Home Telefonia News Apple iPhone 12s Pro in una serie di immagini render con Touch...

Apple iPhone 12s Pro in una serie di immagini render con Touch ID sotto allo schermo

0
Apple iPhone 12s Pro render

Il mese di febbraio è appena iniziato, pertanto siamo chiaramente lontani dalla finestra temporale abitualmente usata da Apple per presentare nuovi iPhone, ciò nonostante sono appena apparsi in rete degli interessanti render di iPhone 12s Pro, presunto nuovo modello di riferimento della casa di Cupertino.

Nel 2020, senza contare il “nuovo” iPhone SE, la serie di punta di Apple si è fatta in quattro con iPhone 12 Mini, iPhone 12, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max. Al netto di qualche chicca esclusiva dei modelli Pro e (soprattutto) Pro Max, i quattro smartphone hanno tanto in comune, dal design language al display OLED, dal SoC Apple A14 Bionic a 5nm alla connettività 5G.

Sebbene si tratti di modelli ancora praticamente nuovi e di grande appeal, il mercato degli smartphone non rallenta mai e gli appassionati sono già in trepidante attesa della prossima generazione.

Gli iPhone del 2021 dovrebbero portare cambiamenti relativamente piccoli, per questo motivo Apple potrebbe chiamarli “iPhone 12s“, conservando “iPhone 13” per il prossimo anno. L’indiscrezione viene già sostenuta da voci autorevoli come Mark Gurman per Bloomberg e Jon Prosser (quest’ultimo sostiene addirittura che Apple potrebbe saltare il numero “13” per superstizione e passare direttamente agli iPhone 14).

A prescindere dal nome utilizzato, anche questa volta dovrebbero arrivare quattro modelli: un Mini, uno standard, un Pro e un Pro Max.

Tra le novità di cui si è parlato più spesso in queste settimane due vanno per la maggiore: il notch finalmente di dimensioni ridotte e il Touch ID per il riconoscimento dell’impronta finalmente integrato sotto al display.

Dal punto di vista del design non dovrebbero esserci novità particolarmente significative: in questi render iPhone 12s Pro viene immaginato praticamente identico ad iPhone 12 Pro.

Il display OLED, pur conservando una diagonale da 6,1 pollici, dovrebbe ricevere un sostanzioso upgrade tecnico, con refresh rate fino a 120 Hz e LTPO per sfruttarlo in modo adattivo a seconda del contesto (similmente a quanto visto su Samsung Galaxy S21 Ultra).

Sotto al display, come detto, dovrebbe finalmente trovare posto il Touch ID: integrata nel classico tasto Home degli iPhone, questa tecnologia è stata soppiantata dal Face ID e non compare su un nuovo iPhone dal 2017 (a meno che non vogliate considerare iPhone SE 2020 come un nuovo modello N.d.R.). Per la realizzazione di questo sensore Apple potrebbe affidarsi a Qualcomm, che già le fornisce i modem 5G.

La nota positiva è che Face ID e Touch ID dovrebbero coesistere, lasciando all’utente una scelta che si sarebbe rivelata ancora più utile in piena pandemia con Face ID e mascherine che non vanno per niente d’accordo.

Apple sembra intenzionata a compiere qualche altro passo in avanti col comparto fotografico: l’analista Ming-Chi Kuo ha parlato ad esempio di grandi miglioramenti per la fotocamera ultra-wide dei due modelli Pro, con apertura f/1.8 e autofocus. In aggiunta a questo, Apple dovrebbe anche usare un sensore più grande. Le fotocamere potrebbero conservare la disposizione vista sui modelli attuali, anche se con uno spessore leggermente maggiore.

Il rumor tutto da confermare attiene alla volontà di Apple di usare esattamente lo stesso comparto fotografico su iPhone 12s Pro e 12s Pro Max, differenziando i due modelli unicamente per diagonale del display e capacità della batteria.

Naturalmente la serie iPhone 12s/13 sarà equipaggiata con componentistica hardware di nuova generazione e con un software aggiornato. In particolare, le prestazioni dei quattro modelli dovrebbero essere affidate al chipset A15 Bionic con processo produttivo a 5nm, supporto 5G e Wi-Fi 6E, quest’ultimo inedito rispetto a quanto offerto dagli iPhone 12 ma visto di recente sui Galaxy S21 di Samsung.

Per quanto riguarda le batterie, gli iPhone 12s non dovrebbero portare stravolgimenti rispetto ai predecessori né in termini di capacità né di velocità di ricarica (20W cablata e 15W wireless), si è parlato però di un possibile cambio epocale: Apple potrebbe rimuovere anche la porta lightning e proporre un approccio completamente wireless, dove ovviamente la parola d’ordine sarebbe Magsafe.

Naturalmente nessuna di queste informazioni è ufficiale e fino al mese di settembre/ottobre 2021 ci sarà il tempo per tanti rumor e leak, continuate a seguirci per scoprire tutto dei nuovi iPhone prima ancora del loro lancio ufficiale.

Leggi anche: Confronto iPhone 12 Pro Max vs iPhone 11 Pro Max: i dettagli fanno la differenza

Fonte