Fortnite iPhone

Quella che sembrava solo una minaccia si è trasformata in fatti. Ieri Apple ha chiuso l’account di Epic Games, quindi i giochi realizzati dallo sviluppatore non sono più disponibili nell’App Store.

La decisione di Apple è l’ultima nella disputa tra le due società cominciata all’inizio di questo mese quando Epic ha fornito un’opzione in Fortnite per acquistare direttamente dallo sviluppatore violando le regole dello store di Apple che ha provveduto alla rimozione del gioco.

Il colosso di Cupertino si è dichiarato deluso di  fatto che abbia dovuto prendere una decisione così drastica e si augura di poter tornare a collaborare con Epic Games in futuro.

Fortnite e gli altri titoli Epic Games rimossi dall’App Store

All’inizio di questa settimana le due società si sono incontrate in tribunale e un giudice ha stabilito che Apple ha il diritto di rimuovere Fortnite e le altre app di Epic Games dall’App Store, specificando che quest’ultima non può rimuovere le app che utilizzano l’Unreal Engine, il motore di gioco creato da Epic e concesso in licenza ad altri sviluppatori estranei alla disputa.

Se in precedenza avevate scaricato Fortnite o qualsiasi altro gioco di Epic Games potete ancora giocarci, ma non potranno essere aggiornati. Epic giovedì ha rilasciato l’aggiornamento Capitolo 2 – Stagione 4 per Fortnite, ma non può essere scaricato dagli utenti iOS e macOS.

Apple ed Epic Games si incontreranno di nuovo in tribunale il 28 settembre per un’udienza completa, ma a questo punto la spaccatura fra le sue società appare insanabile.

Potrebbe interessarti: Ecco come continuare a giocare a Fortnite su Android e iOS