Il mercato dei servizi Luce e Gas era, è e probabilmente resterà uno dei più estenuanti e districati per i consumatori. Tra costi “nascosti”, tariffe poco chiare, imposte escluse e tentativi di frode da parte di soggetti terzi il legislatore ha più volte cercato di fare chiarezza e mettere paletti vincolanti con l’esito però, spesso, di complicare invece che semplificare.

Parte della colpa è ovviamente da imputare anche ai fornitori stessi che, per i motivi di marketing più svariati, da sempre cercano di accaparrarsi il cliente in più a suon di promozioni, sconti e offerte, spesso volontariamente fumose con l’unico fine di strapparlo alla concorrenza.

Insomma, la scelta del giusto partner per il proprio fabbisogno domestico di energia o gas rappresenta una decisione cruciale per ogni famiglia al fine di non trovarsi spiacevoli inconvenienti in bolletta. A provare a fare “il supereroe della situazione” ci pensa Octopus Energy che è entrato nel mercato italiano proprio con l’obiettivo di essere un fornitore chiaro, trasparente e a disposizione del cliente.

Dopo essere stati clienti effettivi per oltre 5 mesi di questo nuovo operatore, siamo pronti a chiarire i vari aspetti del servizio di Octopus Energy in questa recensione, dettagliando le informazioni essenziali che ogni potenziale cliente dovrebbe conoscere prima di prendere una decisione.

Passa a Octopus: Se vuoi passare a Octopus Energy puoi farlo dal sito ufficiale

Chi è Octopus Energy

Octopus Energy è un’entità relativamente nuova nel vasto mare dei fornitori di energia. Fondata nel 2016 nel Regno Unito, l’azienda si è rapidamente espansa oltre i confini nazionali, arrivando a servire oltre 5 milioni di clienti in tutto il mondo, compresa l’Italia dal 2022. La missione di Octopus Energy è chiara e ambiziosa: accelerare la transizione verso un futuro energetico sostenibile, sfruttando esclusivamente fonti di energia rinnovabile come il vento e il sole.

I valori che guidano ogni azione di Octopus Energy, si legge sul sito ufficiale*, sono l’innovazione, la trasparenza e la sostenibilità. Questi principi si riflettono non solo nella scelta delle fonti energetiche, ma anche nella gestione della relazione con i clienti e nell’offerta di contratti e servizi. L’azienda si impegna a demistificare il mercato dell’energia, offrendo soluzioni chiare, semplici e flessibili che rispondono alle diverse esigenze dei consumatori, senza vincoli contrattuali oppressivi.

La gamma di servizi offerti da Octopus Energy è semplice con tariffe fisse e flessibili, pensate sia per le piccole che per le grandi utenze. La compagnia si distingue per un approccio al cliente moderno e tecnologico, che include l’uso di piattaforme online per una gestione semplificata del proprio contratto e un servizio clienti sempre accessibile e multicanale, seppur con i suoi limiti che fra poco vedremo.

Le tariffe Octopus Energy sono convenienti?

Octopus Energy ha introdotto sul mercato italiano una serie di tariffe e tipologie di contratto che riflettono la sua filosofia incentrata sulla sostenibilità e sulla trasparenza. La varietà delle offerte proposte mira a soddisfare le esigenze di un ampio spettro di clienti, garantendo al contempo l’uso esclusivo di energia rinnovabile:

  • Octopus Flex: una tariffa dinamica multi-oraria che si adatta ai consumi del cliente, ideale per chi ha uno stile di vita flessibile e può adattare il proprio consumo di energia alle fluttuazioni del mercato;
  • Octopus Fissa 12 M: con un prezzo bloccato per 12 mesi, questa tariffa offre stabilità e prevedibilità, eliminando le sorprese nella bolletta energetica;
  • Octopus Flex Mono: una versione semplificata della tariffa Flex, pensata per chi consuma energia in maniera costante durante il giorno.

Octopus Energy punta a rendere le sue tariffe le più vantaggiose possibili, adattandole continuamente per offrire il miglior rapporto qualità-prezzo sul mercato. I contratti proposti sono caratterizzati da un’impostazione chiara e da una politica di nessun vincolo contrattuale che permette ai clienti di cambiare o disdire il servizio senza penalità in qualsiasi momento. Questo approccio flessibile e customer-centric evidenzia la natura di Octopus nel riportare questa tipologia di servizio alla sua essenza reale senza costi nascosti o spiacevoli sorprese.

Nel momento in cui stiamo scrivendo questa recensione, Octopus Energy offre (a tutti) la seguente tariffa:

  • 0,12€ /kWh iva e imposte escluse;
  • 96€ di costi di commercializzazione all’anno.

Che risulta attualmente fra le più competitive sul mercato, ad esempio A2A nello stesso giorno offre:

  • 0,168€ /kWh iva e imposte escluse;
  • 114€ di costi di commercializzazione all’anno.

Mentre Enel Energia offre:

  • 0,13€ /kWh iva e imposte escluse;
  • 144€ di costi di commercializzazione all’anno.

Iren, la più competitiva fra gli operatori canonici, offre qualcosa a quasi pari convenienza:

  • 0,10€ /kWh iva e imposte escluse;
  • 120€ di costi di commercializzazione all’anno.

Pe rispondere alla domanda dunque confermiamo che le tariffe di Octopus Energy sono convenienti, fra le più basse sul mercato, anche e soprattutto se si considera la natura Green della fornitura. La situazione ovviamente può variare di giorno in giorni, in questa ottica viene in aiuto il portaledelleofferte.it di ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) per il confronto delle offerte in tempo reale.

Passa a Octopus: Se vuoi passare a Octopus Energy puoi farlo dal sito ufficiale

Tariffa bloccata per un anno ma si può cambiare (in meglio)

In questi 5 mesi di fornitura, Octopus ha variato le sue tariffe più volte (3) andando a modificare sia il costo al kWh sia il costo di commercializzazione annuo. Ovviamente il contratto di fornitura è bloccato per 1 anno di conseguenza nessuna di queste variazioni è stata applicata automaticamente.

L’aspetto interessante di Octopus Energy è che se la tariffa cambia in meglio, ovvero i costi vengono ritoccati al ribasso, è possibile contattare l’assistenza per effettuare il cambio tariffa gratuitamente. Questa potrebbe essere una pratica commerciale momentanea, un modo per far sentire coccolati i primi clienti e che potrebbe venire meno in futuro ma al momento è indubbiamente apprezzato.

Ad esempio la nostra fornitura partiva da un contatto pari a 0,168€ /kWh con 78€ di costi fissi, essendo stata rimodulata a 0,143€ /kWh con 78€ di costi fissi abbiamo chiesto il passaggio tramite un semplice messaggio WhatsApp che è avvenuto in giornata, ovviamente senza interruzioni del servizio o della fornitura.

Octopus Energy penalizza la poca fedeltà

Un valore importante di Octopus Energy è l’affidabilità, da entrambe le parti. In genere l’azienda non si rifiuta di attivare la fornitura tuttavia non ama i clienti che continuano a cambiare fornitore di conseguenza se dopo essere stati clienti, cambiate fornitore e subito dopo riprovate a tornare in Octopus Energy potrebbe esservi negata la possibilità di rientrare. Non è stato il nostro caso ma navigando in rete si possono leggere alcuni di questi casi con la risposta ufficiale di Octopus:

Al momento abbiamo deciso di attivare solo utenze che rispettano i criteri che, allo scopo di garantire la massima trasparenza e un servizio di qualità, abbiamo descritto sul sito:
👉🏻 maggiori informazioni

Non trattiamo i nostri clienti come numeri, ma vogliamo costruire insieme a loro un percorso duraturo, certi di poter offrire un servizio eccellente a prezzi convenienti soprattutto nel lungo periodo.

Bolletta chiara

La fatturazione della fornitura di Octopus Energy è a cadenza mensile e non bimestrale come la maggior parte dei fornitori. Questo semplifica la lettura che comunque è semplificata da poche voci chiare. Ogni costo fisso è messo ben in evidenza così come tasse e imposte che, ricordiamo, sono voci che accomunano tutti i fornitori (non ci sarà fornitore che non ve le inserirà in fatturazione).

Proprio a causa dei vari costi fissi e variabili se si fa una semplice operazione matematica tra: costo totale fattura / kw consumati, non si otterrà mai la tariffa indicata sul sito pari a 0,168€ al kWh. Questo infatti è un calcolo simpatico ma irrealistico in quanto qualsiasi fornitura, come detto, prevede costi fissi e variabili aggiuntivi, tasse e imposte. In bolletta trovate uno sconto di 30€ che era un bonus di benvenuto.

Nel quadro sintetico viene mostrato l’importo totale da corrispondere per le seguenti macro categorie:

  • Spesa per la materia energia, che varia in base ai consumi e alle altre voci elencate nella bolletta di dettaglio
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore, stabilita da ARERA e uguale per tutti i fornitori
  • Oneri di sistema, definiti da ARERA, uguali per tutti i fornitori
  • Imposte: IVA e accise
  • Canone RAI: predisposto dall’Agenzia delle Entrate
  • Ricalcoli: importi fatturati a debito o a credito dell’utente
  • Altre eventuali voci, come interessi di mora, addebito o accredito del deposito, indennizzi, ecc.

Nella sezione Dati di fornitura sono invece presenti informazioni specifiche sulla fornitura e sul contratto:

  • Il numero cliente, creato dal tuo fornitore per identificare la tua utenza
  • Il codice POD (Point of Delivery), ovvero il codice univoco del tuo contatore
  • La tipologia di mercato, libero (come nel caso di Octopus Energy) o tutelato/ a tutele graduali
  • La potenza impegnata, che solitamente per i clienti domestici è pari a 3kW
  • La potenza disponibile, ovvero la potenza massima che può essere fornita a seconda dell’impianto (pari al 10% in più rispetto alla potenza impegnata).
Passa a Octopus: Se vuoi passare a Octopus Energy puoi farlo dal sito ufficiale

Com’è l’Assistenza clienti di Octopus Energy

Il principale neo di Octopus Energy in Italia è il sito web. È tanto semplice quanto poco utile da un punto di vista del monitoraggio dei consumi. La dashboard utente infatti è scarna di qualsiasi dato o funzionalità e l’unica cosa che è possibile fare è consultare le bollette (che vengono emesse mensilmente). Questo risulta un po’ anacronistico da un fornitore che nasce Digital tuttavia è evidente che l’azienda abbia optato per una riduzione dei costi di questo tipo per mantenere le tariffe competitive.

Per fare un altro esempio fino a fine febbraio 2024 era possibile pagare le bollette Octopus Energy esclusivamente tramite addebito bancario mentre solo a Marzo 2024 è stata annunciata la possibilità di saldare le bollette tramite PagoPA (bollettino classico).

Sito web scarno ma assistenza assolutamente di qualità, rapida, chiara e gentile. Octopus Energy mette a disposizione diverse modalità di contatto:

  • Telefono: Un numero verde è disponibile per coloro che preferiscono un contatto vocale diretto, ideale per discussioni complesse o per chi cerca un contatto umano, numero 02 3858 2776;
  • Email: Per chi desidera inviare documenti o ha bisogno di formulare richieste meno urgenti, l’email rappresenta una soluzione valida.
  • WhatsApp: L’assistenza tramite WhatsApp si è rivelata essere il canale più efficace, garantendo risposte entro poche ore e offrendo un servizio clienti agile e personalizzato, il numero è lo stesso 02 3858 2776.

L’unico numero da cui potreste ricevere contatto da Octopus Energy, e a ribadirlo è l’azienda stessa, è esclusivamente il seguente: 02 3858 2776. Qualora riceviate chiamate, sms o contatto da altri numeri NON si tratta di Octopus Energy. Il motivo di questa sottolineatura è presto detta.

Attenzione: sono passato a Octopus Energy e mi chiamano per problemi o cambio fornitura

Attenzione, qualsiasi chiamata riceviate per conto di Octopus Energy, verificate sempre che questo contatto avvenga dal numero 02 3858 2776, in qualsiasi altro caso chiudete la chiamata senza fornire dati o informazioni. Non sono poche infatti le segnalazioni di utenti che, una volta passati a Octopus Energy, sono stati inondati di chiamate da parte del presunto operatore per problemi di fornitura, problemi di allacciamento, problemi nel contratto, problemi infrastrutturali di zona, con invito a cambiare operatore anche solo temporaneamente.

Octopus Energy avvisa più volte sul proprio sito di stare attenti a queste chiamate che tutto sono fuorché chiamate da parte dell’operatore. È molto difficile (leggasi impossibile) infatti che un fornitore non riesca ad allacciarvi il servizio in quanto l’infrastruttura è sempre la stessa, per tutti i fornitori.

Qualora abbiate dubbi riguardo una chiamata ricevuta potete sempre ri-attaccare e chiamare direttamente Octopus Energy al numero 02 3858 2776 per conferma delle comunicazioni ricevute.

Ci teniamo a specificare che questo capita non solo con il fornitore in oggetto ma dopo qualsiasi cambio di fornitura Luce o Gas.

Considerazioni finali dopo 5 mesi di Octopus Energy

Octopus Energy sembra fin da subito la classica “startup” che cerca di rivoluzionare un mercato stantio e complesso grazie al digitale, come abbiamo visto in tanti altri settori come ad esempio quello della Telefonia Mobile. Si propone come un servizio semplice ma efficace, scarno ma con un’assistenza pronta a rispondere e a soddisfare le esigenze di tutti. Le tariffe in genere più convenienti rispetto al mercato rappresentano un ottimo incentivo per provare il servizio unito al tema della sostenibilità ambientali per cui il fornitore comunica di fornire solo energia Green.

Il passaggio ad Octopus Energy è gratuito e potete fare la richiesta online sul sito ufficiale in pochi minuti*, il passaggio vero e proprio si completerà in genere al primo giorno del secondo mese successivo a quella della richiesta (ad esempio 1 maggio facendo la richiesta durante il mese di marzo).

Come abbiamo visto si tratta di un fornitore giovane e che ha tanti aspetti su cui migliorare, in primis sul sito web che è carente di dati e informazioni e in secondo luogo nel timing della fatturazione che è solo mensile e non è possibile spostarlo sul bimestrale. Anche un’applicazione ufficiale potrebbe risultare comoda ai clienti più Smart mentre dal punto di vista del servizio sarebbe interessante avere un’offerta combinata Luce & Gas oltre a possibilità di attivare una fornitura anche ad aziende e Partite Iva.

Passa a Octopus: Se vuoi passare a Octopus Energy puoi farlo dal sito ufficiale

*Link affiliato, percepiamo una commissione su eventuali stipule, tuttavia l’esperienza qui descritta non ha carattere pubblicitario ed è frutto di un’esperienza reale, senza contatti con l’azienda.