Recensione Xiaomi Mi Air2 SE

Recensione Xiaomi Mi Air2 SE – Ci sono delle nuove nate in casa Xiaomi: le cuffie true wireless Mi Air2 SE, vendute al momento a circa 35 Euro su Geekbuyng (che ringraziamo per il sample) a questo link con il nostro codice coupon: 4GHBWN6S.

Dopo aver aggiornato la guida alle migliori cuffie tws con nuove proposte in campo audio andiamo ad analizzare questo singolo prodotto, in grado di regalare soddisfazioni in merito a comodità e qualità sonora sempre mantenendo la relazione con il prezzo di vendita.

Confezione di vendita

Di seguito il contenuto completo della confezione di vendita:

  • Manuale delle istruzioni in cinese
  • Cavo di ricarica USB A – USB C
  • Cuffie Mi Air2 SE

Design e materiali

A prima vista il case non colpisce né stupisce sia per i suoi materiali che per la sua qualità costruttiva: è realizzato interamente in plastica bianca e al tatto conferisce una sensazione di pregio tutt’altro che premium, mentre la costruzione è molto essenziale e senza fronzoli, piuttosto anonima data l’assenza del logo “Mi” posto invece nella parte inferiore, quindi celato alla vista.

Anche le cuffiette sono in plastica e si assicurano magneticamente al case e ai due pin di ricarica posti nella parte inferiore del gambo di ciascuna cuffia.
I gambi sono piuttosto spessi e le buds risaltano molto quando le si indossa, con un peso di 4,7 grammi comunque contenuto.

È presente anche un LED indicatore di stato sia all’esterno del case che nella parte inferiore di ciascun auricolare.

Comodità e indosso

Una delle loro indubbie qualità è la comodità di indosso e di utilizzo grazie sia ai controlli soft touch che al design non in-ear, in stile AirPods per capirsi.

Indossate non recano fastidio nemmeno a lungo termine e l’ancoraggio all’interno delle orecchie non è male, perciò le possiamo consigliarle anche per un utilizzo sportivo ma pur sempre non eccessivamente movimentato.

Controlli e personalizzazione

Le aree soft touch sono presenti nella parte superiore del gambo delle buds e i comandi attuabili differiscono a seconda di quale cuffia si va ad utilizzare:

  • Destra: 2 tap per play/pausa riproduzione o rispondere/riagganciare chiamate;
  • Sinistra: 2 tap per richiamare l’assistente vocale (Siri, Google Assistant).

Qui lo spazio di manovra è basso e ci saremmo aspettati di poter effettuare singolo tap, triplo tap o pressione prolungata per sfruttare altre funzioni; probabilmente Xiaomi ha pensato di scartare tali soluzioni per evitare che tocchi accidentali alle cuffiette potessero causare azioni indesiderate.

Tra le altre feature a disposizione troviamo il sensore di prossimità che alterna il play/pausa della riproduzione alla rimozione di una cuffietta dall’orecchio.

App XiaoAI

Ebbene sì, è possibile scaricare l’app XiaoAI inquadrando il QR code stampato sul manuale rapido delle istruzioni: si va a scaricare e installare un apk con però solo lingua cinese a disposizione per l’utente.

A differenza di quanto ci saremmo aspettati non abbiamo trovato alcun settaggio specifico per poter personalizzare le azioni associate ai comandi touch, oltre al fatto di non essere riusciti ad associare le Mi Air2 SE all’app.

Qualità sonora, riproduzione e chiamate

La rapidità di connessione non è particolarmente elevata tant’è che spesso ci siamo visti costretti a connetterci manualmente al dispositivo scelto nonostante avessimo già ultimato il pairing in precedenza e la presenza del chip Bluetooth 5.o.
Se non altro abbiamo molto apprezzato l’utilizzo a singolo auricolare, data l’assenza di una cuffia master.

La qualità sonora è discreta, i bassi sono ben presenti e le alte frequenze non vengono distorte ad alto volume. Nota stonata riguarda un’apparente effetto ovatta che pervade quasi tutte le frequenze udibili: non è un sonoro particolarmente nitido e questo è tra i punti più deboli della catena.

La spazialità sonora è discreta ma non ottima: suoni e voci assieme si mischiano in una sorta di “minestrone” che impedisce di distinguere chiaramente i vari strumenti e le varie voci, caratteristica ricorrente nei prodotti economici come per queste Xiaomi Mi Air2 SE.

Non eccellono dal punto di vista latenza audio rispetto ai video ma fanno comunque un buon lavoro e tale caratteristica passa facilmente in secondo piano.

Ciascun auricolare è equipaggiato di 2 microfonini che operano inoltre una riduzione rumore. Nella chiamate fanno un buon lavoro sia al chiuso che all’aperto e generalmente è possibile udire senza troppi problemi il parlato anche in ambienti abbastanza rumorosi.

Batteria e autonomia

Ciascun auricolare è dotato di una batteria che garantisce una media di 5 ore di ascolto ininterrotto che si possono portare a 20 aggiungendo il case di ricarica.

La ricarica viene effettuata sfruttando l’entrata USB Type-C posteriore e i 5 V 1 A supportati, il tutto in un tempo medio di 1 ora e mezza.

In conclusione

Queste Xiaomi Mi Air2 SE sono un’ottimo prodotto per chi fosse in cerca di un paio di auricolari bluetooth dal basso costo ma dall’ottima comodità e dal discreto sonoro, con controlli touch e la possibilità di vederle in futuro meglio integrate e personalizzabili da smartphone grazie all’app dedicata.