Apple potrebbe essere al lavoro su device indossabili per la realtà aumentata, come si evince dall’analisi del codice di iOS 13: forse non saranno gli Apple Glasses che tutti aspettiamo, ma gli indizi sembrano confermare che l’azienda ha in profonda considerazione lo sviluppo di prodotti con realtà aumentata.

Avevamo già parlato sul nostro portale di Apple Glass e di una intera divisione dell’azienda al lavoro su progetti in realtà aumentata/virtuale (AR e VR). Ora però arrivano le conferme fatte di indizi, stringhe di codice e icone, ma procediamo con ordine.

L’analisi di una build interna di iOS 13, ovvero confidenziale e non destinata alla pubblicazione sui canali ufficiali di test, rivela un’app chiamata STARTester che attiva una modalità montato sulla testa: l’app potrebbe replicare le funzionalità di un dispositivo a realtà aumentata indossabile.

In un file README interno ad iOS 13 troviamo invece riferimenti ad un dispositivo a realtà aumentata con il nome in codice Garta, forse uno dei tanti prototipi in fase di sviluppo e test da parte di Apple. Nello stesso file troviamo anche StarBoard, una shell di sistema chi si abilita durante l’utilizzo delle app in realtà aumentata, e nel codice ci sono vari riferimenti ad una modalità StarBoard.

Infine, all’interno dell’app My Find sono state trovate due icone simili a quelle dei Google Cardboard, a simboleggiare un dispositivo indossabile per realtà aumentata/virtuale che, al pari degli altri prodotti Apple, potrà essere ritrovato ovunque anche se spento o scollegato.Realtà aumentata su iOS 13: l'analisi del codice rivela dispositivi AR in fase di test 1

Con l’avvento di Apple Tag e iOS 13, non dovremo più preoccuparci di perdere i nostri dispositivi, dato che sarà (quasi) impossibile.

Realtà aumentata su iOS 13: l'analisi del codice rivela dispositivi AR in fase di test 2
Un concept per Apple Glasses

Non siamo ancora in procinto di vedere gli elusivi Apple Glasses, ma tante indiscrezioni indicano che l’azienda è al lavoro su degli accessori indossabili da utilizzare congiuntamente agli iPhone. L’idea sarebbe quella di utilizzare degli occhiali o altri dispositivi indossabili come schermi accessori, scaricando gli oneri computazionali su iPhone.

Anche il CEO di Apple, Tim Cook, ha più parlato dell’importanza della realtà aumentata, una tecnologia che secondo lui “amplifica le prestazioni delle persone piuttosto che isolarle“. Forse potremo sapere qualche anticipazione all’evento di presentazione dei nuovi iPhone 11 che si terrà il 10 Settembre, e dove verrà presentato anche iOS 13 nella sua versione finale.