Apple CarPlay in moto su una Tesla? Possibile ma non alla portata di tutti

Tesla Model S

Apple CarPlay e le auto elettriche a marchio Tesla non vanno d’accordo e questo non è un mistero, tuttavia uno sviluppatore polacco ha trovato un modo molto creativo per aggirare il problema, peccato che non sia il massimo in termini di praticità e che non sia esattamente alla portata di tutti.

Apple CarPlay su Tesla: ecco come

Tesla, com’è noto, è quasi più una software company che una hardware company e questo si riflette in molteplici aspetti delle vetture, inclusi quelli che incidono maggiormente nell’esperienza d’uso quotidiana degli acquirenti, come ad esempio il sistema di infotainment.

Per quanto si tratti di uno dei sistemi più evoluti e apprezzati in circolazione, lo stesso presenta una lacuna piuttosto importante che neppure le pressanti richieste di tanti clienti hanno ancora convinto Tesla a colmare: manca il supporto ufficiale a CarPlay di Apple. A dirla tutta, a dispetto di qualche avvistamento risalente a più di un anno fa, manca persino il supporto ufficiale ad Apple Music.

Negli ultimi giorni lo sviluppatore polacco Michał Gapiński ha attirato parecchia attenzione per aver risolto, rectius aggirato a modo proprio il problema, come testimoniato dalle foto e dai video condivisi su Twitter (link in fonte), che mostrano Apple CarPlay in funzione sul display da 15 pollici del sistema di infotainment della sua Tesla Model 3. Lo sviluppatore mostra anche come riesce a controllare Apple Music tramite i comandi al volante.

Come detto, quella di Gapiński non è una soluzione alla portata di tutti, anzi forse “soluzione” non è neppure la definizione corretta. Per riuscire nel proprio intento, infatti, lo sviluppatore ha collegato alla sua Tesla una Raspberry Pi con a bordo una build custom di Android ed è così riuscito a caricare CarPlay sul browser integrato dell’infotainment. Inoltre, pare che lo sviluppatore si serva di un mouse per navigare in CarPlay, insomma, un sistema tutt’altro che pratico da usare in auto.

Ad ogni modo lo sviluppatore ha già fatto sapere di essere al lavoro per migliorare la connessione Wi-Fi, che causa qualche grattacapo, e ha preannunciato che, una volta migliorato il funzionamento generale, intende rilasciare pubblicamente la sua trovata.

Condividi: