5G

State avendo problemi con la rete WINDTRE e Iliad e abitate nella zona di Caserta? Dovreste ringraziare l’ennesimo scellerato atto doloso avvenuto qualche giorno fa nei confronti del supposto “nemico 5G“, che ha portato alla distruzione di antenne a Montedecoro, frazione di Maddaloni.

Bruciano presunte antenne “5G”, ma mandano KO 3G e 4G

Migliaia di persone sono da giorni senza linea telefonica e Internet mobile WINDTRE (e di conseguenza Iliad) a Maddaloni, in provincia di Caserta, dopo la distruzione dolosa delle antenne di Montedecoro. I fatti risalgono a qualche giorno fa, ma i tecnici sono ancora al lavoro per risolvere il problema: dopo l’intervento dei Vigili del Fuoco e lo spegnimento del rogo, la strumentazione era già irrimediabilmente danneggiata.

Ancora una volta il bersaglio era probabilmente il 5G, che nelle recenti teorie complottiste viene spesso collegato al Coronavirus e persino additato come responsabile della sua diffusione. Malauguratamente per gli autori del gesto, le bts (stazioni radio base) andate in fumo erano in realtà 3G e 4G, cosa che ha provocato (e sta continuando a farlo) grossi disagi a migliaia di utenti della zona (magari anche agli autori dell’atto). Eccole nelle foto diffuse dalla pagina WindWorld:

Come abbiamo spiegato più volte, anche nel nostro approfondimento dedicato a queste fake news, il Coronavirus non ha nulla a che vedere con il 5G, e non esistono studi che dimostrino che il 5G possa risultare un pericolo per la salute. Speriamo che i tecnici riescano a ripristinare la rete il prima possibile, e che queste vicende non si ripetano più: una cosa è essere liberi di esternare le proprie idee sui social network, un’altra è provocare grossi danni a un’intera comunità (oltre che alle aziende stesse come WINDTRE o Iliad).

Potrebbe interessarti: refresh rate sugli smartphone: cosa cambia da 60 a 144 Hz