amazfit-trex-pro-recensione-tt-1

I dispositivi indossabili riescono sempre a scatenare la fantasia dei produttori che si sbizzarriscono sempre in nuove forme e funzionalità per catturare nuovi clienti. Amazfit la conosciamo bene e non è nuova nel presentare smartwatch innovativi e particolari. Oggi parliamo quindi di T-Rex Pro, versione premium del celebre sportwatch rugged uscito solo qualche mese fa. Si tratta chiaramente di un prodotto atipico con un target particolare, gli sportivi ed in particolar modo quelli che amano il rischio e gli sport estremi.

Come vedremo le dimensioni e il peso non lo rendono adatto a tutti, ma un gps preciso e le 100 modalità di allenamento potrebbero far gola a molti. Scopriamolo insieme all’interno della nostra recensione.

Amazfit T-Rex Pro, la nostra video-prova

Amazfit T-Rex Pro, com’è fatto

Il corpo di T-Rex Pro è molto diverso da quello dei soliti smartwatch che siamo abituati a vedere. E’ realizzato in alluminio e policarbonato e risulta solido in mano, anche perchè deve garantire una resistenza alle immersioni unica nel suo genere. Rispetto infatti alla versione precedente questo Amazfit permette un’immersione fino a 100m di profondità con pressioni fino a 10 ATM. I classici orologi in circolazione offrono invece una resistenza massima di 5 ATM o in alcuni casi solo IP68. Questo tipo di resistenza si somma ad altri 14 test che gli hanno permesso di ottenere la certificazione militare MIL-STD-810G.

amazfit-trex-pro-recensione-tt-4

La cassa misura 47.7 x 47.7 x 13.5 mm di spessore in un peso di 59.4 grammi. Come detto quindi questo può influire sull’indossabilità che risulta comunque molto buona per via del cinturino. Questo è infatti molto comodo ma non particolarmente bello dal punto di vista estetico per via della doppia colorazione nera e grigia.

Sul bordo destro e sinistro della cassa troviamo quattro pulsanti dedicati alla navigazione dell’interfaccia utente. Con il tasto select potremo entrare all’interno della varie modalità di allenamento mentre con il tasto back oltre ovviamente a poter tornare indietro nei vari menù si aprirà la lista delle applicazioni preinstallate. I due tasti up e down permettono invece di entrate nelle statistiche personali o tirare giù la tendina dei toggle rapidi.

amazfit-trex-pro-recensione-tt-2

Frontalmente il display è un 1.3″ AMOLED con risoluzione 360 x 360 pixel e una buonissima luminosità sotto fonti luminose. Peccato solo che la modalità automatica sia troppo parsimoniosa e lo renda inutilizzabile in molte situazioni. L’unico vero difetto di questo pannello è la sua copertura rugged che visto il suo spessore restituisce un effetto quasi sfocato.

Connettività e monitoraggio

A livello di connettività e sensori questo Amazfit T-Rex Pro non teme rivali. Oltre al Bluetooth 5.0 per il collegamento al nostro smartphone troviamo il GPS che vede anche la presenza del Beidou, Glonass e Galileo.

Per il monitoraggio delle nostre funzioni vitali troviamo invece il rilevamento del battito cardiaco h24, rilevamento dell’ossigenazione del sangue, controllo del sonno, altimetro, barometro e addirittura bussola.

amazfit-trex-pro-recensione-tt-3

Funzioni smart e sportive

T-Rex pro come anticipato è uno sportwatch, quindi purtroppo non gode di tutte le funzionalità smart che potremmo aspettarci da un dispositivo con a bordo WearOS. Il sistema operativo è infatti quello proprietario del produttore cinese e ci mette in condizione di non poter installare alcun tipo di software aggiuntivo. Se da un lato potremmo definire il software semplice e intuitivo e senza troppi fronzoli dall’altro le limitazioni sono tangibili a cominciare dalle notifiche. Purtroppo infatti l’orologio non ci permette di rispondere, rendendo di fatto inutile averlo al polso per questo genere di funzionalità.

Le funzioni sportive sono invece molteplici. All’interno dell’orologio sono già preinstallate 100 modalità di allenamento che coprono davvero le esigenze di tutti, gli sportivi più estremi e non. Esistono inoltre molte modalità di allenamento al chiuso, pienamente sfruttabili in questo particolare momento storico. Dal punto di vista sportivo non possiamo quindi che promuoverlo a pieni voti, considerando anche l’integrazione del GPS in tutti gli allenamenti all’aperto.

amazfit-trex-pro-recensione-tt-5

Autonomia

La batteria di questo Amazfit ci ha lasciati piacevolmente sorpresi. L’azienda aveva pubblicizzato circa 18 giorni con uso intenso ed effettivamente i risultati sono in linea. Un risultato molto buono se pensiamo che all’interno dell’orologio troviamo una 390 mAh che rispetto agli standard è anche definibile piccola.

I risultati chiaramente possono variare in base all’uso che se ne fa, nel nostro caso abbiamo attivato le notifiche per le principali applicazioni di messaggistica come Whatsapp e Telegram.

In conclusione

Amazfit T-Rex Pro è sicuramente una soluzione valida per gli sportivi più temerari, anche alla luce del prezzo di soli 169,90€ (disponibile su Amazon.it), quindi solo pochi in più della sua variante non Pro (che però ora è in offerta a 84,18 Euro). Le modalità di allenamento lo rendono completo sia per sport indoor che outdoor e la sua scocca rappresenta un plus non da poco per la resistenza agli urti e alle immersioni. Peccato solo che il software sia un limite alle sue funzionalità smart e che quindi vada a restringere la platea di possibili acquirenti.