mercoledì, Aprile 8, 2020
Home Tags Apple Watch

Apple Watch: cos'è, le principali funzioni, prezzi e modelli

Smartwatch, fitness tracker o wearable: la risposta a cosa indossare sul polso potrebbe essere semplicemente Apple Watch. La tentazione di avere al polso – o al collo, talvolta – un dispositivo intelligente che complementi a dovere i nostri computer da tasca, chiamati anche smartphone, è forte. Lo sa bene Apple, che da anni continua ad essere prima in un mercato spesso sottovalutato e iper-competitivo come quello degli smartwatch, ma non solo.

Spesso si sente dire, dagli stessi possessori, che uno dei motivi per cui rimangono ancorati così saldamente all’ecosistema creato da Apple è proprio per le funzionalità del piccolo Apple Watch che indossano al proprio polso. L’azienda di Cupertino è riuscita a creare un valore aggiunto alla sua gamma di prodotti, introducendo un’estensione dei dispositivi con a bordo iOS (e iPadOS dal 2019) che ne migliora l’utilizzo e l’interazione.

Cos’è Apple Watch

Apple Watch è il nome di una linea di smartwatch prodotta da Apple, che incorpora  molte funzioni che di solito sono appannaggio esclusivo di device orientati alle attività fitness. Tutto questo è reso possibile grazie alla presenza di numerosi sensori e di un software sviluppato ad-hoc che analizza tutti questi dati e trasforma lo storico degli allenamenti in un’esperienza appagante per il proprio utente.

Uno dei motivi per cui gli appassionati di sport hanno al polso proprio un Apple Watch, è anche per vedere i cerchi che visualizzano i nostri risultati fitness riempirsi. Per alcuni diventa un obbiettivo da raggiungere a tutti i costi, anche per non perdere lo streak positivo, ovvero la serie ininterrotta di giorni in cui vengono raggiunti gli obbiettivi, ovvero “chiudere i cerchi” relativi alle attività fisica sul device.

Apple Watch

Il dispositivo è concepito come una vera e propria estensione dell’iPhone, tanto è vero che moltissime funzioni possono essere espletate direttamente dal nostro polso. Possiamo ad esempio accedere a Siri con la pressione di un tasto, leggere notifiche, rispondere ai messaggi ed utilizzare le app ottimizzate per il sistema operativo proprietario di Apple, che viene chiamato watchOS, ed arrivato ormai alla sesta edizione.

L’integrazione così simbiotica con iOS non ne permette l’utilizzo con altre piattaforme: se pensate di utilizzare un Apple Watch con uno smartphone Android, purtroppo non è possibile. L’ultimo modello è stato presentato nel Settembre del 2019, arrivando alla Serie 5, che segna un’evoluzione rispetto ai precedenti modelli, ma che non aggiunge nessuna feature rivoluzionaria.

Che caratteristiche ha Apple Watch

A partire sin dalla prima serie, lo smartwatch di Apple si è distinto dalla concorrenza per il suo design iconico: abbandonata la voglia di scimmiottare quelli che sono gli orologi tradizionali, che pur ricorrono in ogni tipo di foggia, si è voluto dare una forma rettangolare alla cassa e al display.

Molti ricorderanno il primo smartwatch Android Wear, ora WearOS, ovvero LG G Watch: la prima serie dell’orologio intelligente made in Cupertino viene presentata lo stesso anno, solo qualche mese dopo. Gli orologi supportati da Android adotteranno in seguito un display circolare, mentre Apple ha sempre continuato a produrne con una forma insolita, ma che secondo l’azienda permette di avere a disposizione una maggiore porzione di schermo e una usabilità migliore.

Di seguito alcune delle caratteristiche peculiari che contraddistinguono la Series 5, la più aggiornata e ultima disponibile:

  • Display Retina Always-On, con ora e quadrante sempre visibili;
  • Cinturini intercambiabili;
  • Cassa disponibile in alluminio, acciaio, titanio o ceramica;
  • Elettrocardiogramma ottico ed elettrico (ECG);
  • Rilevazione rumore acustico a salvaguardia dell’udito;
  • Monitoraggio ciclo;
  • Registra in automatico tutti gli allenamenti, anche il nuoto:
  • Consente di pagare in tutti gli esercizi convenzionati con Apple Pay;
  • La possibilità di attivare una chiamata di emergenza in oltre 150 paesi nel mondo;
  • Storage interno raddoppiato (32GB) rispetto alla generazione precedente;
  • Bussola aggiunta rispetto ai modelli precedenti.

Quali sono le principali funzioni di Apple Watch

Molte delle funzioni si concentrano prettamente sul fitness, nonostante inizialmente fosse pensato come ad un accessorio di moda da poter utilizzare congiuntamente ad iPhone. L’idea è quella di rendere obsoleti i fitness tracker, con la possibilità di utilizzare un unico wearable sul polso, e di strada ne è stata fatta dal primo modello.

Ad oggi, Apple Watch è forse uno degli smartwatch che più si prestano all’analisi delle attività sportiva, grazia alla presenza di una sensoristica completa, in grado di poter registrare quasi ogni tipo di allenamento con estrema precisione. Questo non lo rende un prodotto che può sostituirsi ad altri ad uso professionale, come ad esempio una fascia cardio per il monitoraggio del battito cardiaco.

Il resto delle funzioni sono quelle che ci aspettiamo di trovare in qualunque smartwatch di fascia alta:

  • Integrazione di chiamate e notifiche: rispondi o visualizza direttamente dal display;
  • Accesso a Siri in modo rapido;
  • Se dotato di LTE (c’è il modello con eSim), può anche ricevere chiamate o essere utilizzato senza lo smartphone nelle vicinanze;
  • Ascolto di musica e podcast con connessione diretta alle cuffie;
  • Personalizzazione del quadrante per adattarlo al nostro stile personale.

A pensare a muovere il tutto ci pensa watchOS, il software che sta alla base degli Apple Watch, e che si integra in modo profondo con tutto l’ecosistema dei prodotti Apple, in particolare con iOS. Non stupisce quindi che molte app come Mail, Telefono, Calendario, Messaggi, Mappe, Musica, Foto, Note e Wallet siano utilizzabili anche dal polso, sullo schermo dello smartwatch. Grazie all’app dedicata possiamo anche installare nuove app, espandendo le funzionalità di base.

Apple Watch impermeabile?

Tutti gli Apple Watch sono resistenti all’acqua: l’ultimo modello consente una protezione dall’ingresso di acqua fino a 50 metri, il che lo rende ideale per chi pratica nuoto va spesso al mare/piscina. A partire da Apple Watch Series 3, tutti i modelli dispongono di una protezione fino a 50 metri.

Raccomandiamo però, sempre, di risciacquare in acqua corrente lo smartwatch, specialmente dopo essere stati al mare. Una volta sciacquato lasciamolo asciugare per bene, e non carichiamolo a meno di non essere sicuri dell’assenza di umidità e/o tracce d’acqua.

Apple Watch app

Se vogliamo personalizzare i quadranti, regolare le impostazioni, specificare in che modo e da quali app vogliamo essere notificati, o desideriamo soltanto installare nuove app sul nostro smartwatch dovremo utilizzare l’app Apple Watch.

L’app è disponibile sull’App Store, se non l’avete già installata sul vostro dispositivo a causa di un backup ripristinato da un altro device. Se vi sono più smartwatch collegati allo stesso iPhone, verranno mostrate le impostazioni di personalizzazione solo per il modello attivo.

Tutti i modelli di Apple Watch

  • Apple Watch 5  | Data di rilascio: Settembre 2019
  • Apple Watch 4 | Data di rilascio: Settembre 2018
  • Apple Watch 3 | Data di rilascio: Settembre 2017
  • Apple Watch 2 | Data di rilascio: Settembre 2016
  • Apple Watch | Data di rilascio: Aprile 2015

Apple Watch ricondizionato

Apple non propone dispositivi wearable ricondizionati: questo significa che, se state cercando di risparmiare qualcosa e avete intenzione di voler prendere un prodotto ricondizionato direttamente dalla casa madre, questo non sarà possibile. Dovrete allora rivolgervi altri store di terze parti, controllando per ognuno di essi quali sono le politiche con cui viene certificato che il device ricondizionato è in condizioni di utilizzo identiche al nuovo.

Uno degli store più affidabili è quello di Amazon: oltre ad Apple Watch ricondizionati, garantiti per 12 mesi direttamente dallo store, possiamo trovare anche venditori di terze parti che propongono prodotti ricondizionati. A vostra tutela c’è sempre la garanzia dalla A alla Z di Amazon, per cui siete sempre in grado di gestire eventuali eventi spiacevoli con un intervento tempestivo dell’assistenza Amazon.

15,537FansMi piace
1,933FollowerSegui
773FollowerSegui
25,700IscrittiIscriviti