Amazfit X

Mancano ancora poco meno di tre settimane al termine, ma la campagna di crowdfunding di Amazfit X prosegue in modo trionfale. Sono stati raccolti finora 1,1 milioni di euro, a fronte di un obiettivo di poco inferiore ai 20.000 euro.

Visto l’enorme successo ottenuto dallo smartwatch curvo, Amazfit ha deciso di accogliere alcune richieste effettuate in questi giorni dagli utenti, aggiungendo alcune funzionalità che renderanno questo dispositivo ancora più interessante. Si parte dalla funzione Always On Display, sulla quale il team di sviluppo è già al lavoro, anche se potrebbe arrivare solamente con un aggiornamento successivo al lancio.

Confermato anche il supporto alla lingua giapponese, che va ad aggiungersi alle lingue già presenti nativamente, ovvero cinese, inglese, spagnolo, tedesco, italiano e francese. Confermata l’integrazione dei comandi vocali, che dovrebbero essere disponibili nelle lingue supportate, e che permetteranno di avviare timer, sessioni di allenamento e molto altro.

Per gli amanti della personalizzazione Amazfit ha promesso anche nuovi quadranti, che andranno ad aggiungersi a quelli previsti originariamente. È comunque probabile che, come avvenuto per altri modelli del brand, vengano rilasciati anche nei mesi successivi con una certa regolarità.

Tra le funzioni richieste dagli utenti, e che Amazfit ha promesso di prendere in considerazione, troviamo la possibilità di scaricare la propria musica su Amazfit X, per ascoltarla tramite cuffie senza che sia necessario avere lo smartphone con sé, la funzione che permette di rispondere alle chiamate dallo smartwatch, il supporto NFC per pagamenti contactless e l’aggiunta di muove modalità sportive, sulla scia di quanto accaduto con Amazfit Stratos 3.

Ricordate che potete seguire gli aggiornamenti sulla campagna e le novità in arrivo visitando la pagina ufficiale su Indiegogo, raggiungibile al link sottostante.

Campagna Indiegogo per Amazfit X