Computer

Il chip T2 dei nuovi MacBook rende impossibile gli hack al microfono

MacBook Air - MacBook Pro chip T2

All’interno dell’ultima gamma di MacBook di Apple – tra cui il MacBook Pro uscito all’inizio di quest’anno e l’appena annunciato MacBook Air – è il nuovo chip di sicurezza T2, che aiuta a proteggere le chiavi di crittografia del dispositivo, i dati di archiviazione, le impronte digitali e le funzioni di avvio sicure. Fino a oggi non si sapeva molto del chip ma Apple ha voluto aprirsi un po’ spiegando in cosa consiste il suo lavoro.

Secondo la sua più recente guida alla sicurezza pubblicata, il chip è dotato di una funzione di disconnessione del microfono hardware che taglia fisicamente il collegamento il microfono del dispositivo dal resto dell’hardware ogni volta che il coperchio viene chiuso.

Questa disconnessione è implementata solo nell’hardware, e quindi impedisce a qualsiasi software, anche con i privilegi root o kernel in macOS, e persino al software sul chip T2 stesso, di utilizzare il microfono quando il coperchio è chiuso“, viene affermato nella guida di supporto.

La fotocamera non è scollegata allo stesso modo ma, tuttavia, questo non è importante in quanto il suo “campo visivo è completamente ostruito con il coperchio chiuso“.

Il chip T2 è presente anche sul Mac Mini anche se queste funzioni non sono state implementate.

Apple ha detto che la nuova funzione del chip T2 aggiunge un livello di sicurezza “mai visto prima” per i suoi Mac e un motivo in più per sceglierli rispetto alle controparti Windows.

Fonte: Techcrunch

Comments

TuttoTech, il tuo nuovo punto di riferimento per la tecnologia

2018 © TuttoTech.net di Mikhael Costa - MK Media S.r.l. c.r. - P.Iva: 08123000963 Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

To Top