Apple servizio di streaming concorrente Netflix

Netflix sta dimostrando che la veicolazione delle produzioni di film e serie TV di qualità non deve avvenire per forza sfruttando il DTT o il satellite ma può avvenire anche via internet. Non è un caso che i servizi di streaming stiano crescendo a un ritmo molto elevato. A questo proposito, vi segnaliamo che il servizio di streaming video di Apple potrebbe essere lanciato già nel 2019.

Apple streaming online

I numeri citati in un recente report di CNET rivelano perché Apple può fare molto bene col suo servizio di streaming video. Su oltre 1,3 miliardi di unità iPhone attive in tutto il mondo, una buona parte sono abbonati a un servizio offerto da Apple. Alla fine del suo quarto trimestre fiscale, Apple aveva 330 milioni di abbonati che pagavano regolarmente un abbonamento, in aumento del 50% anno su anno. Questi abbonati paganti hanno generato entrate per $37,2 miliardi durante l’anno fiscale 2018 di Apple.

Per aumentare ancora di più le entrate in questo settore, si ipotizza che Apple lancerà un servizio di streaming video all’inizio del prossimo anno. Questo andrà in diretta competizione non solo con Netflix ma anche Amazon Prime e, cosa molto interessante, Disney+. Ma il solo collocamento del nome Apple su tale servizio non è garanzia di successo.

Oprah Winfrey

Tuttavia, se le indiscrezioni sono corrette, Apple lancerà il suo servizio all’inizio del 2019, consentendogli di arrivare sul mercato prima di Disney. Secondo quanto riferito, Apple ha speso $1 miliardo per avere contenuti sviluppati da personaggi di alto profilo di Hollywood e della TV americana, tra cui Steven Spielberg e Oprah Winfrey. La società ha inoltre firmato due top manager di Sony Pictures Television per contribuire a creare nuovi spettacoli per il servizio.

Insomma, le premesse ci sono ma resterà da vedere se il nuovo servizio rimarrà un’esclusiva dei prodotti Apple oppure se, un po’ come Apple Music, verrà esteso anche agli smartphone Android e ai computer Windows.