Microsoft Xbox Series X

Escono allo scoperto le specifiche complete di Microsoft Xbox Series X, la nuova console dell’azienda statunitense. È il produttore stesso a svelare quelle che sono le caratteristiche tecniche di una console che punta tutto sulla velocità e su una riduzione drastica dei tempi di caricamento dei giochi. Vediamo come intende riuscirci.

Caratteristiche e dettagli di Microsoft Xbox Series X

A qualche settimana di distanza dalle prime conferme, Xbox Series X viene completamente svelata nelle sue specifiche tecniche da Microsoft stessa.

Alla base della nuova console c’è una CPU AMD Zen 2 octa core a 3,8 GHz affiancata a una GPU AMD RNDA 2 con 12 teraflops (TFLOPS) e 52 unità di elaborazione con clock a 1,825 GHz. La realizzazione con processo produttivo a 7 nanometri, due schede madri, i 16 GB di RAM GDDR6 (di cui 10 per la GPU, 3,5 come memoria standard e 2,5 GB per il sistema operativo) e l’unità di archiviazione SSD NVME da 1 TB ne completano il nocciolo.

Per il resto, Microsoft Xbox Series X consente di espandere la memoria utilizzando uno slot di espansione che supporta schede esterne da 1 TB, è compatibile con HDD esterni via USB 3.2, oltre che col lettore Blu-ray in 4K. Lato raffreddamento, c’è poi una ventola integrata di nuova generazione particolarmente silenziosa che, assieme alla nuova camera a vapore, permette di tenere basse le temperature.

 

Prestazioni, dettagli e controller di Microsoft Xbox Series X

Lato performance, si passa dal 4K a 60 frame al secondo a quota 120 fps compatibile anche con titoli 8K, con Microsoft che non nasconde di voler puntare forte sulla velocità. Per questo c’è anche un sistema chiamato “Xbox Velocity Architecture” che, combinando hardware e software, promette prestazioni mai viste su tutti i frangenti, anche per i titoli più datati.

A dimostrazione delle migliorie di Xbox Series X Microsoft ha pubblicato anche un video confronto con Xbox One X, con la nuova console che impiega appena dieci secondi per un caricamento che sulla vecchia dura per oltre un minuto.

Lato funzionalità, Microsoft Xbox Series X dispone anche di una nuova funzione Quick Resume, già annunciata in passato, che consente di passare rapidamente da un gioco all’altro senza tornare al menù principale, come visibile dal filmato che segue.

Per il resto, rimane da parlare delle dimensioni della console, 151 x 151 x 301 mm, di alcuni dettagli come la latenza ridotta da 16,6 ms a 8,3 tramite HDMI 2.1, latenza ridotta anche per i televisori che supportano il refresh rate variabile.

C’è infine il nuovo controller, ottimizzato per offrire un tempo di risposta ridotto a 2 ms, dotato di un pulsante per condividere video e screenshot, di una porta USB C finalmente, e utilizza delle batterie AA e supporta, chiaramente, lo standard Bluetooth Low Energy.

In ogni caso, bisogna pazientare fino a giugno, periodo in cui Microsoft dovrebbe dettagliare i giochi disponibili per Xbox Series X.

Vi lasciamo un video di Austin Evans che vi mostra in tutto il suo splendore la nuova console