Home News Adesso si può impiegare più tempo per porre una domanda ad Alexa

Adesso si può impiegare più tempo per porre una domanda ad Alexa

0

Alexa è uno degli assistenti digitali più popolari e apprezzati sul mercato ma, come accade anche con Google Assistant e Siri, spesso può essere complicato ricevere una risposta esaustiva quando si pone una domanda impiegando più tempo del previsto.

Domande più lente su Amazon Alexa

L’assistente digitale di Amazon, infatti, elabora le pause durante una query come la fine di un comando vocale, in alcuni casi interpretandole in modo errato. Per tale motivo il team di Alexa ha introdotto una nuova funzione all’interno dell’applicazione mobile per avere più tempo a disposizione prima che Alexa risponda al comando vocale.

La nuova funzionalità risulta piuttosto comoda per chi magari ha iniziato a formulare una domanda o un comando ma è stato interrotto o si è distratto per un momento, ma è una vera manna dal cielo per chi soffre di disturbi del linguaggio e avrebbe bisogno di più tempo per completare una frase di senso compiuto.

La funzionalità si affianca a quella in arrivo sui dispositivi Android che rende possibile avanzare una richiesta ad Alexa digitando un comando sulla tastiera. Questa funzione è attualmente in anteprima pubblica per gli utenti negli USA.

Potrebbe interessarti anche: Amazon permette di inviare regali senza l’indirizzo del destinatario