Migliori SSD

Puntare ad un modulo SSD è sempre una buona idea. Spesso si scegliere una memoria SSD per rivitalizzare un vecchio computer desktop o un notebook dotato di HDD, fare questo tipo di sostituzione potrebbe essere una mossa ancora più vincente rispetto ad un processore nuovo o ad un banco di RAM in più.

Valutare l’idea di acquistare uno dei migliori SSD non è relegata per forza al cambio di memoria in un vecchio computer ma è sempre una buona idea. Negli anni anche gli SSD si sono evoluti in maniera sostanziale migliorando le interfacce, i consumi, le temperature ed infine, le prestazioni.

Migliori SSD: tecnologia, tipologia e vantaggi

Prima di entrare nel vivo della selezione dei migliori SSD è necessario seguire due dritte per scegliere la soluzione migliore per le proprie esigenze e compatibile con il proprio desktop o notebook. Rispetto alle vecchie memorie meccaniche HDD, gli SSD non hanno parti mobili ma al loro interno sono un concentrato di resistori, condensatori e soprattutto celle di memoria NAND flash, in alcuni casi anche DRAM e cache. La tecnologia interna tra vari SSD può essere diversa e di conseguenza anche le prestazioni tra diversi moduli possono cambiare. SLC, MLC e TLC sono le tre tipologie di realizzazione delle memorie SSD e per non entrare troppo nel dettaglio si può generalmente dire che le SLC sono più veloci e affidabili nel tempo ma costano di più, MLC si distinguono per rapporto qualità-prezzo mentre le TLC sono le più economiche.

Importantissima la valutazione del tipo di interfaccia di una memoria SSD. Semplificando al massimo il concetto per interfaccia si intende il connettore fisico con cui il modulo comunica con il resto della configurazione. Le interfacce dei modulo SSD attualmente in commercio sono due, la PCIe e le SATA. L’interfaccia SATA è sicuramente molto più diffusa e probabilmente se state pensando di aggiornare un computer di qualche anno fa, è quella a cui puntare ma verificate sempre la compatibilità, è molto facile sbagliare e comprare un modulo SSD non compatibile con il proprio notebook o desktop.

L’interfaccia PCIe è di nuova generazione ed è stata sviluppata per reggere il progresso tecnologico delle SSD sempre più veloci, proprio la velocità a favore dell’interfaccia PCIe fa la differenza rispetto al collegamento SATA. Per lo stesso motivo prestazionale, in circolazione si possono trovare anche SSD in formato M.2 in grado di arrivare a velocità ancora più alte mantenendo dimensioni fisiche estremamente ridotte tanto da sembrare banchi di RAM sfruttando il protocollo NVMe.

Se ancora non si fosse capito, gli SSD sono sinonimo di prestazioni. Con il termine prestazioni non si intende solo velocità di lettura e scrittura dati, solo capacità di storage o per chi mastica di più i termini informatici, di IOPS (input, output al secondo). Le memorie SSD sono un grande investimento sul futuro, sulla tenuta nel tempo dei dati conservati sul modulo, in termini pratici, non avendo parti mobili, sono molto più resistenti alla vita quotidiana. Per dirne una, se casca un notebook con un HDD in esecuzione, è molto probabile che la memoria smetta di funzionare bene, se casca un notebook con un modulo SSD, la memoria non avrà nessun tipo di danneggiamento.

Altro fattore importante sono le temperature, grazie alle dimensioni ridotte un modulo SSD è in grado di mantenere alte le prestazioni anche quando il calore generato dalla macchina inizia ad essere importante. Nota di merito per i moduli SSD è anche la gestione dei consumi energetici molto bassa e l’assenza di rumori e vibrazioni che tanto richiamano le vecchie melodie prodotte da HDD meccanici. Chiaro, se siete degli amanti dei benchmark le memorie SSD hanno delle velocità in lettura e scrittura da definire paurose ed in grado di aumentare all’ennesima potenza la reattività di tutto il sistema operativo.

Sebbene il prezzo medio delle memorie SSD sia calato un bel po’ nel corso degli anni, grazie all’arrivo di SSD di fascia altissima, un modulo SSD costa notevolmente di più di un vecchio HDD. Esistono le fasce di prezzo per le memorie SSD ma generalmente c’è bisogno di investire una discreta cifra anche per un taglio di GB modesto. Fortunatamente esistono esigenze diverse, necessità diverse e proposte diverse per questo motivo la guida ai migliori SSD non è una lista di tutti i moduli sul mercato ma una selezione accurata dei migliori. La selezione dei migliori SSD è frutto del lavoro editoriale di tutto il team di TuttoTech e TuttoAndroid, molte di queste memorie sono nei nostri notebook e nei nostri desktop per il montaggio video.

Ultimo consiglio prima di entrare nel vivo della selezione dei migliori SSD del 2020 è quello di valutare se acquistare da Amazon. La cura per il cliente di Amazon è unica, le spedizioni con Amazon Prime sono velocissime (qui puoi attivare una prova gratuita di Prime) ma la vera marcia in più è l’assistenza post vendita. Siamo sinceri, non molti produttori di SSD possono godere di un servizio post vendita soddisfacente, avere uno step di garanzia in più con Amazon è un gran bel vantaggio. Pensateci.

Migliori SSD SATA economici

Come accennato in apertura, i prezzi delle memorie SSD sono calati nel tempo anche se non sono mai arrivati ad essere economici come un vecchio HDD. In ogni caso è possibile portarsi a casa delle prestazioni di buon livello per un modulo SSD, ottime se confrontate alle memorie HDD, ed un quantitativo di GB corposo entro la soglia di prezzo dei 100 euro. Ecco i migliori SSD economici.

Crucial BX500 240 GB SATA

Crucial BX500 240 GB SATA

Questa memoria SSD di Crucial è la più economica sul mercato, è quella da consigliare per chi vuole entrare nel mondo di queste memorie e risvegliare un vecchio pc desktop o notebook. Sebbene sia un modello entry level da “soli” 250 GB se dovete sostituire un vecchio HDD le prestazioni saranno notevolmente migliorate. L’interfaccia è SATA 6.0 Gb/s e riesce a raggiungere 540 MB/s in lettura e 500 MB/s in scrittura. La versione da 240 GB costa circa 33 Euro.

Guarda l’ultimo prezzo più basso disponibile su Amazon.

SanDisk Plus SSD 480 GB SATA

SanDisk Plus SSD 480 GB SATA

SanDisk è un brand abbastanza conosciuto nel campo delle memorie ed il suo modulo SSD da 480 GB ha un buon rapporto qualità-prezzo. Interfaccia SATA 3, velocità di lettura e scrittura di 535 MB/s e 450 MB/s. Tutto sommato un modulo SSD di discreta qualità che ha dalla sua però la capacità di 480 GB, salendo di prezzo si arrivano anche a tagli di memoria più alti.

Guarda l’ultimo prezzo più basso disponibile su Amazon.

Kingston A400 SSD 480 GB SATA

Kingston A400 SSD 480 GB SATA

Kingston A400 è, ancora una volta, una buona opzione nella fascia bassa del mercato delle memorie SSD. Dispone di circa 480 GB con velocità pari a 500 MB/s in scrittura e 450 MB/s in lettura, l’interfaccia è una SATA. Kingston potrebbe non essere un nome troppo conosciuto ma il brand in campo di memorie ha molto da dire.

Guarda l’ultimo prezzo più basso disponibile su Amazon.

Samsung EVO SSD 500 GB SATA

Samsung EVO SSD 500 GB SATA

Il miglior SSD di fascia bassa è il Samsung EVO da 500 GB. La capacità è molto alta per il prezzo a cui è proposto, l’interfaccia è SATA 6 Gb/s (retrocompatibile) e le velocità di lettura e scrittura sono alte per la fascia di mercato, circa 550 MB/s per la lettura sequenziale e 520 MB/s per la scrittura sequenziale. Un modulo SSD resistente, di ottima fattura e con la sicurezza della qualità di Samsung. Lui è il best buy da prendere.

Guarda l’ultimo prezzo più basso disponibile su Amazon.

Migliori SSD M.2 fascia alta

La fascia alta del mercato è contraddistinta da prezzi alti che corrispondono a prestazioni altrettanto alte. Il merito è del nuovo ricercato tecnologico in ambito slot SSD, l’interfaccia PCIe NVMe è in grado di veicolare una quantità di dati molto elevata ad una velocità impressionante. Le dimensioni ridottissime di questi moduli SSD permettono di avere prestazioni ed affidabilità ancora più alte ma nelle memorie premium è il caso di munirsi di un dissipatore per mantenere a bada il calore prodotto che potrebbe far calare di poco le prestazioni. Ecco i miglior SSD M2 del mercato.

Crucial P1 NVMe PCIe 1 TB

Crucial P1 NVMe PCIe 1 TB

Un modulo SSD che sulla carta potrebbe sembrare il top da prendere per rapporto qualità prezzo, effettivamente se il vostro computer supporta lo spazio per i migliori SSD m2 ed il budget è limitato potrebbe realmente esserlo. Il Crucial P1 è un modulo con interfaccia PCIe NVMe particolarmente adatto a raggiungere altissime velocità in lettura e scrittura (circa 2000 MB/s lettura e 1700 MB/s in scrittura). Purtroppo per una serie di fattori, quelle velocità sono ottenibili nelle migliori condizioni, non ha prestazioni costanti ma sicuramente superiori a moduli di fascia bassa. Vale quanto costa.

Guarda l’ultimo prezzo più basso disponibile su Amazon.

Samsung 970 EVO NVMe PCIe 2 TB

Samsung 970 EVO NVMe PCIe 2 TB

Interfaccia PCIe NVMe in grado di generare una velocità molto alta per migliorare il flusso di lavoro in maniera netta. Nelle migliori condizioni si sta parlando di una velocità di lettura sequenziale di 3500 MB/s e una scrittura sequenziale di 2500 MB/s. La qualità di questo modulo SSD Samsung si evince anche dalla gestione del calore guidata da Dynamic Thermal Guard e dal software Samsung Magican per tenere sotto controllo ogni singolo aspetto della memoria andando a mantenere il modulo sempre aggiornato. Certo costa tanto ma ci sono prestazioni fantastiche e ben 2 TB.

Guarda l’ultimo prezzo più basso disponibile su Amazon.

Sabrent Rocket NVMe PCIe 2 TB

Sabrent Rocket NVMe PCIe 2 TB

Memoria SSD NVMe PCIe da 2 TB venduta anche con Heatsink ad un prezzo onesto, questa soluzione Sabrent è una delle migliori sia in termini di prestazioni nude e crude, sia in termini di rapporto qualità-prezzo. Portarsi a casa un pacchetto completo con dissipatore preinstallato è una buona mossa considerando tutte le particolarità tecniche della memoria SSD di Sabrent. In termini di velocità ottimale stiamo parlando di 5000 MB/s in lettura e 4400 MB/s in scrittura, in piena linea con la generazione 4.0 PCIe. Il modulo SSD best buy della fascia alta.

Guarda l’ultimo prezzo più basso disponibile su Amazon.

Migliori SSD esterni

Negli ultimi anni i produttori hanno pensato bene di portare le memorie SSD anche fuori dal corpo del pc. Avere un modulo SSD esterno, portatile, consente di avere una certa flessibilità e sicurezza nella gestione dei dati più importanti sempre disponibili alla massima velocità. Sono delle memorie SSD particolarmente adatte ai content creators che hanno bisogno di velocità e spazio di archiviazione in mobilità. Esistono moduli esterni classici o più avanzati come SSD M.2 con case da prendere a parte. Puoi leggere il nostro approfondimento al miglior SSD esterno cliccando qui.

Migliore case esterno SSD

Come detto poco su per poter utilizzare un modulo SSD M.2 NVMe in maniera esterna c’è la necessità di utilizzare un case. I case sono in grado di ospitare i moduli SSD M.2 in vari formati (2230, 2242, 2260, 2280, 22110) ma è sempre meglio controllare la compatibilità anche con lo standard PCIe. Per scoprire il mondo dei case esterni per SSD leggi il nostro approfondimento cliccando qui.

Migliori SSD in assoluto

Se non hai trovato il prodotto che cercavi in questa guida ai miglior SSD, il motivo è uno. Questa è una selezione dei migliori SSD che verrà aggiornata ogni mese in base alle nuove uscite o al riposizionamento sul mercato dei moduli, in futuro potrebbe essere aggiunta la memoria che hai puntato da tempo. Un consiglio è quello di salvare questa pagina nei preferiti e di controllarla di tanto in tanto per seguire i nuovi aggiornamenti.

Hai ancora dubbi, domande o indecisioni? Puoi lasciare un commento in basso oppure entrare nella nostra Community su Facebook, il team di TuttoTech e TuttoAndroid è sempre pronto ad aiutarti a scegliere la memoria SSD per le tue esigenze. Se invece stai cercando un consiglio rapido, netto e deciso, ecco i migliori SSD in assoluto del 2020 da prendere: