Troppo spesso sottovalutiamo l’importanza della nostra posizione durante la giornata lavorativa, soprattutto se lavoriamo davanti al computer per svariate ore. Nel mio caso parliamo di almeno 10-12 ore al giorno, passate alla mia postazione di lavoro da casa, una parte davvero considerevole della mia vita.

Faccio questo lavoro da parecchi anni e ho cambiato spesso la sedia utilizzata, partendo da una normale sedia da cucina per passare, nel breve volgere di qualche settimana, a una poltrona economica. Qualche anno fa ho acquistato un modello di fascia media che però si è rotto a inizio anno, costringendomi a ripiegare su un modello economico che avevo in casa in attesa di trovare una soluzione che mi convincesse.

Dopo la nostra recensione di Secretlab TITAN EVO 2022 ho capito che forse la mia ricerca era giunta al termine e che il modello provato da Mikhael avrebbe potuto fare al caso mio. Eccomi dunque a parlarvi della mia esperienza personale con Titan EVO 2022, che utilizzo ormai da un paio di mesi e che ha cambiato totalmente la mia giornata lavorativa, risolvendo un sacco di guai fisici che in precedenza avevo sottovalutato.

Questa non sarà dunque una classica recensione, visto che la sola differenza tra il modello che sto utilizzando io e quello che abbiamo già recensito sta nei materiali, quanto piuttosto un racconto di quanto sia importante realizzare in modo corretto la propria postazione da lavoro, in particolare per chi lavora da casa.

Molto spesso infatti chi sceglie di lavorare da casa, o ci si è trovato a causa della pandemia, utilizza quello di cui dispone: il tavolo del soggiorno, una sedia della sala da pranzo, per non parlare del letto o del divano. Sicuramente si tratta di soluzioni percorribili sulla breve distanza, se il lavoro da casa ha una breve durata, ma a lungo andare è il nostro fisico a pagarne le conseguenze.

Non vi farò una disquisizione medica, visto che non ne ho le competenze, ma vi racconterò dunque di come siano spariti certi doloretti alla schiena, di come mi senta meno stanco anche dopo 10 ore davanti allo schermo, e di quanto sia più piacevole lavorare quando la postazione di lavoro è comoda.

Non solo per gamer

Una sedia come quelle proposte da Secretlab è da sempre vista come una soluzione “da gamer”, pensata quindi per chi passa tanto tempo davanti a uno schermo per giocare con PC o console. La forma delle sedie ricorda in molti casi quelle dei sedili delle auto sportive, e questo fatto porta molti a credere che non siano adatte per il classico “uso ufficio”.

Ecco che molti si affidano a poltroncine con uno schienale basso, senza poggiatesta, prive di regolazioni di qualsivoglia natura, solo perché sono più “seriose” ed esteticamente più adatte a un ufficio, anche quello domestico. Certo vedere una Titan EVO 2022 in un angolo del soggiorno, magari su un tavolo meno moderno, può far storcere il naso ai puristi, ma quando si tratta di salute bisognerebbe andare oltre ad alcuni preconcetti.

Io mi ritengo fortunato, visto che ho la possibilità di avere una stanza in cui sono riuscito a creare uno studio, con scrivania, postazione fissa e una sedia ergonomica, dove non ci sono problemi di abbinamenti e design. Da gennaio però ho utilizzato una sedia “economica”, di quelle che si trovano in commercio attorno ai 100 euro, che fin da subito ha evidenziato problemi di stabilità, con lo schienale poco presente, braccioli non regolabili, nessun supporto lombare e una seduta fin troppo avvolgente.

Avevo scelto la sedia precedente, quella a cui si è rotto lo schienale, con una seduta avvolgente, pensando che fornisse un maggior sostegno alle gambe. Non sono un peso piuma e i miei 90 Kg riempivano fin troppo quella sedia, tanto che a lungo andare ho iniziato ad avvertire fastidi alla zona lombare ma anche sul retro delle cosce, troppo spesso costrette dai supporti laterali.

Per questo il design a “ciottolo” di Secretlab Titan EVO 2022 è ideale per le mie caratteristiche morfologiche, visto che non mi costringe lateralmente lasciandomi una più ampia superficie su cui sedere. Dopo qualche giorno di inevitabile adattamento, ho notato subito i primi giovamenti, con una minor pressione sulla zona lombare e sulle cosce.

I fastidi alla schiena sono spariti e in queste settimane ho notato, nonostante il caldo, una minore stanchezza a fine serata. Particolarmente utile è stato, nel mio caso, il supporto lombare che può essere regolato sia in altezza, sia verso l’esterno. In questo modo è possibile adattare la curvatura alla propria conformazione fisica, per garantire il giusto supporto in ogni momento e situazione. È davvero semplice, grazie alle due manopole sui lati dello schienale, trovare sempre il supporto a seconda dell’inclinazione dello schienale.

Così se sto guardando un video, o rileggendo un articolo, posso reclinare leggermente lo schienale e avere comunque una posizione confortevole, mentre se sto scrivendo posso tenere lo schienale più verticale ma senza avvertire una pressione eccessiva nella zona lombare. E il cuscino poggiatesta, che resta in posizione grazie a una serie di magneti, è la chicca per il massimo comfort.

Secretlab Titan EVO 2022

Uno degli aspetti a mio avviso maggiormente sottovalutati è la possibilità di regolare i braccioli, una componente troppo spesso trascurata. La totalità delle sedie economiche offre due braccioli paralleli al sedile, fornendo quindi un supporto quasi nullo agli avambracci durante l’utilizzo di un computer. A meno che non teniate la tastiera a metà scrivania (ammesso che abbiate tutto questo spazio a disposizione) è un aspetto fondamentale per l’ergonomia e per riuscire a tenere una posizione che alla lunga non risulti stancante.

Non finiscono qui però le regolazioni dei braccioli: potete infatti scegliere l’altezza perfetta ma anche la distanza dal sedile e l’avanzamento o arretramento, tutti dettagli molto importanti per regolare in maniera precisa la posizione delle braccia, sia che utilizziate un computer sia che utilizziate la sedia alla vostra postazione da gioco.

Secretlab Titan EVO 2022

Anche la regolazione dell’inclinazione dello schienale è semplice, con una levetta posta sul lato destro che richiede una leggera pressione per entrare in funzione. È così possibile inclinare lo schienale fino a 165 gradi, per godersi qualche momento di relax, con la seduta che si inclina verso la parte posteriore per rendere più comoda la posizione. Lo schienale può raggiungere anche una inclinazione inferiore ai 90 gradi, anche se non si inserisce il blocco, una scelta comoda per ridurre gli ingombri quando la sedia non è in uso.

Nel mio caso ci sono volute un paio di settimane per trovare la posizione ottimale e bastano un paio di secondi per cambiare posizione e scegliere se riposare la parte alta o quella bassa della schiena, per ridurre l’affaticamento. In questo modo riesco a stare seduto per 3-4 ore senza avvertire il minimo fastidio, cosa assolutamente impossibile con tutte le sedie precedenti che mi costringevano ad alzarmi dopo un paio d’ore.

Un investimento a lungo termine

È fuori discussione che una sedia come Secretlab TITAN Evo 2022 sia decisamente costosa, molto di più della maggior parte delle sedie in commercio, ma c’è un motivo e l’ho scoperto in questo mese e negli anni precedenti. Pensare di risparmiare per un oggetto così importante, almeno per chi come me lo utilizza non meno di otto ore al giorno, è semplicemente una follia.

Partiamo dal fattore economico: una sedia da 100 euro non vi durerà mai più di un paio d’anni, senza considerare che dopo un anno l’imbottitura sarà probabilmente deformata, il rivestimento comincerà a cedere, soprattutto se avete scelto pelle sintetica di bassa qualità, e vi ritroverete con qualche segno sul pavimento, visto che le sedie economiche hanno anche ruote economiche, in materiali di bassa qualità che finiscono per rovinare il pavimento.

Secretlab Titan EVO 2022

Lo dico per esperienza perché la prima sedia utilizzata aveva delle banali ruote in plastica che hanno rovinato in maniera permanente il pavimento in cotto. Una sedia più costosa utilizza materiali morbidi che non lasciano il segno nemmeno sul legno, questa Secretlab non ha lasciato alcuna traccia sul parquet del mio studio, nemmeno muovendomi per tutta la lunghezza della stanza quando passo da una scrivania all’altra.

Non va inoltre dimenticato il peso di chi utilizza la sedia, molto importante per determinare la durata. In passato mi è capitato di utilizzare sedie molto economiche (quelle da 30 euro prese al supermercato) e di vedere il sedile o lo schienale rompersi dopo pochi mesi, perché realizzato in materiale leggero e adatta a veri e propri pesi piuma. Dall’alto dei miei 90 kg voglio una sedia che mi possa sostenere e che non di deformi dopo pochi mesi di utilizzo, o che non mostri cedimenti ai meccanismi di regolazione.

Secretlab Titan EVO 2022Spendere 500 euro o più per una sedia può sembrare una esagerazione ma se ne scegliete una da 100 euro con ogni probabilità la cambierete ogni due anni al massimo, passando il secondo anno a lamentarvi per la sua scomodità. Senza contare il maggiore inquinamento generato dall’acquisto di 4-5 sedie economiche contro 1 di qualità, un elemento sempre più importante a cui pensare.

In questo periodo poi sono attivi gli sconti di metà anno, che vi permettono di risparmiare fino a 100 euro sull’acquisto di una nuova sedia, davvero niente male. Per la serie Titan EVO 2022 si parte da 519 euro, con i prezzi che variano a seconda della dimensione (small, Regular o XL), del materiale scelto per il rivestimento e degli eventuali accessori, come braccioli in gel o liquidi di pulizia per la pelle.

Se pensate che Secretlab offre 5 anni di garanzia su tutte le parti funzionali della sedia, capirete che si tratta di un prodotto di qualità, che rappresenta un investimento piuttosto che una spesa, che nel tempo si ripagherà con indubbi benefici alla postura e alla salute. Di sicuro la vostra schiena vi ringrazierà, almeno la mia è decisamente felice per il nuovo supporto che le ho regalato.

In conclusione

Se qualcuno dovesse chiedermi: “Vale la pena spendere almeno 500 euro per una sedia da gaming/lavoro?” non avrei alcuna difficoltà a rispondere di sì. Ho lavorato in ufficio per tanti anni con sedie da quattro soldi, ho lavorato in un negozio dove utilizzavo sedie economiche e per alcuni anni ho scelto sedie di bassa qualità (quasi sempre) pensando che il prezzo non avesse tutta questa importanza.

Dopo due mesi con Secretlab TITAN Evo 2022 devo dire che mi sbagliavo, non bisogna badare a spese per l’acquisto di una sedia, meglio investire qualche centinaio di euro subito che spenderne di più sul lungo termine e portarsi dietro fastidiosi dolori dovuti a posture errate.

Queste considerazioni ovviamente derivano dall’esperienza personale e da un uso quotidiano molto prolungato, se utilizzate la sedia per un’ora al giorno potreste anche accontentarvi di qualcosa di più economico, anche se a lungo andare il vostro corpo presenterà il conto.