Home Telefonia News Secondo Apple le vibrazioni delle moto danneggiano le fotocamere degli iPhone

Secondo Apple le vibrazioni delle moto danneggiano le fotocamere degli iPhone

0
Confronto iPhone 11 Pro Max vs iPhone 12 Pro Max

Nelle scorse ore Apple ha pubblicato un nuovo post sul proprio forum ufficiale di Supporto mettendo in guardia gli utenti utilizzatori di motociclette e altri motocicli: le vibrazioni di grande ampiezza possono danneggiare le fotocamere degli iPhone.

Sono giorni particolarmente caldi per Apple: tra l’evento di lancio dei nuovi iPhone 13 ormai alle porte (sono appena trapelati i probabili colori e tagli di memoria di tutti i modelli), le voci sui problemi di produzione di Apple Watch Series 7 e il lancio della versione rinnovata di Apple Maps. In mezzo a tutto questo, il produttore ha pensato bene di dare alcuni suggerimenti ai propri utenti per ridurre il rischio di danneggiare le preziose fotocamere dei propri iPhone.

Portate il vostro iPhone in moto? Attenzione alle vibrazioni

Testualmente, nel post in argomento la casa di Cupertino parla di esposizione a vibrazioni e “specialmente quelle generate dai motori di motocicli molto potenti”. A tal riguardo, Apple sconsiglia di montare gli iPhone su supporti agganciati direttamente al motociclo, in quanto le vibrazioni potrebbero essere trasmesse attraverso il manubrio e lo chassis dello stesso.

Segue una sintetica spiegazione tecnica in cui il colosso della mela morsicata si riallaccia soprattutto a due elementi: la stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS) e l’autofocus a circuito chiuso (closed-loop AF). Ecco quanto scrive Apple:

«Se muovi accidentalmente la fotocamera mentre scatti una foto, l’immagine ottenuta può risultare sfocata. Per prevenire ciò, alcuni modelli di iPhone sono dotati di stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS). L’OIS ti permette di scattare foto nitide anche se muovi accidentalmente la fotocamera. Con la stabilizzazione ottica dell’immagine, un giroscopio rileva che la fotocamera si è mossa. Per ridurre il movimento dell’immagine, e le conseguenti sfocature, le lenti si muovono in funzione dell’angolo del giroscopio.

In aggiunta a questo, alcuni modelli di iPhone hanno autofocus (AF) a circuito chiuso. L’autofocus closed-loop resiste agli effetti della gravità e delle vibrazioni per mantenere una messa a fuoco corretta in still, video e panorami. Con l’autofocus a circuito chiuso, dei sensori magnetici integrati misurano effetti di gravità e vibrazioni e determinano la posizione delle lenti in modo tale che il movimento di compensazione possa essere stabilito accuratamente.

I sistemi OIS e closed-loop AF degli iPhone sono progettati per la durabilità. Tuttavia, come accade con molti prodotti di elettronica di consumo che includono sistemi come OIS, la diretta esposizione a lungo termine a vibrazioni di grande ampiezza entro determinati intervalli di frequenza può causare un degrado delle prestazioni di questi sistemi e portare ad un peggioramento della qualità di foto e video. È consigliato evitare di esporre gli iPhone a prolungate vibrazioni di grande ampiezza»

La situazione descritta dal produttore californiano cambia parzialmente nel caso dei ciclomotori, dei motocicli di piccola cilindrata e di quelli elettrici: in questi casi, infatti, le vibrazione alle quali gli iPhone – con particolare riferimento alla stabilizzazione ottica dell’immagine e all’autofocus a circuito chiuso delle fotocamere – sarebbero esposti avrebbero un’ampiezza significativamente inferiore.

Agli utenti interessati ad attaccare i propri iPhone a queste tipologie di veicoli Apple consiglia di utilizzare dei supporti dotati di assorbimento delle vibrazioni: accessori di questo tipo, infatti, permetterebbero di ridurre il rischio di danneggiare i sistemi OIS e AF del dispositivo. Allo stesso scopo, sarebbe buona norma evitare una regolare esposizione per periodi di tempo prolungati.

Infine, una piccola nota a margine: la stabilizzazione ottica dell’immagine – ricorda Apple – è presente su iPhone 6 Plus, iPhone 6s Plus, iPhone 7 e modelli successivi, compreso iPhone SE 2020. Invece, la fotocamera ultra-grandangolare degli iPhone 11 e successivi e quella telephoto di iPhone 7 Plus e iPhone 8 Plus sono prive di OIS. La tecnologia closed-loop AF è presente su iPhone XS e modelli successivi, incluso iPhone SE 2020.

Leggi anche: Apple annuncia ufficialmente la data di lancio di iPhone 13

Fonte