Apple Card

Stando a un nuovo report da parte di Bloomberg, Apple e Goldman Sachs avrebbero deciso di lanciare ufficialmente la Apple Card negli USA il 1° agosto 2019.

L’esordio della carta di credito “made by Apple” è stato a lungo atteso e, seppur inizialmente l’Italia potrà vederla solo da lontano, è lecito attendersi molto hype fra coloro sono interessati e sono “immersi nell’ecosistema Apple”.

Ricordiamo che la Apple Card è stata fatta testare dapprima internamente ad alcuni ingegneri e sviluppatori e successivamente ai responsabili di Goldman Sachs. Ciò per assicurarsi che tutto il back-end funzioni al 100% e sia pienamente disponibile per l’esordio pubblico.

Per chi non lo sapesse, Apple offre un cash back immediato del 2% sugli acquisti effettuati tramite Apple Pay utilizzando una Apple Card mente gli acquisti negli Apple Store avranno uno sconto del 3%. Gli acquisti effettuati tramite la carta fisica riceveranno solo l’1% di rimborso.

Eh si, perché la Apple Card non è solo digitale ma anche una carta fisica in metallo. Al contrario delle normali carte di credito però, non è presente alcun numero identificativo, nessun numero di controllo CVV o altro dato, dal momento che tutti i dati vivono su Apple Wallet in maniera sicura e crittografata.

Allo stesso modo, gli acquisti vengono monitorati nell’app Wallet, fornendo una ripartizione della spesa in diverse categorie come salute, cibo, shopping e altro.

Secondo Apple, registrarsi per Apple Card sarà semplice e richiederà solo pochi tap sul proprio iPhone. Aprire l’app Wallet, toccare l’opzione della Apple Card e seguire i passaggi di attivazione.