Nella giornata di oggi, 5 maggio 2022, AMD (acronimo di Advanced Micro Devices Inc.) ha presentato ufficialmente i nuovi processori della famiglia Ryzen 5000 C-Series, progettati per essere il cuore pulsante dei prossimi Chromebook.

Tacendo delle indiscrezioni — che pure ci fanno compagnia da settimane —, questo nuovo annuncio si inserisce nell’ambito di un 2022 che per AMD è stato già ricco di novità, partendo dai processori AMD Ryzen serie 6000 annunciati lo scorso gennaio e arrivando fino ai Ryzen PRO 6000 di aprile.

Offerta

Apple iPad Pro 11'' (M4)

Ddisplay Ultra Retina XDR, 512GB, fotocamera frontale orizzontale da 12MP, fotocamera posteriore da 12MP, scanner LiDAR, Wi-Fi 6E

1199€ invece di 1469€
-18%

AMD: il lavoro ibrido è qui per rimanere

La pandemia ha fatto entrare tantissime persone nei meccanismi del lavoro ibrido e ormai l’abbiamo sentito ripetere da più parti: questa realtà, con le sue peculiarità e i suoi vantaggi, è qui e non andrà via neppure una volta che ci saremo sbarazzati del COVID-19. Anche AMD è dello stesso avviso e infatti ha posto l’accento su nuovi trend emersi nel modo di lavorare.

Si è parlato di hybrid success: l’83% dei dipendenti riferisce che il passaggio al lavoro ibrido è stato un successo per la propria azienda; sono stati sottolineati trend di mercato, come ad esempio la crescita del 90% nelle adozioni del cloud per le imprese; il tutto senza dimenticare il lato negativo della vicenda: l’impennata delle minacce alla sicurezza, con una crescita del 600% dei crimini informatici a partire dall’inizio della pandemia.

Opportunità ghiotte per i Chromebook: Chrome OS alla ribalta

Dal momento che i nuovi processori AMD Ryzen 5000 C-Series sono rivolti ai Chromebook, non poteva mancare un accenno alle grosse opportunità che la situazione ha creato per i dispositivi con Chrome OS:

  • Enterprise and Small Business: sono perfetti per piccole imprese in crescita, di facile e rapida distribuzione e si prestano bene alla produttività e al multitasking.
  • Health Care: velocizzano l’accesso alle informazioni dei pazienti, semplificano la vita a pazienti e praticanti, senza trascurare la protezione dei dati sensibili.
  • Frontline Workforce – Work and Play from anywhere: produttività, multitasking, videochiamate e autonomia prolungata ne fanno dispositivi perfetti per contesti di lavoro ibrido, senza disdegnare un po’ di intrattenimento.

AMD Ryzen 5000 C-Series: nuovi modelli per il lavoro ibrido

AMD Ryzen 5000 C-Series

Con i nuovi processori Ryzen 5000 C-Series, AMD si è posta l’obiettivo di creare nuove soluzioni adeguate per il lavoro ibrido, per questo ha puntato su tre fattori chiave:

  • CPU ad alte prestazioni: fino a 8 core x86 high performance.
  • Autonomia e portabilità: fino a 13 ore di autonomia, per lavorare in mobilità.
  • Sicurezza e facile gestibilità

I processori di questa nuova famiglia sono i primi a portare 8 core x86 high performance su dispositivi Chromebook, affidandosi all’architettura Zen 3 e, inoltre, raddoppiando la cache L3 on-chip rispetto alla precedente generazione. Il tutto senza dimenticare i miglioramenti delle GPU Radeon Graphics per VDI, collaborazione e supporto multi-monitor (fino a 3 con risoluzione 4K).

Quattro modelli da scoprire

La line-up si compone di due modelli Ryzen 3, un Ryzen 5 e un Ryzen 7, eccoli con tutte le caratteristiche tecniche:

  • Ryzen 7 5825C: 8 core/16 thread, architettura “Zen 3”, scheda video Vega, max boost fino a 4,5 GHz (base 2,0 GHz), L2+L3 Cache 20 MB, GPU a 8 core (max boost a 1,8 GHz), processo produttivo a 7 nm, TDP di 15 W.
  • Ryzen 5 5625C: 6 core/12 thread, architettura “Zen 3”, scheda video Vega, max boost fino a 4,3 GHz (base 2,3 GHz), L2+L3 Cache 19 MB, GPU a 7 core (max boost a 1,6 GHz), processo produttivo a 7 nm, TDP di 15 W.
  • Ryzen 3 5425C: 4 core/8 thread, architettura “Zen 3”, scheda video Vega, max boost fino a 4,1 GHz (base 2,7 GHz), L2+L3 Cache 10 MB, GPU a 6 core (max boost a 1,5 GHz), processo produttivo a 7 nm, TDP di 15 W.
  • Ryzen 3 5125C: 2 core/4 thread, architettura “Zen 3”, scheda video Vega, max boost fino a 3,0 GHz (base 3,0 GHz), L2+L3 Cache 9 MB, GPU a 3 core (max boost a 1,2 GHz), processo produttivo a 7 nm, TDP di 15 W.

AMD Ryzen 5000 C-Series

Altre proposte AMD per Chromebook

I nuovi processori Ryzen 5000 C-Series saranno fondamentali per la strategia 2022 di AMD in ambito Chromebook, dove troveranno posto nella fascia premium e nella fascia alta del segmento mainstream; per la fascia bassa di questo e per quella superiore della entry, AMD propone processori Ryzen e Athlon 3000 C-Series, mentre sui modelli più economici si troverà l’AMD 3015Ce.

Prestazioni, autonomia, sicurezza

AMD non ha mancato di sottolineare i miglioramenti portati dai nuovi processori in termini di prestazioni e lo ha fatto con degli immancabili confronti.

Il primo paragona il nuovo top di gamma Ryzen 7 5825C col precedente Ryzen 7 3700C coi seguenti risultati:

  • web browsing (WebXPRT 3): fino a +67%
  • multitasking (Geekbench 5 nT): fino a +107%
  • prestazioni grafiche (Motion Mark 1.2): fino a +85%.

Il secondo confronto è con un processore di Intel, nello specifico il Core i7 1185G7, che viene così superato dal nuovo Ryzen 7 5825C:

  • web browsing (WebXPRT 3): fino a +7%
  • multitasking (Geekbench 5 nT): fino a +25%
  • prestazioni grafiche (Motion Mark 1.2): fino a +10%.

Per quanto riguarda l’autonomia, AMD parla di risultati migliori fino al 94% rispetto alla concorrenza, in particolare si fa riferimento al confronto con Intel Core i5 1135G7 nel test di CrXPRT 2. Punti di forza dei nuovi processori sono:

  • il processo produttivo a 7 nm
  • il supporto alla ricarica rapida
  • il risveglio istantaneo dallo stato di sleep.

Infine, viene sottolineato l’approccio multi-livello alla sicurezza dei processori Ryzen 5000 C-Series, coi dati dell’utente che sono protetti dai seguenti “livelli”: AMD “Zen 3” Architecture con architettura “Zen 3” secure core, AMD Secure Processor con secure boot, Widevine DRM Secure Playback, Chrome Secure Web / OS (gestito tramite CPUD AMD e Google TPM), OEM Features.

Primi Chromebook con AMD Ryzen 5000 C-Series in arrivo nel 2022

In sede di annuncio sono stati svelati anche i nomi dei primi due Chromebook che faranno debuttare i processori AMD Ryzen 5000 C-Series: HP Elite C645 G2 Chromebook e Acer Chromebook Spin 514. Ecco un riepilogo delle loro caratteristiche principali.

HP Elite C645 G2 Chromebook

  • notebook da 14 pollici
  • processori fino ad AMD Ryzen 7 5825C
  • Wi-Fi 6E, Bluetooth 5.2, 4G LTE (opzionale)
  • webcam da 5 MP, SmartCard, SEC Fingerprint Sensor.

L’arrivo sul mercato è previsto nel Q2 2022.

HP Elite C645 G2 Chromebook

Acer Chromebook Spin 514

  • convertibile 2-in-1 da 14 pollici
  • processori fino ad AMD Ryzen 7 5825C
  • Wi-Fi 6E, Bluetooth 5.2, fino a 256 GB di SSD PCIe Gen 3 NVMe
  • MIL-STD 810H, Corning Gorilla Glass Touchscreen, sRGB 100%.

L’arrivo sul mercato è previsto nel Q3 2022.

Acer Chromebook Spin 514

Leggi anche: CPU AMD vs Intel: caratteristiche, pregi e difetti