macOS 10.15

Il Project Marzipan di Apple ha dato i suoi primissimi frutti già con macOS 10.14, con tale versione che si è arricchita di alcune applicazioni disponibili in precedenza solo su iOS (News, Borsa, Memo vocali e Casa). Con macOS 10.15 però Apple vuole fare ancora di più e dimostrare agli sviluppatori che il futuro delle app iOS è anche su macOS. A questo proposito, vi segnaliamo che macOS 10.15 si arricchirà di tutte le principali app di iPad sviluppate da Apple.

Un po’ come successo in passato con Microsoft e i suoi molti “bridge” di conversione delle app, Apple consentirà di sviluppare applicazioni iPad che siano facilmente convertibili in app per macOS: gli sviluppatori, probabilmente, dovranno semplicemente barrare un flag in fase di compilazione.

Si tratterà di un momento fondamentale per Apple che, seppur ha sempre rinunciato a rivoluzionare macOS per fonderlo magari ad iOS, non ha mai nascosto l’obiettivo di essere meno dipendente da Intel e dai suoi tempi tecnici di sviluppo per le CPU (una delle cause che Apple ha rintracciato per le vendite al di sotto delle aspettative dei Mac nell’ultimo trimestre).

macOS 10.15 app Music concept
macOS 10.15 app Music concept

Fra le app che troveranno spazio su macOS 10.15 troviamo Podcast, Music, Books (tutte e tre separate da iTunes) e probabilmente la nuova app unificata di “Trova il mio iPhone”e “Trova i miei amici”.

Un’altra novità che dovrebbe arrivare con macOS 10.15 e che verrà direttamente portata dalla sua versione per iOS è “Screen Time” che permetterà di comprendere come e quanto tempo passa l’utente sul Mac, impostando anche dei limiti sui contenuti che si desiderano gestire.

L’appuntamento per scoprire cosa ci sarà di nuovo su macOS 10.15 e sugli altri sistemi operativi di casa Apple è il 3 giugno a San Jose, in occasione della WWDC 2019.

Per maggiori informazioni sulle novità che verranno introdotte su iOS 13 e watchOS 6, vi rimandiamo ai nostri articoli di approfondimento che abbiamo pubblicato nelle scorse ore: