In linea con l’annuncio dello scorso giovedì, Microsoft ha appena rilasciato il nuovo e atteso aggiornamento per Windows 11 che, a differenza di quanto si pensava, non è in realtà il tanto chiacchierato Windows 11 23H2, bensì un aggiornamento che possiamo definire “transitorio” dotato di una (buona) parte delle nuove funzionalità legate all’AI che l’azienda di Redmond sta implementando sul suo amato sistema operativo. Il nuovo aggiornamento, che sarà disponibile attraverso il canale Windows Update, si può definire più che altro un “September Update”, il primo comunque a integrare Windows Copilot, ampliando ulteriormente l’esperienza utente Windows con l’Intelligenza Artificiale, estesa tra l’altro anche ad altre applicazioni come Paint, foto e Snipping tool. Ma vediamo ora tutte le novità disponibili e quelle che invece arriveranno in seguito con il vero Windows 11 23H2, si vocifera a novembre.

Windows 11 si aggiorna e integra Copilot oltre a molte novità legate all’AI (e non solo)

Windows 11 23H2 Copilot

Offerta

CMF by Nothing Buds

Auricolari wireless, 42 dB ANC, modalità Trasparenza, Tecnologia Ultra Bass 2.0

29€ invece di 39€
-26%

Una della novità più importanti di questa nuova versione di Windows 11 è senza dubbio Copilot che, come già discusso nel nostro precedente articolo, porta la funzionalità di Bing Chat direttamente sul desktop di Windows 11; Copilot appare come una barra laterale e consente di controllare le impostazioni del computer, avviare app o rispondere a domande di qualsiasi natura. Windows Copilot, che a detta di Microsoft è fortemente radicato nel sistema operativo a partire da questa versione di Windows, ha praticamente preso il posto di Cortana, migliorandola in modo radicale proprio grazie alle potenzialità offerte dall’Intelligenza Artificiale.

L’AI sarà ormai una parte integrante e determinante nello sviluppo futuro di Windows, motivo che vede l’utilizzo della stessa esteso a storiche app integrate sul sistema operativo Microsoft come Paint, Snipping Tool e l’app Foto. Ricordando al lettore che non siamo di fronte alle versioni definitive di questi tool (ulteriormente migliorabili in pochi mesi), rileviamo che in particolare Microsoft Paint sta ottenendo funzionalità sempre più avanzate (in stile Photoshop), soprattutto per quanto riguarda trasparenza e gestione dei livelli. L’azienda ha anche dichiarato di aver in programma un nuovo generatore di immagini AI per Paint e fornirà a breve un’anteprima della funzionalità “Paint Cocreator“. Paint Cocreator, che in sostanza permette di creare immagini da testi, funzionerà inizialmente con un sistema di crediti, per un massimo di 50 crediti che verranno scalati per ogni singolo utilizzo dello strumento; non è chiaro come funzionerà una volta terminati i crediti, ma non si può escludere che Microsoft possa in futuro addebitare dei costi all’utente.

Windows 11 Paint AI

Gli aggiornamenti per Snipping Tool vanno nella stessa direzione, sfruttando l’AI per l’estrazione e la redazione di testi; con le nuove funzionalità integrate ora si può copiare il testo da un’immagine nello Strumento di cattura e condividerlo in altre app in modo semplice, senza dimenticare un’ulteriore opzione che consente di oscurare e nascondere automaticamente e-mail e numeri di telefono dalle immagini. L’app Foto di Windows 11 non è da meno e grazie all’AI offre ora una nuova opzione di sfocatura dello sfondo, capace di individuare automaticamente lo sfondo in una foto, evidenziando il soggetto e sfocando lo sfondo. Windows Backup è un’altra novità confermata in questo aggiornamento di settembre, nettamente migliorata e capace ora di eseguire il backup del PC quando si ha necessità di migrare su un nuovo dispositivo, applicando automaticamente le impostazioni esistenti servendosi del backup sul cloud. Rimanendo in tema o quasi, arriva anche il supporto per le passkey, un metodo per evitare le password e utilizzare il volto, l’impronta digitale o il PIN per accedere agli account.

Windows 11 Paint RGB

Un’altra novità nota da tempo dell’ultimo aggiornamento Windows è sicuramente il nuovo Esplora file, più moderno e gradevole nella grafica grazie all’utilizzo di miniature di file di grandi dimensioni e un’interfaccia a carosello che suggerisce preferiti e file recenti. Microsoft ha pensato anche ai gamer e agli amanti dei led RGB, integrando ora controlli di illuminazione RGB nativi che, grazie allo lo standard aperto HID LampArray, sono compatibili con molti dispositivi RGB di marchi come ASUS, Acer, HP, Logitech, Razer e Twinkly (il tutto senza app di terze parti).

Windows 11 esplora file

Buone notizie anche per gli amministratori IT e gli sviluppatori che vedono l’introduzione di interessanti aggiunte come PC Windows 365 Cloud in Windows 11 con Windows 365 Boot che consentirà di eseguire l’avvio direttamente su Windows 365 Cloud PC su un qualsiasi dispositivo compatibile; Windows 365 Switch invece consentirà agli utenti di Windows 365 di passare da un desktop locale a un Cloud PC all’interno di Windows 11. Per gli sviluppatori c’è poi la possibilità di accedere a Dev Home per configurare e utilizzare macchine di sviluppo Windows in modo semplice utilizzando tra l’altro il Gestore pacchetti Windows di Microsoft (winget) per generare un file di configurazione per installare le app, gli strumenti e i pacchetti di cui gli sviluppatori hanno bisogno.

Microsoft: le funzionalità che non sono arrivate e il lancio di Windows 11 23H2

Come anticipato in apertura, ci sono delle novità svelate da Microsoft all’evento di New York che non sono arrivate, ma niente paura saranno integrate presto nei prossimi aggiornamenti. D’altro canto l’azienda aveva collocato il lancio di Windows 23H2 nel “quarto trimestre 2023”, ribadendo inoltre che le stesse funzionalità aggiunte alla build Windows rilasciata oggi non sono definitive e verranno ulteriormente potenziate; rimane solo da capire il perché implementare una funzionalità piuttosto che un’altra, possiamo solo ipotizzare che quelle mancanti non siano ancora esenti da problematiche.

Tra le funzionalità in questione segnaliamo in particolare il nuovo mixer del volume, il supporto nativo per file RAR e 7-zip e novità per le etichette delle app e la barra delle applicazioni. Ricordiamo infine che per ricevere il nuovo aggiornamento di Windows 11 basta recarsi nel menu Impostazioni > Windows Update e attivare “Ricevi gli ultimi aggiornamenti non appena sono disponibili”.

Potrebbe interessarti anche Il responsabile di Windows e dei Surface lascia Microsoft e Microsoft Edge riceverà presto un versatile strumento per gli screenshot