macOS 10.15

A distanza di poche ore da quando Apple ha provveduto a rilasciare la terza versione dedicata agli sviluppatori di iOS 13, iPadOS, watchOS 6, macOS 10.15 e tvOS 13, gli sviluppatori del colosso americano hanno dato il via al rilascio anche della seconda beta pubblica di macOS 10.15 Catalina e tvOS 13.

Al momento non abbiamo un changelog completo al di là dei classici bug fixes ed ottimizzazioni di sistema. Trattandosi comunque di versioni beta, è consigliabile non installarle (questo nel caso di macOS Catalina soprattutto) nel caso i dispositivi vengono usati per questioni di studio o di lavoro.

Ricordiamo che macOS 10.15 Catalina rappresenta una rivoluzione rispetto al passato in quanto vedrà la “morte” di iTunes, software lanciato addirittura nel 2001. Al suo posto, trovano spazio le app MusicaPodcast e TV. Come facilmente intuibile si occupano dei rispettivi servizi di Apple, tutti e tre arricchiti da intelligenza artificiale per la ricerca e la scoperta di novità e sincronizzazione fra dispositivi.

Un’altra grande novità di macOS 10.15 Catalina è rappresentata da Sidecar, ovvero la possibilità di utilizzare gli iPad (quelli compatibili con iPadOS) come se fossero un monitor aggiuntivo.

tvOS 12.3 Apple TV HD e Apple TV 4K

Per quanto riguarda tvOS 13 invece, la nuova versione si incentra soprattutto sui servizi in fase di lancio di Apple, fra cui Apple TV+ per i video e Apple Arcade per i giochi (con supporto ai controller PS4 e Xbox One), introducendo anche una comoda funzione PiP e una sincronizzazione audio più precisa.

Ad ogni modo, nel caso foste interessati all’installazione di questa seconda beta pubblica di macOS 10.15 Catalina e tvOS 13, vi rimandiamo al nostro articolo di approfondimento in cui abbiamo stilato una guida passo passo all’installazione.