Volete sapere quali sono le migliori scope elettriche presenti sul mercato? Avete raggiunto il posto giusto, perché in questa pagina, che sarà aggiornata in maniera costante, vi spiegheremo quali sono le tipologie di scope elettriche disponibili, le differenze e una selezione di quelli che, a nostro avviso, sono i prodotti migliori in ogni categoria.

Nel tempo andremo ad aggiungere i nuovi prodotti, inserendo solamente quelli che riteniamo realmente validi, andando a togliere quelli che saranno diventati obsoleti o che saranno stati ritirati dal mercato dai rispettivi produttori.

A cosa serve una scopa elettrica

C’è chi la chiama ancora scopa elettrica, che chi preferisce chiamarlo aspirapolvere per distinguerlo da quei vecchi dinosauri tipici degli anni ’80, poco maneggevoli e decisamente pesanti da spostare, ma il riferimento è sempre allo stesso dispositivo. Un aspirapolvere con un manico, un motore posizionato in verticale sul corpo della scopa, una spazzola che raccoglie lo sporco convogliandolo verso un serbatoio e, per i modelli più versatili, una serie di accessori per pulire divani, tappeti, fessure e ripiani alti.

Lo scopo di una scopa elettrica è sempre quello: offrire un’alternativa ai vecchi aspirapolvere a carrello, tuttora in commercio, che richiedono di trascinare un corpo macchina contenente motore e sacchetto per lo sporco, a cui è collegato un tubo flessibile con bocchette di aspirazione. Una scopa elettrica invece racchiude tutto il necessario in un unico corpo, con una maggiore maneggevolezza e libertà di azione, e soprattutto con un peso che, nei modelli attualmente in commercio, è decisamente inferiore, tanto da poter essere utilizzata con una sola mano.

I modelli più evoluti dispongono di una spazzola motorizzata, per migliorare la raccolta dello sporco, sono sempre più spesso privi di sacchetto, così da ridurre i costi di manutenzione, e stanno progressivamente abbandonando l’alimentazione a corrente, a cui viene preferita una batteria (spesso rimovibile), così da non essere limitati nell’utilizzo quotidiano.

Tipologie di scopa elettrica

Fino a qualche anno fa esistevano solamente scope elettriche con filo ma da qualche anno il panorama è cambiato drasticamente, in particolare dopo che Dyson, uno dei brand leader del mercato, ha deciso di iniziare a produrre scope elettriche senza fili, quelle che chiamiamo ormai aspirapolvere cordless.

Le scope elettriche con filo sono indubbiamente più comode dal punto di vista della versatilità, soprattutto per chi deve pulire grandi superfici. Sono dotate di cavi di alimentazione lunghi qualche metro, solitamente dai 4 ai 6 metri, così da non avere problemi di autonomia e permettere di essere utilizzate per molte ore senza alcun problema.

Il rovescio della medaglia però è rappresentato dai limiti di peso e forma, dovuti soprattutto alla necessità di inserire la parte di alimentazione del motore, solitamente più ingombrante di quelli digitali utilizzati nei modelli senza filo. Per questo le scope elettriche con filo sono scomode per qualsiasi pulizia diversa da quella del pavimento.

Anche se alcuni modelli riprendono il design introdotto dagli aspirapolvere cordless, buona parte delle scope elettriche è pesante e dotata al più di una bocchetta per la pulizia delle fessure. I modelli più recenti, tuttavia, sono decisamente più maneggevoli e leggeri, anche se spesso non dispongono di una spazzola motorizzata, e hanno una dotazione che include alcuni accessori per pulire divani, cuscini e fessure.

Decisamente più flessibili, da questo punto di vista, le scope elettriche cordless, che hanno dalla loro parte la potenza di una spazzola motorizzata, spesso accompagnata da una spazzola più piccola per la pulizia di cuscini e materassi, e numerosi accessori per pulire dappertutto. Sono dotate di motori digitali ad altissime velocità di rotazione ma hanno nell’autonomia il grosso tallone d’Achille.

Negli ultimi anni i produttori hanno iniziato a proporre modelli con batteria rimovibile, così da permettere all’utente di estendere l’autonomia acquistando una o più batterie di riserva, da tenere sempre pronte all’uso. I modelli più evoluti sono in grado di riconoscere il livello di sporco sul pavimento e di regolare di conseguenza la potenza di aspirazione, così da ottimizzare i consumi al meglio.

La quasi totalità delle scope elettriche, con o senza filo, utilizza la tecnologia ciclonica per aspirare lo sporco e convogliarlo in un apposito contenitore, senza quindi che sia necessario l’uso di un sacchetto di carta. È sufficiente rimuovere il serbatoio, o posizionare il corpo principale dell’aspirapolvere sopra la pattumiera, per svuotarlo ed essere nuovamente pronti all’uso.

Entrambe le tipologie di scopa elettrica inoltre sono dotate di filtri HEPA, così da ridurre al minimo la quantità di polvere che resta nell’aria e garantire un livello di pulizia decisamente superiore.

Detto questo andiamo a scoprire quali sono le migliori scope elettriche con filo e le migliori scope elettriche cordless, nella nostra selezione che terremo regolarmente aggiornata, aggiungendo i nuovi modelli che verranno presentati dai vari produttori e rimuovendo quelli che nel frattempo saranno ritirati dal mercato.

Migliori scope elettriche con filo

BLACK+DECKER BXVMS600E

Migliori scope elettriche di Febbraio 2024: ecco i nostri consigli 1Questo aspirapolvere dal design decisamente unico è decisamente leggero, pesa appena 2,5 Kg, è dotato di un motore da 600 watt con un rumore di appena 71 decibel e una potenza di aspirazione di 18.000 Pa. La spazzola universale è adatta per pulire qualsiasi tipo di superficie, dal marmo alla moquette, dai tappeti al legno, mentre per fessure e cuscini sono presenti altri due accessori. Il cavo di alimentazione misura ben 6 metri e il serbatoio dello sporco ha una grande capacità, così da non doverlo svuotare troppo spesso. Il sistema di filtraggio a tre stadi, composto da un prefiltro in acciaio microforato, un sistema ciclonico e un filtro HEPA, permettono di catturare anche le particelle più piccole di sporco

Midea MCS2045BR

Coccarda Migliori scope elettriche di Febbraio 2024: ecco i nostri consigli 2Questa scopa elettrica senza sacco utilizza un sistema ciclonico con sistema di filtraggio a singolo cono in grado di rimuovere fino al 99% delle particelle più sottili. Pesa appena 1.4 Kg e dispone di un cavo da 5 metri per coprire agevolmente anche le stanza più grandi. È completa di numerosi accessori per pulire al meglio ogni punto della casa e sia il filtro che il contenitore per lo sporco sono lavabili.

Hoover Sb 01 Syrene

Migliori scope elettriche di Febbraio 2024: ecco i nostri consigli 3Il modello di Hoover sarà apprezzato indubbiamente dai nostalgici, visto che si tratta di una scopa elettrica dal design più tradizionale, adatta quasi esclusivamente per la pulizia del pavimento. Dalla sua ha il vantaggio di una impugnatura più comoda che riduce decisamente l'affaticamento durante l'utilizzo. Dispone di un motore da 700 watt, con sistema ciclonico per separare lo sporco e convogliarlo in un contenitore dalla capacità di 0,7 litri, facile da rimuovere e da svuotare. Il cavo di alimentazione ha una lunghezza di 5 metri e nella parte posteriore della scopa elettrica è presente una maniglia per semplificarne il trasporto.

Migliori scope elettriche cordless

Tineco PURE ONE S15 Essentials

Migliori scope elettriche di Febbraio 2024: ecco i nostri consigli 4La tecnologia proprietaria iLoop Smart permette di regolare la potenza in base allo sporco presente sulla superficie da pulire, permettendo così di arrivare a pulire fino a 130 metri quadri con una singola carica (la batteria è rimovibile). La spazzola motorizzata è progettata per catturare peli e capelli senza che si aggroviglino e dispone di LED frontali per illuminare il pavimento, così da vedere ogni tipo di sporco. L'assistente vocale offre informazioni sullo stato del dispositivo e la speciale base di ricarica non richiede alcun foro a parete, visto che si posiziona direttamente sul pavimento.

Dyson V15 Detect

Coccarda Migliori scope elettriche di Febbraio 2024: ecco i nostri consigli 5È uno dei modelli più conosciuti e apprezzati nel panorama delle scope elettriche. La spazzola Digital Motorbar districa peli e capelli senza problemi e regola la potenza di aspirazione in base alla superficie. La spazzola Fluffy Optic rivela qualsiasi particella di polvere su ogni superficie per la massima igiene. Ha una potenza si 240 AW, fino a 60 minuti di autonomia, schermo LCD per avere tutte le informazioni sotto controllo e numerosi accessori inclusi nella confezione di vendita.

Proscenic P12

Migliori scope elettriche di Febbraio 2024: ecco i nostri consigli 6Dispone di una potenza di aspirazione di 33kPA (120AW) e la batteria da 2500 mAh, rimovibile, consente di operare fino a 60 minuti (13 alla massima potenza). Il sistema Vertect a luce verde rileva le particelle di sporco altrimenti invisibili a occhio nudo migliorando l'efficienza della pulizia. La spazzola, con setola a forma di V, permette di raccogliere peli e capelli senza che questi finiscano per creare fastidiosi grovigli. L'ampio schermo LED permette di avere sempre sotto controllo le funzioni e l'autonomia residua e grazie ai numerosi accessori può essere utilizzato per pulire tutta la casa.

Tineco Pure One Air

Migliori scope elettriche di Febbraio 2024: ecco i nostri consigli 7Pur essendo il modello base della serie Pure One, è dotato di tecnologia Purecyclone che raccoglie anche le particelle di sporco più piccole. Grazie a iLoop, tecnologia proprietaria di Tineco, la potenza di aspirazione viene regolata automaticamente in base allo sporco rilevato, con l'anello LED che cambia da rosso a blu per indicare il livello di pulizia. Silenzioso e con una buona autonomia, è dotato di filtri lavabili per mantenere inalterata nel tempo la propria efficienza. E con i tanti accessori in dotazione riesce a pulire ogni angolo della casa.

LG CordZero A9K-PRO1G

Coccarda Migliori scope elettriche di Febbraio 2024: ecco i nostri consigli 8Leggera e silenziosa, la soluzione di LG utilizza un motore Smart Inverter e la tecnologia Axial Turbo Cyclone per separare le particelle di sporco. È ricco di accessori, con due grandi spazzole motorizzate per pavimenti di diversa composizione, una più piccola per cuscini e materassi e quattro accessori per pulire angoli, ripiani e tutto il resto della casa. È dotato di due batterie intercambiabili per raggiungere un'autonomia massima di 120 minuti e ha una potenza di aspirazione di 200 AW. È disponibile anche nella versione con base di svuotamento automatico, per avere la scopa elettrica sempre pulita e pronta all'uso.

Dreame R20

Coccarda Migliori scope elettriche di Febbraio 2024: ecco i nostri consigli 9È il modello più recente di Dreame Technology e offre una grande quantità di accessori. La spazzola motorizzata principale dispone di LED a luce blu che permettono di vedere qualsiasi tipo di sporco, anche quello che sembra invisibile a occhio nudo. Dispone di una seconda spazzola motorizzata, motore brushless con potenza di 190 AW, batteria rimovibile con autonomia di 90 minuti. Per ridurre i consumi è in grado di adattare la potenza di aspirazione al livello di sporco rilevato sul pavimento. Pesa appena 1,65 Kg, tra i più leggeri sul mercato. Qui trovate la nostra recensione

Queste erano dunque le migliori scope elettriche / aspirapolvere cordless in commercio. Ricordate che danno il meglio di sè quando sono abbinate a un aspirapolvere robot (qui trovate la nostra guida ai migliori) formando una coppia imbattibile nelle pulizie di casa. terremo regolarmente aggiornata questa guida per segnalarvi eventuali novità che dovessero essere presentate nei prossimi mesi, e per rimuovere quei modelli che nel frattempo saranno fuori commercio.