iphone 11

Online spunta il test benchmark di uno dei tre nuovi modelli di iPhone 11 che verranno presentati il prossimo 10 Settembre all’evento “by innovation only” indetto da Apple. Il test Geekbench, per essere utilizzato, invia automaticamente il risultato ad un database online, ed è proprio analizzando queste informazioni che possiamo farci un’idea sulle performance del chipset Apple Bionic A13 di prossima generazione.

Il modello di iPhone 11 sul sito di Geekbench mostra come identificativo la sigla N104AP: secondo alcune indiscrezioni precedenti, il successore dell’iPhone XR sarebbe chiamato internamente all’azienda con il codice N104, quindi è plausibile che il test si riferisca al modello più economico della nuova line-up di smartphone dell’azienda di Cupertino.

Il benchmark è stato effettuato su iOS 13.1, attualmente in fase di test dopo la conclusione della beta di iOS 13, che vedremo sul palco il giorno 10 Settembre all’evento di presentazione dei nuovi telefoni.

A bordo ovviamente ci sarà il nuovo chipset Apple Bionic A13, prodotto grazie al processo N7 Pro di TSMC, azienda taiwanese leader nella produzione di componenti al silicio. Secondo il test Geekbench, i risultati in termini di performance sono superiori a quelli del chip A12, in particolare per quanto riguarda le prestazioni su single-core. Non c’è invece un sostanziale guadagno prestazionale in multi-core, e le cause potrebbero essere molteplici.

iPhone 11 mostra i muscoli su GeekBench con il nuovo A13 Bionic e più RAM 1

La configurazione del SoC di Apple è la stessa dello scorso anno, con sei core totali di cui due ad alte prestazioni affiancati da quattro core caratterizzati da un’efficienza energetica superiore. Il clock del processore è più alto, misurato dall’applicazione a 2.66GHz rispetto ai 2.49GHz della generazione precedente. Il guadagno marginale nelle performance in multi-core potrebbe dipendere dall’uso della stessa configurazione del chip A12, oppure da problemi di thermal throttling, come lo sviluppatore di GeekBench John Poole ha fatto notare come possibile causa.

Altra gradita novità rispetto al predecessore, il nuovo iPhone 11 economico è dotato di 4GB di RAM: più memoria per le applicazioni, i giochi e in termini generali una maggiore longevità del prodotto sono tutti miglioramenti ben accetti.

Per sapere esattamente come si comporteranno i nuovi iPhone 11 sotto il profilo delle prestazioni non dovremo attendere troppo: l’evento di lancio è fissato per il giorno 10 Settembre, e qui trovate tutti i dettagli su come seguire l’evento in diretta.