macOS 10.14 Mojave

A distanza di due settimane dal rilascio di iOS 12, watchOS 5 e tvOS 12 e seguendo i piani già previsti, Apple ha provveduto finalmente a rilasciare la nuova versione del sistema operativo desktop macOS 10.14 Mojave. Si tratta della nuova versione annunciata alla scorsa WWDC 2018 e che è stata in fase di beta test da allora.

MacOS 10.14 Mojave introduce la modalità Dark che rende più fruibile la navigazione in ambiente poco illuminato, un nuovo Finder che permette più azioni senza dover per forza aprire applicazioni, una rivisitazione del sistema di screenshot e supporto di chiamate di gruppo fino a 32 persone su FaceTime.

Il download di macOS 10.14 Mojave dovrebbe venir suggerito in automatico dal vostro Mac attraverso una notifica che rimanda al Mac App Store nel caso il vostro modello sia presente nella lista di quelli compatibili.

  • MacBook Inizio 2015 o successivi
  • MacBook Air Metà 2012 o successivi
  • MacBook Pro Metà 2012 o successivi
  • Mac mini Fine 2012 o successivi
  • iMac fine 2012 o successivi
  • iMac Pro 2017
  • Mac Pro Fine 2013, Mac Pro metà 2010, metà 2012 possibilmente con GPU in grado di sfruttare la tecnologia Metal

Vengono quindi esclusisi i MacBook Pro, MacBook Air, i Mac Mini e gli iMac del 2009, 2010 e 2011.

Una volta eseguito il download, l’installazione della nuova versione avverrà poi in maniera del tutto automatica, semplificando al massimo le cose.

Trattandosi però di una versione del tutto nuova del sistema operativo di Apple, il nostro consiglio è quello di eseguire un’installazione pulita. In questo modo, riuscite a tirare fuori il meglio dal vostro Mac con il nuovo macOS Mojave.

Per apprendere come eseguire un’installazione pulita di macOS 10.14 Mojave, vi rimandiamo alla nostra guida dedicata.