti Apple Watch
    • NameDrop tra iPhone e Apple Watch o tra due Apple Watch
  • Novità della beta 2 di iOS 17.1
    • Tornano le nuove suonerie introdotte con iOS 17
    • Sistemato il bug della carica limitata all’80% sugli iPhone 15
    • Novità per la modalità StandBy
    • Nuove evidenze sulla Apple Pencil 3
  • Novità della beta 2 di watchOS 10.1
    • Il gesto “Doppio tap” è ora disponibile su Apple Watch Series 9 e Watch Ultra 2
  • Novità della beta 2 di macOS 14.1 Sonoma
    • Arriva la sezione “Copertura” tra le impostazioni di sistema
  • Novità della beta 3 di iOS 17.1
    • Risoluzione di problemi (Wallet, battery drain con Apple Watch, Remote Widget con macOS 14 Sonoma)
    • Risolto il problema dei valori SAR degli iPhone 12 in Francia
    • Modifica al comportamento del tasto azione degli iPhone 15 Pro con lo smartphone in tasca

Novità della Release Candidate di iOS 17.1

Come accade durante tutti i cicli di sviluppo intermedi di iOS, anche con iOS 17.1 abbiamo assistito ai lavori in corso per nuove funzionalità che verranno introdotte in futuro (forse già prima del rilascio in forma stabile), all’introduzione di funzionalità già annunciate ma non ancora implementate, all’implementazione miglioramenti a funzionalità già esistenti e alla correzione di bug che affliggono la versione precedente.

Offerta

MSI MAG 341CQP QD-OLED

Monitor Gaming Curvo UWQHD 34'', Quantum Dot OLED (3440x1440), 175Hz

849€ invece di 1299€
-35%

Arriva il fix per risolvere i problemi di burn-in sugli iPhone 15 Pro e Pro Max

Durante il ciclo di sviluppo verso iOS 17.1, sono emerse in rete, tra Reddit e il forum della Community di Apple, molte segnalazioni di utenti (soprattutto quelli in possesso di un iPhone 15 Pro o di un iPhone 15 Pro Max) che lamentavano la presenza di burn-in (immagine residua) sul loro iPhone.

Stando alle note di rilascio fornite da Apple con la Release Candidate di iOS 17.1, pare che l’aggiornamento “risolve un problema che potrebbe causare la persistenza dell’immagine visualizzata”. Il colosso di Cupertino ha pertanto bollato il problema come un problema di natura software.

Apple iPhone 15 Pro - burn in

Arriva il fix per la tastiera poco reattiva

Con iOS 17.1 dovrebbe inoltre debuttare un problema che affligge gli utenti sin dalle prime beta di iOS 17: la tastiera è diventata poco reattiva, specie sui vecchi iPhone.

Anche in questo caso, le note di rilascio della Release Candidate segnalano la risoluzione di questo problema: “Risolve un problema che potrebbe rendere la tastiera meno reattiva“.

Migliora la sincronizzazione del “Tempo di utilizzo” tra più dispositivi

Sempre facendo fede alle note di rilascio della Release Candidate di iOS 17.1, Apple avrebbe migliorato la sincronizzazione delle impostazioni del “Tempo di utilizzo” su tutti i propri dispositivi: “Maggiore affidabilità della sincronizzazione delle impostazioni di Tempo di utilizzo tra i dispositivi”.

Questo miglioramento sarà utile soprattutto per i genitori che gestiscono lo smartphone del proprio figlio da remoto, impostando limiti nell’utilizzo del dispositivo (fasce orarie, limiti di tempo per le app, blocco dei contenuti inappropriati).

Tuttavia, alcuni genitori si erano lamentati del fatto che le impostazioni di “Tempo di utilizzo” si ripristinavano da sole o non si sincronizzavano con tutti i dispositivi presenti all’interno di un gruppo famiglia.

Novità della Release Candidate di audioOS 17.1

Dalla Release Candidate di tvOS 17.1 e audioOS 17.1 è emerso che Apple estenderà agli altri HomePod una funzionalità che, con tvOS 17, ha debuttato sul solo HomePod di seconda generazione.

Enhance Dialogue sbarca sugli altri HomePod

Con l’aggiornamento ad audioOS 17.1, Apple rilascerà il supporto alla funzionalità Enhance Dialogue (Migliora Dialogo) per HomePod mini e per l’HomePod di prima generazione.

La funzionalità, che può essere sfruttata quando lo speaker è accoppiato a una Apple TV 4K (selezionandolo come uscita audio), ha lo scopo di aumentare il volume del parlato (separandolo dai rumori di fondo) per facilitarne l’ascolto all’interno di tracce composite con musica o effetti durante l’ascolto di una canzone o di un programma TV.

Come scaricare le nuove beta dei vari sistemi operativi di Apple

Le nuove Release Candidate dei sistemi operativi iOS 17.1iPadOS 17.1, watchOS 10.1tvOS 17.1macOS 14.1 Sonoma, sono già disponibili sia per gli sviluppatori iscritti al programma dedicato sul portale degli sviluppatori Apple che per i beta tester pubblici iscritti al programma “Apple Beta Software Program”.

Offerta

MSI MAG 341CQP QD-OLED

Monitor Gaming Curvo UWQHD 34'', Quantum Dot OLED (3440x1440), 175Hz

849€ invece di 1299€
-35%

Coloro che eseguono le più recenti versioni stabili di tutti i sistemi operativi o le precedenti versioni in anteprima, potranno accedere al percorso di sviluppo selezionando l’opzione per ricevere la versione in anteprima per sviluppatori o per beta tester pubblici (nuovo meccanismo che ha soppiantato il vecchio meccanismo a profili); l’aggiornamento avverrà normalmente, come se fosse un qualsiasi aggiornamento di sistema.

Coloro che invece non sono iscritti al programma per sviluppatori di Apple e nemmeno al programma beta ma che desiderano comunque testare in anteprima le novità che arriveranno con le prossime versioni dei sistemi operativi del colosso di Cupertino, potranno seguire questa guida in cui vi spieghiamo come fare.

Potrebbero interessarti anche: Apple aggiornerà i nuovi iPhone negli store prima ancora di venderli e È ufficiale la nuova Apple Pencil, più economica e con USB-C