Home Smart Home Google interrompe la produzione del sistema di sicurezza Google Nest Secure

Google interrompe la produzione del sistema di sicurezza Google Nest Secure

0
Google Nest Secure

Google ha introdotto il sistema di sicurezza Google Nest Secure nel 2017. Il prodotto ha una natura modulare costituita da un piccolo hub cilindrico dotato di tastiera che dialoga con i sensori da posizionare nel perimetro della casa chiamati Nest Detects e un portachiavi NFC necessario per inserire e disinserire il sistema.

Dopo dei risultati di vendita non eclatanti, Google ieri ha deciso di interrompere la produzione del suo sistema di allarme Google Nest Secure.

Google arresta la produzione di Google Nest Secure

La notizia dello stop alla produzione di Nest Secure è stata fornita a The Verge da un portavoce di Google, il quale ha aggiunto che la società continuerà a fornire comunque supporto, inoltre, nella pagina del prodotto presente su Google Store c’è un avviso informa che il sistema non è più disponibile.

Google Nest Guard fu al centro di una vicenda sulla privacy in quanto integrava anche un microfono, ma il colosso di Mountain View non lo indicò nella relativa scheda tecnica.

I possessori del sistema non ne erano a conoscenza fino a quando Google non ha aggiunto il supporto per Google Assistant nel febbraio 2019. Nest Secure è stato lanciato al prezzo di 499 dollari, ma Google lo ribassò a 399 dollari dopo nemmeno un anno.

Nonostante tutto, Google non è fuori dal settore della sicurezza della smart home, in quanto ha ancora in catalogo  video campanelli, videocamere di sicurezza, rilevatori di fumo e altro, inoltre la società lo scorso agosto ha annunciato un investimento di 450 milioni di dollari nella società di sicurezza ADT.

Leggi anche: Guide acquisti smart home

Fonte