Con Firefox Voice Beta potete navigare sul web a voce

Mozilla ha annunciato Firefox Voice Beta per il suo browser anche sui dispositivi desktop: l’estensione, rilasciata in via sperimentale, consiste in un add-on che permette di navigare il web utilizzando la vostra voce. Firefox Voice è capace di riconoscere il linguaggio naturale, consentendo così di impartire comandi vocali, e le sue funzionalità si estendono ben oltre le semplici opportunità di navigazione offerte dal browser.

Iniziamo dalle basi, ovvero i comandi più semplici che è possibile impartire. Una volta installato Firefox Voice Beta come estensione, possiamo utilizzare i comandi a voce per aprire siti web, cambiare tab, scattare uno screenshot della pagina e altro. Per utilizzare i comandi vocali possiamo premere il pulsante a schermo oppure assegnare una scorciatoia da tastiera per l’attivazione rapida.

Con Firefox Voice Beta potete navigare sul web a voce
L’interfaccia di Firefox Voice Beta, accessibile da un pulsante posto in alto o tramite scorciatoia da tastiera

La forza del motore di riconoscimento vocale di Firefox Voice sta nella sua capacità di interpretare i comandi assegnati con il linguaggio naturale: non dovrete ricordare a memoria dei comandi specifici.

Ad esempio, possiamo chiedere “Chi ha creato Star Wars” e la ricerca mostrerà uno snippet con tutti i dettagli del creatore, ma non solo. Possiamo utilizzare la ricerca vocale all’interno di servizi e siti web, ad esempio chiedendo la prenotazione del volo o dell’albergo in Gmail; oppure cercare articoli su Amazon, eventi sul calendario e altro ancora.

All’occorrenza, Firefox Voice può anche leggere ad alta voce il contenuto delle pagine web, silenziare un tab o tradurre l’intero sito nella lingua che preferite.

Quali comandi vocali possiamo impartire?

  • Cercare sul web una determinata chiave di ricerca: “Mostrami le ricette per fare la lasagna” o “Ristoranti giapponesi in zona”;
  • Cercare contenuti all’interno di determinati siti: solo una piccola porzione di siti web è supportata al momento, tra cui Google, Amazon, Facebook, Twitter, Reddit, Netflix e Spotify;
  • Aprire nuove pagine web: “Apri Wikipedia”, ad esempio;
  • Effettuare domande: i risultati saranno simili a quelli della ricerca, ma potrebbe essere visualizzato uno snippet informativo compatto invece della pagina web relativa alla ricerca;
  • Ascoltare musica o guardare video: “Fammi ascoltare una playlist Lo-Fi su Spotify” oppure “Mostrami il secondo episodio di Mindfield su YouTube”;
  • Controllare la riproduzione di uno stream audio o video: “Play”, “Silenzia” o “Avanti”;
  • Leggere i contenuti di una pagina web;
  • Mostrare il meteo;
  • Tradurre le pagine in una determinata lingua;
  • Controllare lo stato del traffico o il tragitto con Maps;
  • Impostare un timer;
  • Trovare un tab specifico: ad esempio “Trova il tab con il calendario”;
  • Controllare i tab del browser: “Chiudi tab”, “Apri nuovo tab” oppure “Stampa”;
  • Copiare ed incollare dalla clipboard: “Copia il titolo”, “Copia l’indirizzo” o “Incolla”;
  • Assegnare comandi a parole chiave: ad esempio, aprire un determinato sito quando utilizziamo la parola news.

Purtroppo la lingua inglese è la sola ad essere supportata al momento, per cui dovrete comunicare con Firefox Voice Beta con questa lingua. Non sappiamo se in futuro arriverà anche il supporto alla lingua italiana. Se siete interessati al progetto e ai suoi sviluppi, vi rimandiamo alla pagina ufficiale su GitHub. Qui in basso invece trovate una demo in cui si mostrano alcune delle funzionalità di Firefox Voice.