iPhone 2020

Nonostante ci troviamo a circa sei mesi dalla presentazione dei nuovi iPhone 2019, alcune indiscrezioni hanno riportato che il design non varierà molto rispetto agli attuali modelli, il cui design a loro volta non è cambiato molto da iPhone X. É per questo che ci si sta già concentrando sugli iPhone 2020, con i quali Apple potrebbe dire addio al tanto criticato notch.

Per prima cosa, Apple dovrebbe abbandonare la tecnologia LCD ed offrire, su tutti e tre i modelli, display OLED. Le diagonali del display dovrebbero rimanere di 5,8 pollici, 6,1 pollici e 6,4 pollici, ma gli OLED flessibili (usati già ora per ridurre le cornici) avranno un nuovo look esterno. Questo è in contrasto con questo anno, quando ci si aspetta che i cambiamenti siano principalmente sul fronte hardware e con il successore di iPhone XR che dovrebbe equipaggiare ancora uno schermo LCD, e l’unico vero cambiamento di design potrebbe derivare da nuove configurazioni della fotocamera.

Gli iPhone 2020 potrebbero dire addio al tanto criticano notch 1

Il suggerimento su un iPhone 2020 ridisegnato stride con la voce che Apple potrebbe abbandonare il notch per qualcos’altro, il che sarebbe piuttosto ironico, considerando quanti altri produttori hanno iniziato a inseguire il progetto proprio perché Apple ci è arrivata per prima.

Un’altra grande differenza per gli iPhone 2020, sempre legata ai display, potrebbe provenire dalla fornitura. Mentre per i due passati anni Samsung ha avuto l’esclusiva per via della sua capacità di produzione molto elevata, Apple prevede di utilizzare pannelli provenienti da diversi fornitori in tutti e tre gli iPhone 2020 (in modo da mettersi al riparo da eventuali problemi di produzione e anche per spingere giù il prezzo).

Il primo in linea è, ovviamente, Samsung, ma LG Display e il cinese BOE realizzeranno anche pannelli OLED che verranno ospitati sugli iPhone. Gli addetti ai lavori affermano inoltre che gli iPhone più costosi da 5,8 pollici e 6,4 pollici del prossimo anno avranno la funzionalità touch integrata nel pannello stesso, mentre il modello da 6,1 pollici sfoggerà un OLED con un ulteriore livello che garantisce le funzioni touch.