Se state valutando l’acquisto di un monitor OLED per il vostro PC, ma non riuscite a districarvi nella marea di proposte che offrono le varie aziende di settore, questa guida all’acquisto dei migliori monitor OLED potrebbe esservi d’aiuto, non solo per risparmiare qualcosa in termini economici, ma anche tempo utile nella ricerca del prodotto più consono alle vostre esigenze. Il mercato dei monitor OLED, ma più in generale dei monitor destinati ai PC (e/o console), ha subito un’evoluzione piuttosto importante negli ultimi anni; un progresso tecnologico che viaggia di pari passo a quello delle schede grafiche (anche dei TV se vogliamo), che non solo ha elevato in modo importante lo standard prestazionale, ma ha contribuito a un calo di prezzi e più in generale dei costi di realizzazione dei display stessi.

In questa guida vi daremo qualche consiglio sui migliori monitor OLED per PC del momento, mantenendo il nostro solito approccio che mira a non generalizzare quelle che possono essere le esigenze dell’utente finale, tanto meno di porsi come la guida definitiva sull’argomento. Scegliere con cura un monitor dimensionato al proprio sistema, ma soprattutto adeguato alle reali esigenze dell’utente, è un aspetto a cui spesso non si pone la giusta attenzione; in molti casi ci si lascia guidare dal brand o dalla moda del momento o, ancora peggio, solo ed esclusivamente dal prezzo di listino, salvo poi riscontrare le classiche problematiche di un monitor inadeguato al nostro ambito di utilizzo.

Quest’ultimo è oggettivamente un elemento altrettanto predominante, ma non per questo ci deve accecare, condizionandoci da solo nel giudicare la validità o meno di un determinato prodotto.
D’altro canto però, è risaputo che i monitor OLED sono più costosi (oltre che migliori) rispetto ai classici LED, quindi prima di procedere teniamo a precisare che siamo in una fascia di prezzo che non permette molti compromessi di carattere economico.

Migliori monitor OLED: le cose da sapere

Migliori Monitor OLED

Per chi muove i primi passi nel settore dei monitor OLED, o più in generale dei monitor per PC, precisiamo subito che fatta eccezione per la tecnologia utilizzata dal pannello, le accortezze da avere quando dobbiamo scegliere un monitor OLED non sono così diverse rispetto a un tradizionale LED (più o meno). Come anticipato in apertura, l’evoluzione tecnologica ha contribuito al calo dei prezzi, migliorando allo stesso tempo le prestazioni e l’affidabilità dei pannelli OLED, soprattutto rispetto alle prime generazioni. Ma qual’è in sostanza la peculiarità dei monitor basati su pannelli OLED?

I pannelli con tecnologia OLED prevedono un approccio diverso rispetto ai classici monitor LCD LED, siano questi di tipo TN, IPS o VA; in questo caso infatti troviamo un insieme di led “organici” che non vengono retroilluminati ma possono essere accesi o spenti singolarmente. Questa metodologia garantisce ottimi risultati in quanto a resa cromatica, tempi di risposta, contrasto e profondità del nero; anche gli angoli di visione sono ottimi, mentre tra i punti deboli non possiamo fare a meno di segnalare il fenomeno del burn-in, tipico dei monitor OLED per PC (in particolare sui prodotti più datati).

Il fenomeno del burn-in è probabilmente il tallone d’Achille dei monitor OLED, tuttavia, le ultime generazioni di pannelli introdotte dalle varie aziende sembrano essere notevolmente migliorate sotto questo punto di vista, tanto da spingere diversi brand a introdurre garanzie aggiuntive che coprono eventuali problemi provocati dal burn-in (caratteristica da tenere a mente in fase d’acquisto).

Rimanendo in tema, è doveroso un cenno anche ai pannelli QD-LED, MiniLED e MicroLED, soluzioni che nell’ultimo periodo stanno riscuotendo sempre più successo. La tecnologia QD-OLED, Quantum DOT OLED, è ideata per cercare di incrementare la luminosità e la saturazione dei display OLED tradizionali, i MiniLED rispolverano la tecnologia LED rivedendo tecniche come il local dimming, mentre i pannelli MicroLED mirano a coniugare i vantaggi offerti dagli OLED cercando di ridurre al minimo il burn-in grazie a un approccio con materiale inorganico (nettamente più costoso in fase di realizzazione).

Migliori monitor OLED: come scegliere e cosa offre il mercato

Migliori Monitor OLED top

Ricordandovi che abbiamo una guida dedicata su come scegliere il monitor più adatto alle vostre esigenze, per ulteriori approfondimenti e suggerimenti, vediamo brevemente quali sono le caratteristiche tecniche più importanti da valutare quando dobbiamo valutare un nuovo monitor OLED e non solo. Per quanto ci riguarda consigliamo sempre di valutare la scheda tecnica del monitor nella sua interezza, ma non si può negare che solo alcune caratteristiche incidono in modo determinante sull’esperienza utente e più in generale sulle prestazioni e sul prezzo: risoluzione, dimensioni del pannello e frequenza di aggiornamento.

Il tempo di risposta non è meno importante, ma sui pannelli di tipo OLED solitamente non rappresenta un problema visto che i prodotti più recenti sono capaci di scendere a una latenza sotto il decimo di millisecondo. Insieme alle caratteristiche citate sopra, troviamo poi altre funzionalità importanti che un buon monitor OLED deve avere, soprattutto per quanto concerne la capacità di sincronizzazione con la scheda grafica (vedi AMD Freesync o G-Sync), senza dimenticare tutte le ottimizzazioni per garantire il migliore comfort possibile dell’utente (e della vista).

Ribadendo il concetto che per i monitor OLED non si può parlare di fascia entry-level, o meglio, la fascia di ingresso è piuttosto alta, quello che ci dovrà guidare nella scelta finale del prodotto sarà a questo punto il nostro ambito di utilizzo. Se ci serve un monitor per giocare, miriamo a un display con una frequenza di aggiornamento sui 144 Hz, o ancora meglio, su un display top di gamma da 240 Hz, con quelli che ovviamente saranno i costi del caso.

La risoluzione del monitor dovrà essere scelta in base alla scheda grafica in nostro possesso, senza dimenticare il dato relativo al refresh, determinante per dimensionare al meglio tutti i componenti e il budget di spesa finale. Come vedremo a breve, le offerte non mancano, molte di queste collocate però nella fascia alta del mercato consumer, limitate quindi a chi può investire un certo budget sul proprio monitor.

Teniamo a precisare che la guida in questione non è una lista dei migliori monitor OLED presenti sul mercato, ma una selezione accurata dei migliori, almeno in questo momento e secondo i nostri canoni. La selezione dei migliori monitor OLED è frutto del lavoro editoriale di tutto il team di TuttoTech e TuttoAndroid, molti di questi prodotti sono stati provati e si trovano nelle nostre macchine da lavoro.

Ultimo consiglio prima di entrare nel vivo della nostra selezione è quello di valutare se acquistare da Amazon. La cura per il cliente di Amazon è unica, le spedizioni con Amazon Prime sono velocissime (qui puoi attivare una prova gratuita di Prime) ma la vera marcia in più è l’assistenza post vendita. Siamo sinceri, non molti produttori di monitor possono godere di un servizio post vendita soddisfacente, avere uno step di garanzia in più con Amazon è un gran bel vantaggio. Pensateci.

Migliori monitor OLED Fascia bassa

Iniziamo coi nostri consigli partendo come di consueto dalla fascia bassa, un segmento di mercato che ci pone davanti sempre la stessa sfida, ovvero trovare il monitor che abbia il miglior rapporto qualità/prezzo. Come detto poco sopra, con i display OLED non è semplice parlare di fascia bassa, se non impossibile, in linea di massima faremo un discorso molto incentrato sul prezzo e sul grado di compromessi che i vari segmenti di utenza possono/devono affrontare in base al costo. Per quell'utenza che non ha particolari esigenze prestazionali, vedi i casual gamer o chi si avvicina al mondo PC per la prima volta, anche per lavoro, la scelta potrebbe risultare più semplice, tuttavia consigliamo di non trascurare i parametri fondamentali discussi precedentemente, soprattutto in ottica di aggiornamenti futuri. Chi punta a contenere il budget, potrebbe trovarsi tra le mani anche una scheda grafica non troppo potente, motivo che ci indirizza inevitabilmente su monitor OLED con frequenza di aggiornamento e risoluzione non troppo spinti.

ASUS ZenScreen MQ16AH 15,6'', OLED FHD, 60 Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 1Iniziamo con un display "particolare", l'ASUS ZenScreen MQ16AH. Particolare perché si tratta di un display OLED portatile che può trovare diverse applicazioni, abbinandosi sia a un PC desktop che a un notebook. Siamo di fronte a un pannello FHD che si interfaccia con un cavo USB e offre un refresh di 60 Hz; a bordo troviamo sensore di prossimità e tecnologia Flicker Free. Ottimo come monitor secondario.

LC-Power LC-M16-4K 15,6'', OLED 4K, 60 Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 2Sempre per chi cerca un display esterno di qualità, questo LC-Power coniuga le peculiarità degli OLED a una risoluzione UHD con refresh a 60 Hz. Ottimo per lavorare, questo monitor garantisce copertura DCI-P3 del 100% e Adobe RGB 100% e si interfaccia sia via HDMI che USB-C.

Acer Predator X27U 27'', OLED QHD, 240 Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 3Con Acer Predator X27U passiamo ai monitor da gaming ad alte prestazioni. Diagonale da 27" e risoluzione QHD con refresh a 240 Hz sono il biglietto da visita di questo pannello che, inutile dirlo, va abbinato a una scheda grafica capace di macinare sino a 240 FPS nel gaming a 1440P.

Samsung Odyssey OLED G8 34'', OLED WQHD, 175 Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 4Nella grande famiglia di monitor da gaming Samsung Odyssey, questo particolare modello OLED G8 rappresenta il giusto compromesso per quegli utenti che cercano una soluzione con pannello curvo con dimensioni non troppo esagerate e allo stesso tempo ad alte prestazioni. Samsung Odyssey OLED G8 offre tutti i vantaggi della tecnologia OLED per reattività e qualità, proponendo una risoluzione WQHD con refresh a 175 Hz che può essere gestita bene anche da schede video d fascia media e medio/alta.

LG 27GS95QE UltraGear 27'', OLED QHD, 240 Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 5Rimanendo in questa fascia bassa che bassa non è, LG 27GS95QE UltraGear si inserisce come un punto di riferimento per chi si approccia al segmento dei monitor OLED. La scheda tecnica non differisce molto dall'Acer Predator visto sopra, garantendo una risoluzione QHD a 240 Hz e una resa cromatica eccezionale. A bordo ovviamente non mancano tecnologie di sincronizzazione come AMD Freesync Premium e NVIDIA G-Sync.

Corsair XENEON 27QHD240 27'', OLED QHD, 240 Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 6Saliamo ancora di livello con il Corsair XENEON 27QHD240, un monitor da gaming che si affida alla tecnologia LG e per questo dovrebbe allinearsi alla gamma UltraGear in quanto a resa nei giochi. Veloce e prestante, la proposta Corsair offre risoluzione QHD a 240 Hz; il tempo di risposta è quello dei migliori pannelli da gaming, 0,03 ms e supporto NVIDIA G-Sync e AMD FreeSync Premium per avere la migliore esperienza possibile nei giochi.

Alienware AW3423DWF 34'', OLED WQHD,165 Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 7Per chi guarda a un OLED ma è orientato su un display curvo, Alienware AW3423DWF potrebbe essere un'opzione da considerare. Risulta leggermente mento esigente in termini di risorse visto che il refresh si ferma a 165 Hz, garantendo però una risoluzione superiore al QHD grazie al formato wide che arriva a 3.440x1.440 pixel. Ottimo per giocare, richiede comunque una postazione adeguata viste le dimensioni generose del pannello da 34 pollici.

ASUS ROG Swift OLED PG27AQDM 27'', OLED QHD, 240 Hz

Coccarda Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 8ASUS ROG Swift OLED è una delle migliori opzioni se cercate un monitor per giocare in QHD ad alto refresh-rate. Le prestazioni e la qualità dell'immagine sono ottime, così come risulta curata l'ergonomia, il desgin e l'esperienza in game grazie a tutte le tecnologie proprietarie messe in campo da ASUS.

Offerte ASUS ROG Swift OLED PG27AQDM 27'', OLED QHD, 240 Hz

MSI MEG 342C QD-OLED 34“, QD-OLED UWQHD, 175 Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 9MSI MEG 342C è probabilmente il top che può offrire l'azienda taiwanese in fatto di monitor gaming top di gamma. Siamo di fronte a un pannello QD-OLED curvo (1800R) da 34 pollici con risoluzione 3440 x 1440 pixel e refresh a 175 Hz. Il resto delle specifiche non sfigura, rendendolo infatti un monitor molto versatile vista l'elevata qualità dell'immagine offerta.

Migliori monitor OLED Fascia media

Passando alla fascia media e medio-alta, con un budget più sostanzioso possiamo pensare di portare a casa un prodotto valido e soprattutto meglio dimensionato alle nostre esigenze. Per chi gioca non mancano le opzioni con frequenza sopra i 120 hertz, mentre per l'ambito lavorativo o domestico ci sono diverse proposte che permettono di portare a casa display abbastanza validi sotto il profilo della qualità dell'immagine e dell'ergonomia/produttività.

Gigabyte AORUS FO48U 48'', OLED 4K, 120 Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 10Gigabyte AORUS FO48U è un vero colosso. Ha una diagonale di 48 pollici con una risoluzione 4K a 120 Hz, una soluzione al top quindi per chi cerca i minimi dettagli nei giochi e non si accontenta di un pannello da 60 Hz. Valido per un setup da gaming ottimizzato negli spazi o una postazione gaming da salotto.

Compralo in offerta su Amazon


Samsung Odyssey OLED G9 49'', OLED Dual-QHD, 240Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 11Per chi mira a un monitor top di grandi dimensioni senza problemi di budget, Samsung Odyssey OLED G9 rappresenta una delle prime opzioni da considerare, soprattutto se cercate anche un pannello curvo di alta qualità. Questo OLED garantisce un'ottima qualità dell'immagine e prestazioni a dir poco ottime con refresh a 240 Hz, un display che si può sfruttare solo con una GPU potente come GeForce RTX 4090/4080 o una AMD Radeon RX serie 7900.

Philips Evnia 49M2C8900 49'', QD-OLED Dual QHD, 240 Hz

Coccarda Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 12Nel segmento dei monitor gaming da 49 pollici di nuova generazione, la gamma Philips Evnia offre uno dei prodotti più convenienti per il rapporto qualità/prezzo. Philips Evnia 49M2C8900 garantisce una qualità dell'immagine impeccabile, abbinata a prestazioni da primo della classe vista la risoluzione Dual Quad-HD che, a 240 Hz, rappresenta una gioia per gli occhi, insieme a tutte le ottimizzazioni del caso targate Philips.

ASUS ROG Swift PG49WCD 49'', OLED Dual-QHD, 144 Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 13ASUS ROG Swift OLED PG49WCD è uno dei migliori monitor da gaming presenti nel catalogo ROG. Si tratta nel dettaglio di un pannello QD-OLED con risoluzione UWQHD, ovvero 5.120x1.440 pixel con refresh sino a 144 hertz. La proposta ASUS integra anche ROG Smart KWM per gestire diversi PC, oltre a connettività USB-C con ricarica per i dispositivi a 90 watt.

ASUS ROG Swift PG42UQ 41.5”, OLED 4K, 138 Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 14Un vero colosso questo ASUS ROG Swift PG42UQ, un monitor per chi non cerca compromessi per dimensioni, risoluzione e soprattutto prestazioni. Grazie al pannello OLED 4K da 41,5" la qualità dell'immagine rimane al top anche nei momenti più concitati della fase di gioco, con un refresh che arriva a 138 Hz, tempo di risposta di appena 0,01 ms e supporto G-Sync.

Migliori monitor OLED Fascia alta

Nella fascia alta come al solito possiamo dare sfogo ai nostri gusti, anche in termini estetici, ma soprattutto al portafogli. Le proposte dei produttori sono molte e paradossalmente con una maggiore percentuale di errori nella valutazione; anche in questo segmento c’è chi predilige o meno monitor ad alto o basso refreh-rate, ma il linea di massima chi assembla una build al top con monitor OLED mira anche a un'esperienza utente al massimo della qualità, cercando di spremere tutto dal proprio sistema, che sia un gamer o un content creator poco importa.

Considerando che l'utente in cerca un monitor OLED per lavorare punterà sui migliori modelli con pannello 4K a 60 Hz, chi invece utilizza il PC per giocare dovrà abbinare uno di questi monitor top alla scheda grafica giusta. Ribadiamo che i monitor OLED ad alta risoluzione e ad alto refresh-rate non sono adatti a tutte le GPU, o meglio, per essere sfruttati a dovere richiedono una scheda grafica in grado di produrre un determinato numero di frame a una determinata risoluzione per sincronizzarsi al meglio col display. Attenti quindi quando siete davanti a uno dei nuovi monitor a 240 Hz annunciati di recente: per sfruttare realmente questa frequenza di refesh, la vostra scheda video dovrà essere capace di macinare 240 FPS nel titolo che sceglierete di giocare alla massima risoluzione del display (sia QHD, WQHD o eventualmente 4K).

MSI MPG 491CQP 49'', QD OLED Dual-QHD, 144 Hz

Coccarda Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 15Anche MSI ha un prodotto top nel segmento dei monitor OLED, si tratta di MPG 491CQP, un bestione da 49 pollici che sfrutta la tecnologia Quantum DOT OLED con risoluzione Dual-QHD a 144 Hz. Curato in tutti i dettagli, il display MSI è anche ben calibrato di fabbrica (ΔE≤2) e arriva con un copertura DCI-P3 del 99%, davvero ottimo e versatile.

ASUS ROG Swift PG48UQ 47,5'', OLED, 4K, 138 Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 16Rimaniamo in casa ROG per un altro classico, il ROG Swift PG48UQ, un generoso display 47,5" che sposa un pannello OLED 4K con refresh sino a 138 Hz. In questo caso si tratta di un display piatto, ottimizzato per i giochi ma comunque valido per resa cromatica e più in generale per lavori legati alla produttività e/o creazione di contenuti.

BenQ MOBIUZ EX480UZ 48'', OLED 4K, 120 Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 17BenQ MOBIUZ EX480UZ è un altro prodotto di fascia top versatile e che, grazie alla tecnologia OLED, troverà impiego sia in ambito gaming che in altri applicativi che richiedono l'impiego di un monitor affidabile sotto il profilo della resa cromatica. Diagonale da 48 pollici e risoluzione 4K con refresh a 120 Hz sono i tratti distintivi della proposta BenQ, un prodotto che nasce comunque per giocare su PC o console.

ASUS ProArt PA32DC 31,5'', OLED 4K, 60 Hz

Migliori monitor OLED: la nostra selezione di Maggio 18ASUS ProArt PA32DC è il monitor ideale per i professionisti che non hanno problemi di budget e puntano al meglio in fatto di fedeltà cromatica. Il pannello OLED 4K da 60 Hz supporta la calibrazione automatica con DeltaE <1, garantendo al contempo copertura del 99% sia per lo spazio colore DCI-P3 che Adobe RGB. Poco altro da aggiungere su questo prodotto straordinario che, purtroppo, non tutti possono permettersi.

Migliori monitor OLED in assoluto

Se non avete trovato il prodotto che cercavate in questa guida ai migliori monitor OLED, il motivo è uno. Questa è una selezione dei migliori monitor OLED che verrà aggiornata ogni mese in base alle nuove uscite o al riposizionamento sul mercato dei vari modelli, in futuro potrebbe essere aggiunto anche il monitor OLED su cui avevate puntato da tempo. Un consiglio è quello di salvare questa pagina nei preferiti e di controllarla di tanto in tanto per seguire i nuovi aggiornamenti.

Avete ancora dubbi o domande? In questo caso potete lasciare un commento in basso oppure entrare nella nostra Community su Facebook e sul nostro canale Telegram delle offerte Offerte Tech, il team di TuttoTech e TuttoAndroid è sempre pronto ad aiutarvi a scegliere il monitor OLED più adatto alle vostre esigenze. Se invece siete alla ricerca di un consiglio rapido, netto e deciso, ecco i migliori monitor OLED in assoluto da prendere in considerazione: