mercoledì, Agosto 4, 2021
Home Tags HomePod

Apple Homepod: caratteristiche, disponibilità e prezzi

Apple Homepod rappresenta il primo tentativo dell’azienda di Cupertino di detronizzare Google e Amazon dal dominio degli speaker smart con un prodotto tutto incentrato intorno all’ascolto musicale di alta qualità.

Annunciato per la prima volta il 5 giugno 2017 in occasione dell’Apple Worldwide Developers Conference, la sua commercializzazione è iniziata nel febbraio 2018, inizialmente solo in Australia, Regno Unito e Stati Uniti. Nonostante sia stato immesso sul mercato ufficialmente in paesi come la France e la Germania, in Italia Apple Homepod non è mai arrivato ufficialmente. Gli interessati ad avere un pezzo di Apple nel proprio soggiorno sono dovuti ricorrere al mercato d’importazione o all’acquisto in altri paesi dell’Unione Europea.

Quello che distingue Apple HomePod da prodotti simili a cui viene spesso paragonato, come Google Home o Amazon Echo, è il suo focus: non si tratta del tentativo di integrare l’assistente digitale Siri in uno speaker smart, ma di offrire un prodotto audio di alto livello dotato di funzioni smart e integrazione con Apple HomeKit.

L’alto costo di vendita ha però portato ad un’accoglienza piuttosto tiepida, risultante in circa la metà delle vendite preventivate inizialmente. Ecco perché, nell’ottobre 2020, in occasione della presentazione della nuova line-up di iPhone 12, Apple ha annunciato anche HomePod Mini, un prodotto più economico ma con la stessa destinazione d’utilizzo, il quale sarà disponibile anche in Italia ad un prezzo molto concorrenziale.

Caratteristiche tecniche di Apple Homepod

Anche se costruito con l’idea di essere primariamente uno speaker audio di alto profilo, Apple HomePod è dotato anche di un array di sei microfoni, utili per due motivi: richiamare l’assistente digitale Siri, a cui possiamo rivolgere comandi vocali, ed analizzare il suono circostante per ottimizzare l’acustica. Il cuore pulsante del sistema ha come protagonista il chip Apple A8, utilizzato anche per iPhone 6 e Apple TV HD: questo assicura la potenza necessaria per analizzare e modificare il comportamento degli elementi audio in accordo con il tipo di ambiente in cui HomePod viene posto, oltre che al tipo di musica riprodotta.

Apple HomePod interno

La prima volta che Apple HomePod viene utilizzato per ascoltare musica viene studiato il comportamento del suono nell’ambiente circostante: se l’ambiente è aperto, allora il suono verrà emanato in modo uniforme a 360°; se invece sono presenti mura o altri ostacoli in prossimità dello speaker, alcuni elementi audio modificheranno il proprio comportamento per adattarsi e rendere l’esperienza di ascolto ottimale.

Nella parte alta troviamo uno schermo touchscreen che possiamo utilizzare per i comandi di riproduzione, così come per alzare o abbassare il volume, oppure tenere premuto per richiamare Siri. Specifiche tecniche come range di frequenza, consumo in Watt e potenza di picco e RMS, come sempre, non sono state dichiarate da Apple, la quale è fermamente convinta che i propri utenti apprezzino di più l’esperienza di un prodotto: i numeri, in questo caso, distrarrebbero e farebbero sorgere paragoni che, nelle parole del suo CEO Tim Cook, “non sono di alcuna utilità per l’utente finale”.

Apple HomePod Mini 2

Va menzionata la funzione Intercom, la quale consente, in presenza di due o più Apple HomePod o HomePod Mini, di poter inviare messaggi come se si trattasse di un citofono smart. La feature Intercom non è relegata ai dispositivi presenti in casa o in ufficio, ma è compatibile con tutti i dispositivi Apple e con CarPlay, così da permettere a tutta la famiglia di rimanere in contatto in ogni momento della giornata, ovunque.

HomePod inoltre funge da hub Apple HomeKit, permettendo ai dispositivi domotici di comunicare attraverso di esso, accessibili dal menu Home dei dispositivi iPhone e iPad.

Comparto sonoro di Apple Homepod

Alto 17 cm, con un diametro di 14cm e pesante 2.5 kg, Apple HomePod è in pratica un array di altoparlanti costruiti specificamente per proiettare musica a 360°. Si compone di sette tweeters, un tipo specializzato di altoparlante in grado di rendere al meglio le frequenze medio-alte, ed un woofer da 4 pollici utilizzato per rendere le frequenze medio-basse: la suddivisione consente ad ogni elemento di esprimere al meglio i brani musicali.

La fruizione dei contenuti musicali su HomePod e HomePod Mini è Apple-centrica: Siri supporta soltanto comandi diretti con Apple Musica, mentre manca l’integrazione con altri provider di servizi, come Spotify e Amazon Music. Ovviamente, è sempre possibile utilizzare lo speaker alla stregua di un altoparlante bluetooth, grazie al protocollo Bluetooth 5.0.

I servizi supportati sono Apple Music, iHeartRadio e TuneIn, mentre per Amazon Music dovrebbe aprirsi uno spiraglio nei prossimi mesi, anche se si ancora precisamente quando arriverà il supporto ufficiale.

Design di Apple Homepod

Il design di Apple HomePod non passa inosservato: la sua forma cilindrica priva di imperfezioni o angoli spigolosi lo rende sicuramente un oggetto da poter esibire, oltre che utilizzare. A prima vista potrebbe sembrare più piccolo e meno pesante di quello che si possa immaginare, con i suoi soli 17 cm di altezza, ma basta provare a prenderlo in mano e sentire la maglia di tessuto ed il peso di questo prodotto per capire che la sostanza c’è tutta.

Apple HomePod

Disponibile nelle colorazioni White e Space Gray, il suo design minimalistico lo rendono adatto a tutti gli ambienti: nulla infatti lo rende davvero protagonista, portato più a confondersi con gli elementi che lo circondano, più che a dominarli.

Apple HomePod Mini 1jpg

Il fratello più piccolo, HomePod Mini, è in tutto e per tutto simile a HomePod: ritroviamo la stessa rete di tessuto che avvolge il dispositivo e diffonde uniformemente il suono; l’interfaccia touchscreen nella parte alta; le forme smussate, senza angoli.

Prezzi e disponibilità di Apple Homepod

Apple HomePod è disponibile in bianco e grigio ad un prezzo di 299$, ma non è mai stato disponibile all’acquisto nel nostro Belpaese: lo si trova però da rivenditori terzi su eBay e Amazon di altri paesi europei.

15,605FansMi piace
1,925FollowerSegui
816FollowerSegui
34,700IscrittiIscriviti