Home News Anche Apple Music potrebbe presto offrire qualità HiFi per i propri brani

Anche Apple Music potrebbe presto offrire qualità HiFi per i propri brani

0
Apple Music

Apple offre uno dei servizi di streaming musicale più popolari al mondo, Apple Music. La qualità audio del servizio attualmente non è eccelsa in quanto il bitrate massimo arriva a 256 kbps in formato AAC. Alcuni rumor però sono emersi dopo aver analizzato il codice dell’app Musica di iOS 14.6 beta e sostengono che Apple sia in procinto di lanciare il supporto nativo ad una qualità audio HiFi per lo stesso prezzo, oltre che a un possibile supporto a Dolby Atmos e Dolby Audio.

Questa mossa metterebbe alla pari il gigante californiano con Spotify, che pure recentemente ha annunciato l’arrivo della qualità lossless sulla piattaforma con Spotify HiFi. In ogni caso questo tipo di offerta su Apple Music è tutta da verificare, in quanto sono sì stati trovati riferimenti a “Lossless”, “Dolby Atmos” e “Dolby Audio” ma soltanto sulla beta di iOS 14.6 mentre su iOS 14.5 o iOS 14.6 beta 2 non ci sono tracce nel codice.

Apple Music testi

Anche TIDAL, Amazon Music HD e Qobuz offrono audio lossless, anche se questi probabilmente rispetto ad Apple Music e Spotify si spingono oltre il livello di qualità offerto da questi ultimi due, anche se con diversi tipi di abbonamento, con ovviamente costi diversi. Per audio lossless o HiFi si intende un livello di compressione della musica molto basso, senza perdita di informazioni significativo per una riduzione della qualità di ascolto. Ciò che TIDAL, Qobuz e Amazon Music HD offrono in più è la qualità “Master” o comunque un audio in alta fedeltà, che non comprime in alcun modo la musica dopo essere stata masterizzata nello studio.

Per la maggior parte degli utenti dei vari servizi musicali questa miglior qualità audio non si riflette in una miglior esperienza di ascolto, in quanto è piuttosto difficile riuscire a percepire una differenza, specialmente senza i dispositivi adeguati. Il fiorire delle offerte lossless sulle varie piattaforme di streaming farà però felici gli audiofili, che spesso e volentieri possiedono l’attrezzatura necessaria per godere di questa migliore qualità. Apple Music potrebbe utilizzare il codec lossless proprietario Apple, ALAC, staremo a vedere come, quando e se questo diventerà realtà.