Home Telefonia News Le differenze tra iPhone 12 e iPhone 13: cosa cambia con il...

Le differenze tra iPhone 12 e iPhone 13: cosa cambia con il nuovo

0
differenze iPhone 12 iPhone 13 cosa cambia

iPhone 13 è stato presentato insieme agli altri smartphone della nuova serie ormai da qualche giorno, e venerdì scorso sono stati aperti i preordini con consegna a partire dal 24. Se siete indecisi su quale acquistare o se non sapete se fare il passaggio, vi veniamo in soccorso e vi spieghiamo cosa cambia da iPhone 12 a iPhone 13: ecco le differenze con il modello dello scorso anno che potrebbero farvi decidere (o meno) per l’upgrade.

Cosa cambia da iPhone 12 e iPhone 13: le differenze

Le differenze tra iPhone 12 e iPhone 13 non riguardano solamente le specifiche tecniche e le funzionalità che possiamo trovare a bordo, ma anche il design, rimasto in linea con quello di questi ultimi anni ma che ha comunque visto qualche cambiamento.

Differenze di design tra iPhone 12 e iPhone 13

A livello di design la differenza più importante è costituita dalla dimensione del notch, ora leggermente più piccolo (è stato ridotto del 20%), ma anche dalla disposizione delle fotocamere posteriori. Niente di trascendentale sotto questo punto di vista, ma ora risultano posizionate in diagonale anziché in verticale (in base a quanto riferito da Apple la motivazione è legata alla stabilizzazione dell’immagine).

Cambiano anche i colori, naturalmente: iPhone 12 è disponibile nelle colorazioni Bianco, Nero, Verde, Blu, Viola e (PRODUCT)RED, mentre iPhone 13 è acquistabile in Mezzanotte, Blu, Rosa, Galassia e (PRODUCT)RED. Aumentano lo spessore e il peso: iPhone 13 misura 7,65 millimetri di spessore e pesa 173 grammi contro i 7,4 e i 162 di iPhone 12.

Differenze tra iPhone 12 e iPhone 13: specifiche tecniche e funzionalità

Le differenze più importanti le abbiamo però nella scheda tecnica, dove ovviamente iPhone 13 spinge più in alto l’asticella. La principale novità di iPhone 13 è il chip A15 Bionic, che può contare su una nuova CPU 6 core con 2 performance core e 4 efficiency core, una nuova GPU 4 core e un nuovo Neural Engine 16 core. Interessante il supporto dell’ultimo modello al dual eSIM, che permette di disporre di due SIM virtuali.

Cambiano anche le memorie, che con iPhone 13 partono da 128 GB e arrivano fino a 512 GB (passando dal taglio da 256 GB). La RAM rimane da 4 GB. Il display resta sempre un OLED Super Retina XDR da 6,1 pollici di diagonale a risoluzione 2532 x 1170 (460 ppi), ma aumenta la luminosità (da 625 a 800 nit quella tipica, mentre la massima resta da 1200).

Le differenze non potevano non toccare il comparto fotografico, ovviamente: i sensori sono sempre due come su iPhone 12, ma il 13 può contare sul sensore wide di iPhone 12 Pro Max che permette di catturare il 47% in più di luce, con in più l’aiuto della stabilizzazione Sensor-Shift (ora estesa a tutta la gamma). Su iPhone 13 è stata inoltre introdotta la Modalità Cinema per girare i video con profondità di campo ridotta (1080p a 30 fps), mentre quella ProRes è purtroppo riservata ai modelli Pro.

Altro cambiamento tra iPhone 12 e 13 riguarda la batteria, più grande sul nuovo smartphone (+15% circa secondo i dati): Apple dichiara un’autonomia fino a 19 ore in riproduzione video (contro 17), fino a 15 ore in riproduzione video streaming (contro 11) e fino a 75 ore in riproduzione audio (contro 65).

Chiudiamo con il prezzo di partenza di iPhone 13, che resta lo stesso di iPhone 12 anche con l’aumento della memoria della versione base (128 GB): si inizia da 939 euro e si arriva a 1289 euro per quella da 512 GB (non disponibile lo scorso anno).

Potrebbe interessarti: recensione iPhone 12