Disney+ cresce ancora e punta a superare Netflix entro un paio d’anni

Disney+

Mentre Netflix sta affrontando un calo degli abbonati, Disney+ ha registrato un ulteriore incremento con 7,9 milioni di nuovi iscritti al servizio, nonostante il periodo di prova gratuito non sia più disponibile da diversi mesi.

Oggi Disney+ ha raggiunto quota 137,7 milioni di abbonati, segnando una crescita del 33% su base annua, grazie soprattutto alla risposta dei mercati diversi da Stati Uniti o Canada che hanno portato la fetta più grande di nuovi iscritti.

Disney+ cresce ancora e mette pressione a Netflix

Netflix conta attualmente 221,6 milioni di abbonati e resta comunque il primo servizio di streaming video in abbonamento al mondo, tuttavia l’obiettivo di Disney+ rimane quello prefissato, ossia arrivare al traguardo di 230/260 milioni di abbonati entro settembre 2024.

Si prevede che il calo degli iscritti a Netflix sarà ancora più marcato nel prossimo trimestre, poiché questo mercato sempre più competitivo ora include anche il colosso Warner Bros. Discovery, nato dalla fusione delle due società.

Entro la fine dell’anno Disney lancerà in alcuni mercati un piano Disney+ più economico supportato dalla pubblicità che debutterà in Italia nel 2023, un’opzione che anche Netflix starebbe valutando di introdurre prima del previsto.

Disney+ prevede che nei prossimi due trimestri il numero di abbonati crescerà ulteriormente, ma meno del previsto per via dei risultati migliori alle aspettative registrati nel primo semestre dell’anno fiscale.

In ogni caso i timori che la piattaforma potesse crescere meno del previsto sono per ora scongiurati, ma nonostante la buona performance di Disney+, Walt Disney ha registrato ricavi inferiori alle aspettative di mercato, nonostante la crescita del 23% su base annua.

Leggi anche: Cosa guardare su Disney+ a maggio? Tutte le novità tra film, serie TV e originals

Fonte: Thewaltdisneycompany
Condividi: