Telefonia

iOS 13 ufficiale con Dark Mode, prestazioni migliorate e tanto altro

Dopo aver annunciato le principali novità che verranno introdotte su tvOS 13 e watchOS 6, Apple alla WWDC 2019 ha tolto il velo sulla vera star sul palco: iOS 13.

Dark Mode arriva su iOS 13

Di esso ne abbiamo già parlato molto negli scorsi giorni grazie a una serie di informazioni leaked che sono emerse in rete. Non è quindi una grande sorpresa apprendere che il più grande cambiamento visivo che verrà introdotto è una Dark Mode di sistema.

Esattamente come su macOS 10.14 Mojave, iOS 13 è dotato di una modalità scura a livello di sistema, tanto che non solo le applicazioni proprietarie di Apple (e quelle degli sviluppatori di terze parti) ma anche la grafica delle impostazioni, dei menu e delle notifiche ha veduto delle novità in tal senso.

Grazie poi al modo in cui funziona e alla scelta di Apple di abbracciare in tutto e per tutto l’oscurità completa, gli iPhone X, XS e XS Max possono beneficiare di un risparmio energetico grazie ai loro display OLED. Di fatto, nelle schermate nere i pixel degli schermi OLED rimangono spenti, consumando meno energia e assicurando un nero più profondo.

Prestazioni ulteriormente migliorate

Proprio come un anno fa iOS 12 ha portato miglioramenti alle prestazioni, iOS 13 è un sistema operativo che si concentra principalmente sulle performance. Alcuni dati forniti da Apple:

  • Il riconoscimento col Face ID è del 30 percento più veloce;
  • I download di app sono più piccoli del 50%;
  • Gli aggiornamenti sono più piccoli del 60%;
  • Le app vengono lanciate due volte più velocemente, sia sugli iPhone più nuovi che su quelli più vecchi.

Privacy prima di tutto

Come ci si poteva aspettare da Apple, la privacy è una grande parte dell’annuncio alla WWDC 2019: con iOs 13 è possibile scegliere di fornire i dati della posizione a un’app “solo una volta“, impedendole di essere costantemente in grado di eseguire il ping della posizione quando la stai utilizzando (una cosa del genere è stata introdotta su Android Q).

Apple sta inoltre lanciando una nuova funzionalità “Accedi con Apple” che renderà disponibile agli sviluppatori per l’accesso ad app e servizi. A differenza delle versioni “Accedi con Google” e “Accedi con Facebook” in cui molte informazioni personali vengono condivise fra le parti, gli utenti potranno accedere tramite il Face ID e creare un nuovo account per un servizio “senza rivelare alcuna informazione personale.”

Gli account Apple saranno anche in grado di creare automaticamente nuovi indirizzi email privati app per app che inoltreranno alla reale casella di posta, impedendo così alle app di accedere alla posta o di inviare spam.

Apple Salute

Durante la dimostrazione watchOS 6 alla WWDC, l’azienda ha mostrato alcune modifiche significative apportate all’app Apple Salute su iOS. L’app adesso include i dati dei cicli mestruali, i livelli sonori ambientali, la frequenza cardiaca e altro ancora. Alcune di queste nuove funzionalità dipendono dalle nuove funzionalità di Apple Watch, ma è comunque bello vedere il cambiamento.

Nel complesso, l’app Salute sembra più comoda da navigare e permette di visualizzare le informazioni dell’utente in un modo molto più pulito e facile da leggere. Ad esempio, la nuova interfaccia di conteggio dei passaggi confronta i passaggi giornalieri con il conteggio dei passi medio fornendo consigli sulla qualità dell’attività fisica.

Integrazione di iOS 13 con AirPods, HomePod e Siri

In iOS 13, Apple ha diverse nuove funzionalità dedicate per AirPods. Innanzitutto, i messaggi in arrivo da iMessage o app di terze parti compatibili verranno automaticamente riprodotti nell’orecchio e si potrà rispondere con la voce.

Apple sta aggiungendo anche nuove funzionalità di condivisione multiutente. Se si sta ascoltando musica con le AirPods, è possibile iniziare a inviare musica ad un altro proprietario di iPhone nelle vicinanze (perfetto per le comitive).

Apple sta inoltre aggiungendo funzionalità di handoff per i possessori di HomePod. Se si sta ascoltando musica sull’iPhone o su iPad, è possibile tornare a casa e passare la playlist direttamente a HomePod.

Apple Foto

Apple ha anche aggiunto una nuova interfaccia di editing all’app Foto e, per la prima volta, il supporto ai video. È possibile modificare brillantezza, luci, ombre, contrasto, saturazione, brillantezza, bilanciamento del bianco, nitidezza, definizione, vignettatura e riduzione del rumore nelle foto con pochi semplici tap.

E per i video in particolare, è possibile finalmente ruotarli direttamente sul dispositivo, passando da verticale ad orizzontale e viceversa. L’app Foto sta anche ottenendo una nuova interfaccia utente, che utilizzerà il machine learning per rimuovere strane confusioni come screenshot o foto duplicate.

Apple Maps si arricchisce di Street View Look Around

Anche l’app Mappe sta ottenendo un aggiornamento importante, con molti più dettagli sulle mappe che in passato. Ovviamente Mappe ha avuto un lancio roccioso, ma è stato significativamente migliorato negli ultimi anni.

Ma ora ci sono molti più dettagli visivi grazie a una nuova e rinnovata interfaccia. È più facile salvare e taggare i luoghi preferiti, qualcosa di cui l’app ha davvero bisogno. C’è anche una nuova funzione chiamata “look Around”, che fondamentalmente è la versione Apple di Google Street View.

Altre novità di iOS 13

Il nuovo sistema operativo introduce poi una nuova funzione della tastiera pre-installata: lo swipe. Non si tratta certo di una novità assoluta in quanto su Android questo sistema di input è presente ormai da anni.

Un sacco di app integrate di Apple ricevono aggiornamenti importanti, tra cui promemoria, note, posta, e altro ancora. Gli elenchi delle cose da fare possono avere un promemoria di livello superiore, è possibile taggare le persone nei promemoria tramite una nuova integrazione con iMessage e c’è un nuovo layout “casa” che mostra molte più informazioni rispetto a prima.

Safari sta ottenendo le preferenze sito web per sito web e Note sta ottenendo una nuova vista galleria per esaminare tutte le note contemporaneamente.

Comments

TuttoTech, il tuo nuovo punto di riferimento per la tecnologia

2018 © TuttoTech.net di Mikhael Costa - MK Media S.r.l. c.r. - P.Iva: 08123000963 Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

To Top