La guida sulle cose da sapere per comprare da Amazon stranieri

Il Black Friday posticipato in Francia ci dà modo di approfondire un attimo il discorso legato agli acquisti su Amazon EU (qui la nostra guida), dal momento che sempre più persone cercano il vero affare negli Amazon stranieri, con Francia, UK, Germania e Spagna in cima alle preferenze per via dei prezzi di gran lunga più favorevoli (a volte) rispetto a quelli applicati agli stessi articoli venduti su Amazon.it.

In questo nostro mini approfondimento illustreremo le 5 cose più importanti da sapere per tutti gli utenti che desiderano comprare su Amazon Francia o qualsiasi altro Amazon europeo, tra cui l’account da usare, come funzionano le spedizioni e se la garanzia è la stessa o meno rispetto a quella applicata agli articoli in vendita qui da noi in Italia.

1. Non serve registrare un nuovo account Amazon

La prima cosa importante da sapere quando si vuole comprare da Amazon stranieri è che non bisogna creare un nuovo account per quel specifico Paese, basta infatti effettuare il login tramite le credenziali del proprio profilo registrato su Amazon Italia.

Login account Amazon EU

Per esperienza personale vi diciamo che al primo accesso potreste ricevere un messaggio sullo smartphone (se in precedenza avevate aggiunto il numero di telefono al vostro profilo) per confermare che siete realmente voi ad esservi loggati, basterà comunque toccare il link presente nella parte superiore dell’SMS per dire ad Amazon che sì, siete proprio voi.

Se poi usate il browser Chrome, una volta eseguito l’accesso comparirà in automatico l’avviso per tradurre la pagina in italiano, utile soprattutto su Amazon DE (tedesco) e su Amazon FR (francese), a meno che non abbiate conoscenze superiori alla media degli italiani per cui potete vantarvi di conoscere 4-5 lingue.

2. L’iscrizione a Prime non è valida all’estero

Ora che avete eseguito il login su Amazon Francia, giusto per citarne uno, vi accorgete di come le pagine degli articoli siano del tutto uguali a quelle consultate sulla versione italiana innumerevoli volte, compreso l’onnipresente etichetta Prime, legata a determinati prodotti. Se pensate però di beneficiare dei vantaggi della vostra iscrizione a Prime anche all’estero, ci dispiace dirvelo, siete in errore.

Infatti, l’abbonamento Amazon Prime è valido soltanto entro i confini nazionali dove si ha la propria residenza, quindi se decidete di acquistare da Amazon EU, indipendentemente dal Paese europeo o extra-europeo selezionato, non potrete usufruire né della spedizione gratuita né tantomeno della consegna rapida, oltre a tutti gli altri vantaggi collegati all’iscrizione.

Se ci pensate, comunque, è anche una cosa logica, dal momento che i vantaggi inclusi in Prime non sono uguali per tutte le nazioni europee, così come i costi. Prendiamo come esempio l’Amazon tedesco: in Germania, l’iscrizione a Prime offre in più la visione di alcuni match di Bundesliga e a partire dalla stagione 2021/2022 sarà possibile assistere alle partite di Champions League, è anche vero però che il costo annuale (69 euro, ndr) è praticamente il doppio rispetto a quello pagato dagli utenti italiani.

3. Amazon EU spedisce in Italia ma…

Un’altra cosa importante da conoscere in merito agli acquisti effettuati da Amazon stranieri riguarda le spedizioni. Premettiamo che su questo tema ci concentreremo un po’ di più di quanto fatto con gli altri punti toccati dalla nostra guida perché, come si suol dire, c’è tanta carne al fuoco.

In primis, sgomberiamo da subito il campo da possibili equivoci: Amazon Francia, UK, Germania, Spagna e gli altri spediscono in Italia, come d’altronde abbiamo già scritto nel titoletto qui sopra. C’è però un ma, anzi due: la spedizione in Italia è nella maggior parte dei casi legata agli articoli etichettati “venduti e spediti da Amazon” e “venduto da X e spedito da Amazon”, mentre vi suggeriamo di usare i piedi di piombo nel caso il prodotto non benefici della spedizione da parte del colosso di Jeff Bezos e il negozio in questione non abbia un numero di recensioni (e relativo punteggio) soddisfacente.

Detto questo, non tutti gli articoli in vendita su Amazon EU vengono spediti in Italia, per fortuna però il gigante di Seattle ci avverte in anticipo riconoscendo in automatico la nostra posizione geografica e inserendo un avviso nella parte superiore della schermata sopra l’inserzione dell’articolo di nostro interesse (come potete vedere nella foto qui in basso).

Amazon EU, non sempre gli articoli vengono spediti in Italia

Rimane poi da affrontare il discorso legato ai costi per la spedizione in Italia. Anche stavolta vi parliamo per esperienza personale, e non per sentito dire come capita spesso in altri portali: da una parte la spesa minima non è quasi mai inferiore ai 6-7 euro, dall’altra parte però ci sono articoli che presentano costi un po’ più elevati, in genere tra i 10 e 12 euro.

Spese di spedizione su Amazon EU

Il nostro consiglio è di valutare se, costi di spedizione alla mano, convenga o meno l’acquisto da Amazon Italia piuttosto che da un Amazon tedesco e così via (spoiler: quasi sempre le spese di spedizione applicate ai prodotti in vendita su Amazon EU non spostano di una virgola la convenienza delle offerte presenti all’estero rispetto ai prezzi spesso fuori mercato, in negativo, presenti su Amazon.it).

4. La garanzia è la stessa di quella applicata ai prodotti “italiani”

Chiuso il discorso sulle spese di spedizione, apriamo adesso quello sulla garanzia, anche se in pratica vi abbiamo già detto tutto quello che c’è da sapere nel titolo. In ogni caso, ribadiamo il concetto anche qui: gli articoli in vendita su Amazon.fr, Amazon.co.uk, Amazon.de e Amazon.es (ma potremo continuare con tutti gli altri Paesi dove Amazon è presente in Europa) sono coperti dalla stessa garanzia applicata ai prodotti presenti nel catalogo di Amazon.it, niente di più, niente di meno.

Ciò si evince dalla lettura delle Condizioni generali di uso e vendita, quel “noiosissimo” testo redatto in burocratese che ogni e-commerce include nella sezione del footer (la parte inferiore del sito) per chiunque abbia il piacere di approfondire la questione contrattuale. Ecco, se aprite il link da Amazon.it facendo poi lo stesso sugli altri Amazon stranieri, e li mettete a confronto, vi accorgerete subito che sono due contratti del tutto simili.

Come già fatto nell’altro approfondimento dedicato, riportiamo soltanto le prime righe delle Condizioni generali di uso e vendita di Amazon.it.

Ogni prodotto venduto da Amazon a un acquirente “consumatore” è assistito dalla garanzia legale sui beni di consumo, che copre i difetti di conformità che si manifestano entro 24 mesi dalla data di consegna del bene.

Piccola postilla riguardo i resi: acquistando su un Amazon di paese Europeo, o internazionale, la restituzione del prodotto a mezzo posta/corriere sarà a carico del cliente, dopodiché si potrà richiedere il rimborso della spedizione inviando la ricevuta ad Amazon.

5. Gli Amazon stranieri più convenienti

Dulcis in fundo, come amavano dire i cari vecchi antenati latini, ecco la nostra personale lista dei portali Amazon stranieri dove è più conveniente comprare:

  1. Amazon.de (Germania)
  2. Amazon.es (Spagna)
  3. Amazon.fr (Francia)
  4. Amazon.co.uk (Regno Unito)

Abbiamo inserito Amazon Germania al primo posto perché, dopo tutti questi anni, riteniamo che a parità di articolo i prezzi applicati nel Paese tedesco siano di gran lunga quelli più bassi non soltanto rispetto ad Amazon.it ma anche agli altri stranieri, fermo restando che le spese di spedizione si attestano in media attorno ai 7-10 euro.

Un altro Amazon EU dove consigliamo di acquistare per via dei prezzi vantaggiosi è Amazon Spagna, dove in alcuni casi si trovano offerte a prezzi perfino migliori del “collega” tedesco. Sul gradino più basso del podio, invece, Amazon Francia: vale il discorso fatto in precedenza, le promozioni ci sono, è importante saperle cogliere al momento propizio, così da poter risparmiare qualche soldino.

Amazon UK, invece, merita ahinoi l’ultima posizione: nonostante la Brexit il cambio euro-sterlina si fa ancora sentire e spesso i prezzi sono in linea con il mercato italiano, se non più alti. Vi suggeriamo di tenerlo in considerazione soltanto se offre un articolo introvabile altrove, come poteva essere qualche anno fa ad esempio per i Chromebook di Google, ma questa è un’altra storia.

Extra

Prima di salutarvi, vi ricordiamo di seguire insieme a noi il Black Friday francese e il Cyber Monday: vi invitiamo fin da ora a restare aggiornati con le migliori offerte disponibili seguendo il nostro canale Telegram @prezzitech.

Potrebbe interessarvi anche: In Francia si può guardare Netflix in diretta, come se fosse un canale TV qualsiasi