apple one

L’evento Apple si è concluso pochi minuti fa e il colosso di Cupertino non si è limitato a presentare nuovi prodotti – come Apple Watch 6 –, ma ha svelato anche nuovi servizi come Fitness+ e Apple One.

Il primo, come si evince dal nome, è un servizio dedicato all’allenamento e pertanto si rivolge agli utenti di iPhone ma soprattutto a quelli di Apple Watch. Apple One, invece, è una sorta di abbonamento unico, una sottoscrizione sola per avere accesso ai vari servizi della mela.

Apple Fitness+: info, costi e disponibilità

apple fitness+

In un evento che vede gli smartwatch grandi protagonisti, Apple ha chiaramente posto l’accento anche sull’aspetto salutistico e sportivo.

A questo proposito è stato presentato ufficialmente il nuovo servizio Fitness+, guanto di sfida ai vari Peloton et similia. Il servizio sarà perfettamente integrato coi dispositivi della famiglia Apple Watch e sarà controllabile dall’iPhone tramite l’app omonima Fitness+.

Per quanto riguarda i costi, Fitness+ prevede una sottoscrizione mensile da 9,99 dollari, oppure un piano annuale da 79,99 dollari.

Tramite Fitness+, gli utenti potranno seguire delle fitness class curate da Apple – ce ne saranno di varie categorie, come yoga, cardio e altro –, con i dati dell’allenamento mostrati i sovraimpressione e sincronizzati automaticamente con l’app Health. Gli utenti potranno seguire lo streaming dell’allenamento sia da casa che in mobilità.

Ogni settimana verranno aggiunti dei nuovi allenamenti, curati da istruttori riconosciuti a livello internazionale.

Gli allenamenti si adattano al livello dell’atleta, prevedendo intensità che vanno da principiante a esperto; per i primi è presente anche una sezione di tutorial.

Apple ha pensato anche a tutti gli utenti che preferiscono allenarsi a suon di musica per avere una carica in più: i corsi di Fitness+ verranno accompagnati da apposite playlist, che gli utenti potranno anche salvare su Apple Music.

Apple Fitness+ sarà disponibile all’interno dell’applicazione Fitness sugli iPhone con iOS 14, ma gli allenamenti saranno accessibili anche direttamente dal polso dall’Apple Watch, inoltre l’app Fitness sta arrivando anche su Apple TV. Non manca ovviamente la compatibilità anche con iPad.

Apple Fitness+ debutterà ufficialmente entro la fine del 2020 e verrà offerto in prova gratuita della durata di 3 mesi a tutti i nuovi acquirenti di Apple Watch. Al momento non ci sono informazioni relative al mercato italiano.

Apple One: info, costi e disponibilità

La seconda novità afferente ai servizi della mela risponde al nome di Apple One ed era già stata anticipata nei giorni scorsi.

Apple One è in estrema sintesi un bundle che riunisce tutti i servizi della mela morsicata e prevede vari possibili piani di sottoscrizione, con costi che variano in base alla completezza dell’abbonamento.

Il piano base “Individual” prevede un costo mensile di 14,95 euro e comprende Apple Music, Apple TV+, Apple Arcade e 50 GB di storage su iCloud.

Lo stesso piano può essere sottoscritto per tutta la famiglia (“Family“) al costo di 19,95 euro al mese e in questo caso comprende 200 GB di storage iCloud.

Il piano più costoso e completo di Apple One, Premier, ha un costo di 29,95 dollari al mese e comprende anche Apple News+, il fresco di annuncio Apple Fitness+ e ben 2 TB di spazio di archiviazione su iCloud. Questo piano non è disponibile nel nostro Paese.

apple one

Tutti i nuovi utenti potranno usufruire di una prova gratuita di Apple One della durata di 30 giorni, al termine dei quali saranno liberi di decidere se proseguire la sottoscrizione a pagamento oppure no. Il servizio sarà disponibile questo autunno.

Ad un primo sguardo è già possibile pronosticare il successo di questo servizio: per gli utenti che utilizzano assiduamente i vari servizi del gigante californiano, Apple One è conveniente sotto due profili: in primis, permette di risparmiare rispetto al costo mensile dei singoli servizi; in secondo luogo offre la comodità di riunire tutte le sottoscrizioni in un unico abbonamento mensile.

Leggi anche: Apple Watch SE ufficiale: molte funzionalità ad un prezzo “piccolo”