mercoledì, Settembre 23, 2020
Home Tags OnePlus Buds

OnePlus Buds : prezzo, caratteristiche, uscita e notizie in Italia

OnePlus Buds ufficiali

Il 21 luglio 2020, nel pieno della pandemia di Covid-19, OnePlus ha ufficializzato OnePlus Buds, le prime cuffie auricolari true wireless della sua storia. La presentazione è avvenuta online in realtà aumentata, con le luci dei riflettori condivise con OnePlus Nord.

Scopriamo insieme caratteristiche e funzionalità di OnePlus Buds in questa pagina.

Caratteristiche tecniche di OnePlus Buds

Come per tutte le cuffie auricolari TWS, anche per le OnePlus Buds la compattezza è fondamentale. In primis del case di ricarica, che assicura un’autonomia combinata di 30 ore pur rimanendo di dimensioni accettabili. Comunque se la batteria da 430 mAh dovesse scaricarsi anzitempo, viene in salvo la ricarica rapida che in 10 minuti accumula elettroni a sufficienza per 10 ore di autonomia combinata, mentre occorrono 80 minuti circa per la ricarica completa di tutti i componenti di OnePlus Buds.

Manca la ricarica wireless per il case, che tuttavia avrebbe fatto impennare il prezzo delle OnePlus Buds; la ricarica cablata invece avviene tramite l’ingresso USB-C. C’è invece il Bluetooth 5.0 con range di 10 metri mentre i driver dinamici di ciascun auricolare sono da ben 13,4 mm di diametro. Interessante la certificazione IPX4 che consente di utilizzare gli auricolari anche durante le attività sportive senza la preoccupazione che il sudore o una pioggerella possa metterle fuori uso.

Design di OnePlus Buds

Il design di OnePlus Buds è ispirato a quello di altre proposte già sul mercato, pur senza restituire la sensazione che OnePlus abbia copiato il progetto di altri. Il case ricorda quello delle Google Pixel Buds 2 mentre gli auricolari ricordano le AirPods di Apple e le Huawei FreeBuds 3.

Le estremità degli auricolari che entrano a contatto con l’orecchio vengono definite “half-in-ear”, costruzione che sulla carta dovrebbe coniugare la stabilità degli auricolari all’interno del condotto uditivo senza cancellare i rumori esterni, in modo da mantenere “coscienza” di ciò che avviene intorno.

Gli auricolari misurano 18,81 x 16,13 x 37,89 millimetri e pesano 4,7 grammi ciascuno. La custodia di ricarica misura 52,21 x 59,62 x 37,89 millimetri e pesa 37 grammi.

Software e funzioni di OnePlus Buds

Le OnePlus Buds promettono delle ottime performance in chiamata anche in luoghi affollati grazie ai tre microfoni presenti su ciascun auricolare per la cattura della voce e soprattutto all’algoritmo di soppressione del rumore messo a punto da OnePlus.

Grazie ai driver dinamici da 13,4 mm e alla tecnologia Bass Boost, le OnePlus Buds puntano al miglior compromesso sulla riproduzione delle frequenze alte e basse. In più c’è il supporto a Dolby Atmos e a Dirac Audio, che secondo l’azienda determinano una “sbalorditiva esperienza d’ascolto in 3D stereo per qualità e definizione”. La superficie degli auricolari OnePlus Buds è sensibile al tocco per gestire la connessione allo smartphone con un tap singolo, doppio o prolungato. Da verificare la presenza di gesture che possano sveltire le operazioni più frequenti.

Inoltre con la tecnologia Fast Pair la comunicazione tra OnePlus Buds e lo smartphone associato è pressoché istantanea. E si torna al mantra di OnePlus, ovvero performance e velocità che hanno trovato terreno fertile anche in questo nuovo segmento di mercato che a Shenzhen hanno scelto di esplorare: grazie alla Fnatic Mode la latenza dichiarata si attesta a 103 millisecondi a prescindere dallo smartphone cui le OnePlus Buds vengono connesse.

Prezzo e uscita di OnePlus Buds

Le colorazioni previste per le OnePlus Buds sono tre: White, Grey e Nord Blue. Le OnePlus Buds possono essere preordinate dal 21 luglio 2020 al prezzo di 89 euro.

15,574FansMi piace
1,925FollowerSegui
802FollowerSegui
25,700IscrittiIscriviti