Chrome OS Chromebook Linux

Google è più che mai impegnato a migliorare Chrome OS e ciò che gli utenti sono in grado di fare con i Chromebook. In queste ore scopriamo alcune delle novità a cui sta lavorando il team di sviluppo del colosso di Mountain View e alcune delle feature che presto troveranno posto all’interno della nuova versione di Chrome OS.

Holding Space presto su Chrome OS

Da qualche mese a questa parte il team di Chrome OS sta lavorando ad una particolare funzione di Chrome OS. Si tratta di una nuova sezione della UI dell’OS di Google pensata per facilitare e migliorare la modifica di file recenti e screenshot tramite la pressione di pochi tasti.

Infatti, com’è possibile scoprire dalla descrizione della funzione presente a livello del flag chrome://flags, Holding Space “offre l’accesso rapido a screenshot, download e file importanti con l’obbiettivo di incrementare la produttività risparmiando tempo. Quando attivata, garantisce l’accesso a screenshot e download direttamente dalla barra. Pinna i file importanti tramite l’applicazione File per averli sempre a portata di click“.

La feature è adesso disponibile nelle versioni più recenti di Chrome OS Canary e i colleghi di 9to5google ci offrono la possibilità di scoprire come Holding Space si presenterà a tutti gli utenti una volta che verrà estesa al canale stable dell’OS.

Una volta attivata la funzione verrà aggiunta una nuova icona di fianco alla porzione inferiore destra della UI, quella dov’è presente l’ora e il pannello delle notifiche. Cliccando su di essa verrà mostrata a schermo una nuova interfaccia in cui verranno mostrati gli ultimi file scaricati, gli screenshot recenti ed eventualmente i file pinnati da richiamare più facilmente. La funzione è attualmente disponibile sulla versione 87 di Chrome OS Canary, e molto probabilmente verrà implementata nella stable nel giro dei prossimi mesi.

Tema chiaro e scuro in arrivo

Chrome OS non dispone ancora di un vero e proprio tema chiaro e scuro, ma le ultime novità nel canale Chromium Gerrit scovate dai colleghi di Android Police ci permettono di farci un’idea di come verrà implementato dal team di sviluppo di Chrome OS. L’immagine sottostante mostra il tema chiaro caratterizzato da una scelta di colori e spazi bianco in linea con il tema chiaro di Android 10.

chrome os holding space tema chiaro scuro

Purtroppo non è ancora chiaro come potrebbe apparire il desktop con il tema scuro attivato, ma siamo portati a credere che sarà in linea con quello svelato da Google per la prima volta con il rilascio di Android 10. È probabile che il supporto ai due temi arriverà nel corso delle prossime release, di fatto mandando in pensione la confusionaria implementazione di varie sezioni della UI di sistema e di app con elementi chiari, scuri e di altri colori.

Una marcia in più per il gaming

Da dispositivi con un futuro incerto e fumoso, i Chromebook sono andati incontro a vari cambiamenti e migliorie pensati per renderli attuali e soprattutto utili – l’arrivo ufficiale dei Chromebook in Italia ne è una prova. Negli ultimi mesi Google ha scoperto che il numero dei Chromebook utilizzati per giocare è letteralmente triplicato, motivo per cui l’azienda ha deciso di investire tempo e risorse per rendere l’esperienza di gioco ancora più appagante.

Come? Google Play Store su Chromebook dispone adesso della sezione Premium pensata per rendere più semplice la scoperta di titoli specificamente realizzati per i Chromebook, come ad esempio Incredibox, Gamedev Tycoon e Bridge Constructor Portal.

chrome os holding space tema chiaro scuro

L’integrazione con Google Stadia permette di iniziare a giocare a titoli di enorme successo come Destiny 2 o PUBG direttamente sui Chromebook senza necessità di attendere il download di file o aggiornamenti vari. Accedendo al sito chromebook.com/perks è inoltre possibile effettuare il redeem di particolari perk pensati per migliorare l’esperienza di gioco.

chrome os holding space tema chiaro scuro

Gli utenti che preferiscono Nvidia GeForce Now possono giocare immediatamente a tutti i giochi presenti in libreria su Steam, Uplay e molti altri direttamente dal proprio Chromebook, mentre il supporto ai controller permette di giocare con il controller ufficiale di Stadia o tramite soluzioni di terze parti come quelle realizzate da Logitech.

chrome os holding space tema chiaro scuro

Nel corso dei prossimi mesi verranno aggiunte ulteriori novità per rendere il gaming ancora più esaltante sui Chromebook.

Potrebbe interessarti anche: migliori Chromebook