In Italia la mobilità elettrica sta cambiando: i monopattini elettrici, considerati veicoli fuorilegge fino a pochi mesi fa, godono ora di una regolamentazione più chiara, ed in tutta Italia sono in corso sperimentazioni per l’utilizzo su strada di questi comodi veicoli elettrici. Da Milano a Imola, passando per Bari e Rimini, sono molti i comuni che hanno capito che il futuro della mobilità urbana passa anche attraverso i veicoli elettrici come monopattini, monowheel, eboard, ebike e segway.

Ci sono tantissimi modelli in commercio, ognuno adatto a particolari esigenze: per capire quale modello fa al caso vostro è opportuno valutare caratteristiche e costi per stabilire il miglior rapporto qualità/prezzo. Non esiste infatti un monopattino elettrico che soddisfi le esigenze di tutti, ma sicuramente possiamo valutare le nostre esigenze ed acquistare il modello che più sentiamo nostro, vuoi perché soddisfa tutte le nostre aspettative, vuoi perché per materiali utilizzati e design è proprio nel nostro stile!

Vediamo i principali aspetti da valutare per l’acquisto di un monopattino elettrico.

Peso e Dimensioni

I monopattini variano notevolmente in funzione del peso e delle dimensioni: i modelli dotati di motori più potenti e con gomme più grandi possono arrivare a pesare oltre 40kg!

Quelli più leggeri e trasportabili pesano 8-12kg, anche se avranno un’autonomia inferiore rispetto a modelli più pesanti perché dotati di batterie dalla capacità inferiore.  In media, un monopattino elettrico in acciaio pesa dai 20kg in su, uno in alluminio dai 15kg in su e quelli in fibra di carbonio dagli 8 ai 12 kg.

Le dimensioni variano dai modelli per bambini, con una lunghezza inferiore al metro, ai modelli per adulti dotati di sella e portaoggetti con una lunghezza superiore al metro. In generale, le dimensioni non variano molto da una tipologia all’altra, sia per quanto riguarda la lunghezza che la larghezza della pedana di appoggio.

Pieghevolezza

Scegliere un monopattino che possiamo piegare e riporre comodamente in pochi secondi è un vantaggio non da poco, ma ovviamente è una caratteristica che fa lievitare il prezzo, specialmente se il modello che abbiamo adocchiato è realizzato con materiali premium come alluminio e fibra di carbonio.

D’altra parte, un modello non pieghevole perde la sua funzione di utilità come mezzo di trasporto last mile, quindi bisognerà considerare le proprie necessità e capire se abbiamo bisogno di un monopattino pieghevole oppure no.

Materiali e Robustezza

In relazione al tipo di monopattino che ci apprestiamo ad acquistare, dobbiamo prestare attenzione particolare ai materiali con cui è realizzato. I monopattini elettrici sono disponibili con telaio in acciaio, alluminio ed anche in fibra di carbonio: non solo i differenti materiali rendono più o meno robusto il veicolo, ma influiscono pesantemente sul prezzo finale.

Un monopattino realizzato in fibra di carbonio sarà ultraleggero e più trasportabile, ma è adatto a sopportare pesi troppo elevati o percorrere strade dissestate.

Se ad esempio dobbiamo percorrere strade ricche di dossi e buche oppure il carico sul monopattino è superiore agli 80kg dovremo propendere per un altro veicolo realizzato in acciaio, ad esempio. Facciamo sempre attenzione ai materiali con cui è realizzato il monopattino e al carico che può reggere in fase di acquisto.

Ruote, Sospensioni e Freni

La scelta di un monopattino dipende anche, e soprattutto, dal tipo di utilizzo che se ne farà: se utilizziamo il veicolo in un contesto prettamente urbano, con strade ben asfaltate, in pianura, e poche zone 30 allora potremo propendere anche per un monopattino economico.

Viceversa se utilizziamo il veicolo su strade dissestate o ricche di dossi, buche o cordoli, e molte zone 30 dobbiamo cercare un monopattino elettrico dotato di sospensioni migliori, ruote più grandi e freni che siano capaci di arrestare il veicolo in qualunque condizione con efficienza.

Per quanto riguarda le ruote, possono avere pneumatici con camera ad aria o senza camera ad aria. Maggiore è la dimensione delle ruote, maggiore sarà l’altezza da terra del monopattino, che consente di affrontare anche percorsi fuoristrada ma porta maggiori problemi quando si affrontano salite.

Una sospensione solida sia sulla ruota anteriore che posteriore è l’opzione migliore per la stabilità e sicurezza del veicolo alla guida, ma non tutti i modelli economici ne sono provvisti.

I freni sono fondamentali, e si distinguono in diversi tipi, dagli economici freni a tamburo a quelli più costosi ed efficaci a disco: alcuni modelli di monopattino elettrico consentono anche di ricaricare parzialmente la batteria sfruttando l’energia cinetica prodotta in frenata.

Capacità di carico

In media i monopattini elettrici riescono a supportare comodamente un peso di carico che si aggira intorno agli 80-90kg con prestazioni ottimali. Un monopattino elettrico per adulti ha una capacità minima di peso sostenuto pari a 70kg.

Esistono ovviamente i modelli per bambini, tarati per supportare un peso nettamente inferiore, e quelli per adulti con capacità di carico fino a 140kg e oltre. La forbice di prezzo in questo caso cambia molto in funzione della capacità di carico e del tipo di materiali/ruote/accessori presenti sul veicolo.

Velocità e Autonomia

I monopattini elettrici hanno una velocità che varia da 12km/h ai 36-40km/h, inoltre per legge per circolare all’interno delle aree pedonali dovranno avere un limitatore di velocità a 6km/h, per cui occhio a queste caratteristiche in fase di acquisto. Non tutti i monopattini sono provvisti del limitatore, che può limitare la velocità a 6 o 12km/h.

I modelli più costosi riescono a sfrecciare anche a 40km/h, ma vi ricordiamo che con la legislazione vigente non è possibile andare sui percorsi designati a più di 30km/h.

In media, i monopattini per adulti consentono di percorrere circa 25-30km con una singola carica, ma ci sono ad esempio modelli ultraleggeri o economici che hanno un’autonomia inferiore, al di sotto dei 20km.

Alimentazione e Batteria

Caricare la batteria di un monopattino è un’operazione semplice, può essere collegato ad una normale presa di corrente a muro che tutti abbiamo in casa o in ufficio.

Tutti i modelli di monopattini elettrici sono dotati di batterie ricaricabili: l’autonomia, ovvero quanti chilometri è possibile percorrere, è in funzione della loro capacità nominale e della tipologia di monopattino utilizzato. Con la corretta manutenzione e cura, le batterie possono durare 2 anni o più.

I monopattini elettrici che offrono le velocità più elevate o l’autonomia migliore montano batterie più capienti, di conseguenza il tempo di ricarica potrebbe essere maggiore. Fate attenzione in fase di acquisto al tempo di ricarica previsto per avere la batteria completamente carica.

Impermeabilità

I monopattini elettrici non vanno d’accordo con l’acqua: molti modelli resistono alla pioggia ma non vanno mai immersi completamente!

Monopattini più economici potrebbero avere una cura inferiore per infiltrazioni d’acqua, per cui consigliamo sempre di usare il buonsenso: una passeggiata sotto la pioggia con il proprio monopattino può essere elettrizzante, ma se il fenomeno meteorologico è intenso forse dovremo lasciare il monopattino all’asciutto. Se l’acqua penetra nel motore c’è il serio rischio di rompersi.

I modelli più costosi offrono protezioni migliori dalle infiltrazioni d’acqua, così che se sarete colti alla sprovvista da un acquazzone potrete arrivare a casa senza arrecare danni al monopattino.

Garanzia

Tutti i monopattini elettrici che non provengono da venditori import extra-UE godono della medesima garanzia, la quale copre la maggior parte dei guasti e malfunzionamenti purché essi non siano una conseguenza dell’uso improprio del veicolo.

La Garanzia Limitata non si applica nei seguenti casi:

  • Danni dovuti a cause naturali o di forza maggiore, ad esempio fulmini, tornado e così via;
  • Negligenza;
  • Uso commerciale;
  • Modifiche a una qualsiasi parte del Prodotto;
  • Danni causati dall’utilizzo con prodotti non originali ;
  • Danni causati da incidenti, abuso, uso errato, alluvioni, incendi, terremoti o altre cause esterne;
  • Danni causati dall’aver utilizzato il Prodotto per utilizzi diversi da quelli permessi o previsti, ad esempio con tensione o alimentazione inappropriati;
  • Danni causati dal servizio (inclusi aggiornamenti ed espansioni) fornito da chiunque non sia un rappresentante dell’azienda

La garanzia copre una durata di 24 mesi ma facciamo attenzione: qualche produttore garantisce la batteria solo per 12 mesi.

Prezzo

Sul mercato esistono tantissimi tipi di monopattino elettrico, ed il modo più semplice per suddividerli è per categorie di prezzo.

Esistono modelli ultra-economici disponibili a prezzi anche inferiori ai 100€, come ad esempio i monopattini per bambini. I materiali utilizzati, l’autonomia, la cura per l’intero veicolo non sarà molto elevata, e potremo avere problemi ad esempio percorrendo strade in salita o con buche e altri ostacoli.

Nella fascia di prezzo 200-500€ si riescono a trovare tantissimi prodotti di ottima fattura, ed è il budget che raccomandiamo per trovare il monopattino che più si adatta alle nostre esigenze.

I prodotti top arrivano a costare anche 800-1000€, e solitamente sono dedicati a chi ha esigenze specifiche: grande autonomia, velocità superiore, ultraleggeri o adatti ai fuoristrada.

I modelli recensiti

I modelli che al momento abbiamo recensito sono il Ninebot ES2 ed il modello Ecogyro Gscooter S9 Xboost. Vi lasciamo i due video come ulteriore spunto in modo che possiate fare la scelta migliore.