Da qualche settimana sono iniziate le spedizioni del Nuovo Amazon Kindle, il modello base della serie Kindle proposto a un prezzo che parte da 79,99 euro. A differenza del modello precedente, il Nuovo Kindle può contare sulla luce frontale integrata, permettendo ai lettori più accaniti di leggere in qualsiasi condizione, anche al buio.

La domanda che si pongono ora molti utenti è: “Vale la pena acquistare Kindle Paperwhite, che costa 50 euro in più o posso scegliere il Nuovo Kindle e avere comunque un ottimo prodotto?” e nella nostra recensione completa proveremo a rispondere.

Caratteristiche tecniche

Partiamo da qualche dettaglio tecnico relativo all’e-reader, che utilizza uno schermo di tipo e-ink, con una tecnologia brevettata da Amazon, con una diagonale di 6 pollici, 16 livelli di grigio e una risoluzione di 167 ppi. Se provenite da un e-book più costoso, con uno schermo da 300 ppi, la differenza si percepisce, in particolare con caratteri di dimensioni superiore a 5, ma con caratteri più piccoli la definizione è più che sufficiente per una lettura molto agevole.

Le dimensioni sono sostanzialmente le stesse del modello 2016 e di Kindle Paperwhite: 160 x 113 x 8,7 millimetri, con un peso di 174 grammi. È decisamente maneggevole e leggero, può essere infilato nella tasca posteriore dei pantaloni o in una giacca, senza che risulti ingombrante o fastidioso.

La retroilluminazione può essere regolata su 24 livelli o spenta, per ridurre notevolmente i consumi. Mancano la luminosità adattiva e una modalità notturna, ma trattandosi del modello base sono carenze più che accettabili, che non inficiano in modo particolare l’esperienza d’uso. La connettività WiFi è decisamente stabile e può essere disattivata per migliorare l’autonomia.

Nella memoria interna da 4 GB, che non può essere espanda, possono trovare posto diverse migliaia di libri, anche se la situazione potrebbe cambiare drasticamente utilizzando file in PDF particolarmente voluminosi. Parlando di formati supportati, il Nuovo Kindle è in grado di riconoscere i file AZW3 (Kindle 8), AZW (Kindle), TXT, PDF, MOBI non protetti, PRC e MBP non convertiti, HTML, DOC, DOCX, JPEG GIF e PNG.

Abbiamo testato alcuni dei formati supportati (AZW3, MOBI e PDF) senza riscontrare problemi di sorta, anche con file pesanti oltre 50 MB. Con i PDF più voluminosi è possibile riscontrare qualche rallentamento, ma niente di particolarmente preoccupante.

È possibile personalizzare l’esperienza di lettura cambiando l’orientamento dello schermo, le dimensioni e il tipo di carattere. Durante la lettura è possibile premere nell’angolo in alto a sinistra per visualizzare la barra di stato e per accedere al menu rapido per la personalizzazione della pagina.

Gli utenti possono scegliere fra tre impostazioni predefinite o scegliere nel dettaglio i vari parametri. Toccando la voce “Impostazioni carattere e pagina” si apre una finestra con quattro schede. Nella prima è possibile selezionare il carattere, scegliendo tra i 10 disponibili, e le dimensioni, con 14 diverse misure. La seconda scheda consente di regolare l’interlinea, le dimensioni dei margini, l’orientamento della pagina e l’allineamento.

A seguire è possibile scegliere cosa visualizzare nella parte inferiore dello schermo, con la possibilità di vedere la posizione nel libro, il numero di pagina, il tempo rimanente alla fine del capitolo, il tempo rimanente alla fine del libro o nessuna informazione. L’ultima scheda permette di salvare le impostazioni un nuovo tema, da riutilizzare in seguito, e di decidere quali temi mostrare.

Chiudiamo con una nota sulla batteria del Nuovo Kindle che può essere ricaricata in circa 4 ore attraverso il connettore microUSB e garantisce un’autonomia di circa 4 settimane. I dati di Amazon si riferiscono a circa 30 minuti di lettura al giorno, con luminosità impostata a livello 13 e wireless disattivato.

Nei nostri test abbiamo raggiunto circa due settimane con la prima carica, tenendo la luminosità a livello 8 e il wireless sempre acceso, ma con un utilizzo che ha raggiunto una media di 90 minuti al giorno. Si tratta dunque di un risultato molto apprezzabile, destinato a crescere disattivando il WiFi.

Impressioni d’uso

Come si è comportato il Nuovo Kindle in queste settimane? Premetto che utilizzo e-reader da molti anni e recentemente utilizzo un lettore con schermo da 8 pollici e risoluzione di 300 ppi. Ho immediatamente notato la differenza nel passaggio a uno schermo più piccolo con una definizione inferiore, ma dopo un paio di giorni, e regolando il testo a dimensione 4, mi sono abituato e l’esperienza d’uso è stata decisamente piacevole.

La versione da testata non mostra le offerte speciali, visibili peraltro solo nella schermata di standby e dunque non fastidiose nella fase di lettura. La cover si è dimostrata molto comoda, sia per proteggere lo schermo da graffi e cadute, sia per la riattivazione del dispositivo. È comunque presente un tasto nella parte inferiore, a fianco del connettore microUSB, per accendere o spegnere il lettore.

Il riavvio è decisamente rapido, e in un paio di secondi sarete pronti a riprendere la lettura da dove era stata interrotta. Le dimensioni compatte e il peso ridotto consentono di utilizzare il lettore con una sola mano, anche con la cover installata. In questo caso aumentano leggermente lo spessore e il peso, ma non in maniera tale da modificare l’esperienza d’uso.

Il cambio pagina avviene scorrendo il dito sullo schermo verso destra, per avanzare, o verso sinistra, per tornare indietro, o premendo sul bordo destro o sinistro dello schermo. Le cornici, pur essendo decisamente visibili, consentono di avere un’ottima presa sul lettore, senza provocare cambi pagina accidentali.

Pur utilizzando solo quattro LED il Nuovo Kindle offre un’illuminazione decisamente uniforme, senza zone d’ombra o differenze di illuminazione. Manca la possibilità di ridurre la luce blu ma di notte la cosa non si fa sentire e anche a letto la lettura risulta confortevole. Nell’oscurità completa è sufficiente tenere un livello 6-8, anche se in questo caso si fa sentire la mancanza di una gesture rapida per la variazione.

In pieno giorno, anche sotto la luce diretta del sole, la lettura è sempre confortevole, sia con la retroilluminazione completamente spenta sia con la retroilluminazione al massimo. In quest’ultimo caso lo schermo apparirà più bianco e molto più simile a un libro normale, ma ne risentirà l’autonomia.

A confronto con Kindle Paperwhite

Abbiamo confrontato il Nuovo Kindle con Kindle Paperwhite, il modello precedente all’attuale, con schermo incassato e 4 LED per l’illuminazione frontale e le cui dimensioni sono sostanzialmente identiche. Le differenze nella definizione sono visibili utilizzando caratteri di dimensione 5 o superiore.

La versione Paperwhite mostra però una piccola zona d’ombra nella parte inferiore, “difetto” tipico della tecnologia ma che a quanto pare è stato risolto completamente sul Nuovo Kindle. A meno che non abbiate problemi di vista, o che preferiate utilizzare caratteri di dimensioni più grandi, il Nuovo Kindle offre un’esperienza di lettura più che soddisfacente e paragonabile a quella di Paperwhite.

Se non cercate un dispositivo resistente all’acqua, e non vi serve una elevata quantità di memoria interna (il Paperwhite arriva fino a 32 GB), il Nuovo Kindle rappresenta la scelta migliore, visto che spendendo appena 79,99 euro, che diventano 89,99 euro per la versione priva di annunci pubblicitari, avrete a disposizione un e-reader di alta qualità, con un’ottima autonomia e molto comodo da utilizzare.

Potete acquistare il Nuovo Kindle  su Amazon utilizzando questo link. Nella confezione di vendita è presente, oltre al lettore, un cavo micro USB per la ricarica. La cover in tessuto, con chiusura magnetica, utilizzata in questa recensione, è disponibile su Amazon a 29,99 euro.