Huawei 5G

Dopo gli Stati Uniti, Regno Unito e Francia che temono Huawei per le proprie reti 5G, anche l’Italia di dimostra timorosa nei confronti del colosso cinese.

Secondo quanto riferito da Reuters, Telecom Italia non ha invitato Huawei a partecipare alla gara per la fornitura di apparecchiature 5G per la sua rete che si appresta a costruire in Italia e in Brasile. I fornitori invitati sarebbero invece Cisco, Ericsson, Nokia, Mavenir e Affirmed Networks, società recentemente acquistata da Microsoft.

TIM esclude Huawei dal 5G

La decisione è stata intrapresa da TIM a seguito delle indiscrezioni dei giorni scorsi secondo cui l’Italia stava considerando di escludere il colosso cinese dalla realizzazione delle reti di nuova generazione, a causa delle preoccupazioni in merito al fatto che il 5G possa consentire alla Cina di spiare le principali reti di telecomunicazione del mondo occidentale con gravi rischi per la sicurezza.

Una preoccupazione che è stata più volte espressa dal governo degli Stati Uniti che nei mesi scorsi ha esortato i suoi alleati a escludere il gigante cinese delle telecomunicazioni dalle reti di prossima generazione in occidente.

Huawei non ha partecipato alla costruzione della rete principale esistente di TIM in Italia, mentre l’esclusione potrebbe segnare un cambiamento di rotta per TIM in Brasile, dove Huawei ha fornito apparecchiature 4G per la rete principale dell’unità locale del gruppo italiano TIM Participacoes. I vertici di Huawei in Italia e Brasile hanno rifiutato di commentare la notizia.

Da non perdere: Migliori notebook Huawei di Luglio 2020: ecco i nostri consigli