Apple Coronavirus

Dal continente asiatico arrivano nuove indiscrezioni su quelle che dovrebbero essere le principali feature della serie Apple iPhone 12, il cui lancio è in programma alla fine dell’estate.

Dovrebbero essere quattro le varianti del melafonino che Apple ha in programma di lanciare nel 2020:

  • iPhone 12 con display da 5,4 pollici e risoluzione 2.340 x 1.080 pixel (475 ppi)
  • iPhone 12 Max con display da 6,1 pollici e risoluzione 2.532 x 1.170 pixel (460 ppi)
  • iPhone 12 Pro con display da 6,1 pollici, risoluzione 2.632 x 1.170 pixel (460 ppi) e refresh rate a 120 Hz
  • iPhone 12 Pro Max con display da 6,7 pollici, risoluzione 2.778 x 1.284 pixel (458 ppi) e refresh rate a 120 Hz

Fatta eccezione per iPhone 12 Max, che potrà contare su pannelli realizzati da LG e BOE, gli altri tre melafonini avranno invece schermi targati Samsung.

Sempre secondo le indiscrezioni, tutti i nuovi iPhone saranno animati da un processore Apple A14, realizzato con tecnologia a 5 nm e supporteranno la connettività 5G. iPhone 12 e iPhone 12 Max dovrebbero vantare una doppia fotocamera posteriore mentre i modelli Pro dovrebbero avere una tripla fotocamera.

Apple inizia a realizzare i suoi chip per Mac

Restando in casa Apple, il colosso di Cupertino stasera dovrebbe annunciare il passaggio dai chip Intel ai propri processori basati su ARM per Mac ed il primo modello a poter contare su tale nuova CPU dovrebbe essere il MacBook Pro da 13,3 pollici (il cui lancio è in programma per il quarto trimestre del 2020 o il primo trimestre del 2021).

Ne è certo l’analista Ming-Chi-Kuo, il quale ha aggiunto che Apple rilascerà l’ultimo iMac basato su Intel nel terzo trimestre del 2020 e che i nuovi processori saranno capaci di offrire un miglioramento delle prestazioni tra il 50% e il 100% rispetto ai chip attuali.