Home News Amazon acquisisce MGM per 8,45 miliardi di dollari

Amazon acquisisce MGM per 8,45 miliardi di dollari

0
MGM logo

Ormai nell’aria da metà maggio, l’acquisizione di MGM da parte di Amazon si è concretizzata in virtù di un accordo da 8,45 miliardi di dollari annunciato oggi dalle società.

La storica società cinematografica e televisiva statunitense era sul mercato dallo scorso dicembre e la vendita arriva durante un periodo di consolidamento di Hollywood, poiché le aziende tentano di rafforzare le loro librerie di contenuti per competere con Netflix e Disney.

Amazon amplia l’offerta Prime Video con il catalogo MGM

Grazie a questa acquisizione il gigante dell’e-commerce amplia notevolmente la sua offerta di intrattenimento digitale Amazon Prime Video grazie al catalogo di MGM che si dice sia composto da circa 4.000 film e 17.000 serie TV.

Il business dell’intrattenimento di Amazon è stato finora una parte relativamente piccola del suo impero complessivo, sebbene spenda ancora miliardi in contenuti ogni anno, ma è probabile che l’acquisizione aiuti Amazon a incrementare ulteriormente il numero di abbonati al servizio Amazon Prime. Una parte sostanziale degli abbonati Prime utilizza infatti lo streaming Prime Video gratuito incluso.

Il colosso fondato da Jeff Bezos afferma che l’acquisizione fornirà ai clienti un maggiore accesso ai lavori di MGM e consentirà allo studio hollywoodiano di continuare la sua grande narrazione.

In una nota Mike Hopkins, vicepresidente senior di Prime Video e Amazon Studios, ha dichiarato che il vero valore finanziario alla base di questo accordo è rappresentato dal vasto catalogo che il colosso dell’e-commerce ha intenzione di rivitalizzare e sviluppare insieme al talentuoso team di Metro Goldwyn Mayer.

Con l’occasione vi ricordiamo che Amazon Prime Day si avvicina, dunque aggiungete ai preferiti la pagina sulle offerte Prime Day in modo da essere pronti durante il periodo promozionale!

Potrebbe interessarti: Amazon Prime Video novità maggio 2021: film, serie TV e originals

Fonte