TikTok

In risposta a un paio di ordini esecutivi firmati dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump ad agosto, il Dipartimento del Commercio USA ha annunciato il divieto per le persone negli Stati Uniti di scaricare le app di proprietà cinese TikTok e WeChat “per salvaguardare la sicurezza nazionale”.

Attraverso un comunicato stampa sulla questione, il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha affermato che le azioni intraprese dimostrano ancora una volta che il presidente Trump farà tutto ciò che è in suo potere per proteggere gli americani dalle minacce del Partito Comunista Cinese (PCC) che tramite queste app sta raccogliendo dati con finalità maligne.

WeChat e TikTok: il ban USA scatterà il 20 settembre

I nuovi divieti su TikTok e WeChat entreranno in vigore il 20 settembre 2020, tuttavia per TikTok alcuni divieti scatteranno dal 12 novembre 2020.

Il 20 settembre giungerà la scadenza stabilita nell’ordine esecutivo del presidente Trump dello scorso 6 agosto, ma vale anche la pena notare che il presidente USA ha previsto di aspettare fino al 12 novembre per la risoluzione delle preoccupazioni relative alla sicurezza nazionale poste da TikTok.

Il giudice statunitense Laurel Beeler ha dichiarato in udienza giovedì di essere disposta a sospendere temporaneamente il divieto di WeChat emesso dal presidente Trump, dopo aver ricevuto una richiesta dagli utenti di WeChat che ritengono che il divieto sia troppo vago.

Inoltre, il divieto di utilizzo di WeChat è una questione complessa, in quanto paralizzerà le imprese americane in Cina, visto che la maggior parte dei pagamenti in Cina avviene tramite cellulare e l’unica opzione praticabile per le aziende americane è WeChat.

Salvo ulteriori sviluppi, le persone negli Stati Uniti non potranno scaricare WeChat e TikTok da Google Play Store, App Store o altri store.

Potrebbe interessarti: Ecco quattro possibili alternative a TikTok