Razer Ornata V2 recensione

Il mondo delle tastiere è in grande fermento, vedono la luce nuovi switch, nuove soluzioni sempre più precise, sempre più personalizzabili ma si resta quasi sempre legati ai due mondi delle tastiere a membrana e quelle meccaniche. Razer però da qualche anno porta avanti una soluzione ibrida, una tecnologia proprietaria definita Mecha-Membrana che prova a combinare il meglio delle tastiere meccaniche alla comodità e alla leggerezza delle tastiere a membrana. Una scelta coraggiosa, una scelta che negli anni ha trovato parecchi consensi verso la Razer Ornata con tecnologia Mecha-Membrana tanto da arrivare alla seconda generazione, la Razer Ornata V2.

Razer Ornata V2 design

Razer Ornata V2 design

Razer sa come disegnare tastiere e lo si evince fin dal primo contatto. La Ornata V2 ha un look anche sobrio se la si osserva con l’illuminazione Chroma RGB spenta, chiaro quando si attivano tutti gli effetti esce prepotentemente lo spirito gaming del brand. La costruzione è buona, non scricchiola in nessun punto e non si notano particolari zone deboli seppur sia costruita in plastica ruvida.

La Ornata V2 è una tastiera full size, è abbastanza grande e lo diventa ancora di più grazie al poggiapolsi in similpelle incluso nel box. Sebbene il poggiapolsi occupi più spazio sulla scrivania, è davvero un compromesso da accettare a occhi chiuso soprattutto durante le sessioni di utilizzo più lunghe. Il poggiapolsi di Razer è morbidissimo, ha l’aggancio magnetico ed è assolutamente un valore aggiunto, permette di mantenere la postura giusta anche cambiando l’altezza della tastiera. Solo complimenti per il poggiapolsi.

Razer Ornata V2 tasti multimediali

L’ergonomia della tastiera è ottima, la soluzione Mecha-Membrana permette di mantenere il profilo basso senza rinunciare al click e alla precisione di una meccanica ma del funzionamento reale degli switch proprietari di Razer ne parleremo dopo. C’è tutto quello che serve per un tipo di utilizzo votato all’efficienza e alla rapidità d’esecuzione.

Ci sono i controlli multimediali, una rotella per regolare il volume e tre opzioni di cable routing, il cavo non si può staccare ma può uscire al centro, a destra o a sinistra. Nota di merito per la massima attenzione nei dettagli di Razer, la porta USB è del tipico colore verde del brand. La personalizzazione è estrema, macro, funzioni extra e l’illuminazione Razer Chroma RGB possono essere gestite dal software Synapse 3.

Razer Ornata V2 scheda tecnica

Razer Ornata V2 scheda tecnica

Razer tiene molto alla scheda tecnica dei suoi prodotti e anche in questo caso con Ornata V2 non ha badato a spese ed ha inserito tutto il meglio che la tecnologia proprietaria Mecha-Membrana può offrire. Ecco le specifiche di Razer Ornata V2:

  • Tecnologia Mecha-Membrana Ibrida Razer
  • Rotella digitale multi-funzione e tasti multimediali
  • Retroilluminazione Razer Chroma RGB
  • Supporto ergonomico per il polso in morbida similpelle
  • Compatibilità con Razer Synapse 3
  • Tre opzioni di cable-routing
  • Tasti completamente programmabili con registrazione macro al volo
  • N-key rollover
  • Modalità gaming
  • Cavo in fibra intrecciata
  • Ultrapolling 1000 Hz
  • Compatibile con Xbox One per input basici
  • Compatibile con prodotti Apple
  • Compatibile con Linux

Razer Ornata V2 prestazioni

Razer Ornata V2 prestazioni

Polsi sul wrist rest e via, si scrive. Diciamolo fin da subito, la Razer Ornata V2 necessita di un periodo di adattamento un po’ più lungo rispetto alle tastiere meccaniche classiche ma una volta superato quel periodo, si inizia a viaggiare alla velocità della luce. Partiamo dagli switch proprietari alla base della tecnologia Mecha-Membrana, sono un vero e proprio incrocio tra lo switch meccanico e la classica cupoletta delle membrane, rispetto ad una membrana c’è molta più escursione, c’è maggior corsa anche non alzando troppo il profilo che resta però più basso di una meccanica.

Il risultato del mix tra membrana e meccanico è decisamente particolare e piacevole, sebbene qualche purista potrebbe storcere il naso. Grazie alla tecnologia Mecha-Membrana Razer è riuscita a creare una Ornata V2 in grado di essere comoda e morbida senza perdere quel click deciso e preciso tipico delle migliori meccaniche. Descrivere a parole il sound di una tastiera è sempre un’impresa ma la Razer Ornata V2 ha un sound molto simile ad una classica meccanica con la differenza di essere meno deciso, meno forte ma comunque appagante e ritmato. Il sound è simile ad uno switch brown per fare un paragone concreto.

Oggettivamente il profilo basso migliora la velocità e la qualità di scrittura soprattutto per le lunghe sessioni dove questa Razer Ornata V2 da il meglio di sé con una comodità ed una piacevolezza molto interessante. Il profilo basso, la tecnologia Mecha-Membrana e i keycaps porosi riescono a regalare delle prestazioni notevoli nella scrittura testi. Chiaro, grazie al software Synapse, alle macro, N-key rollover, ultrapolling e profili dedicati ai giochi, la Ornata V2 sembra essere più orientata al gaming.

In fondo è così ma questa soluzione ibrida permette a questa tastiera di essere piacevole a 360° anche se ottimizzata per il gaming è una validissima arma per chi lavora molto al pc, per chi ha bisogno di velocità e comfort nella scrittura senza perdere la decisione e la precisione di una soluzione classica meccanica.

Razer Ornata V2 qualità scrittura

Con la tecnologia proprietaria Mecha-Membrane, dopo un periodo di adattamento, si riesce a svolgere qualsiasi tipo di operazione con una velocità molto elevata, è davvero difficile sbagliare un colpo ed in particolare nelle sessioni lunghe, non importa se sia scrittura testi, gaming o montaggio video, questa Ornata V2 risulta tra le più comode e meno stancanti tastiere in circolazione. Razer con questa tastiera ibrida ha pensato a tutti i possibili scenari di utilizzo e li ha resi agevoli senza che nessuno escluda l’altro.

Per il gaming un po’ più esigente è il caso di puntare su una Huntsman con i Razer Linear Optical Switch ma anche questa Ornata V2 può risultare una scelta interessante. Per alcuni titoli, il profilo basso, la risposta secca e la comodità indiscussa, potrebbero rendere questa ornata V2 preferibile sotto alcuni punti di vista. In ogni caso si sta parlando di dettagli che solo un vero amante ricerca, per la maggior parte dei giocatori, questa Ornata V2 risulterà efficiente, affidabile ed in grado di non risultare pesante durante le partite più lunghe.

Razer Ornata V2 software

Razer Ornata V2 synapse 3

Il software Razer Synapse 3 è davvero un tool potente, uno dei migliori software per la personalizzazione di una tastiera. Le basi ci sono tutte, le macro possono essere create con estrema semplicità (anche dalla tastiera stessa), così come anche i profili personalizzati per i vari giochi ed in più ogni singolo tasto può essere rimappato in svariati modi. Per fare un esempio delle potenzialità di Synapse 3 in combinazione alla Ornata V2, provate solo ad immaginare in quanti modi si può utilizzare la rotella multimediale.

Ci sono ovviamente gli effetti Razer Chroma RGB che sono fantastici e ritornando sulla questione della costruzione fisica della tastiera, l’illuminazione è impeccabile. Gli effetti disponibili sono tantissimi e la community dietro il brand Razer è riuscita a fare cose davvero impressionanti (c’è la possibilità di importare profili custom). Sono ben 16.8 i milioni di colori a disposizione, il limite è solo la fantasia o il buon gusto.

Poi ci sono i moduli esterni come Chroma Connect che sincronizza tutti i device Razer con Chroma RGB e i moduli IOT per la smart home in modo da controllare l’illuminazione con Alexa (non disponibile in italiano) oppure connettere le Philips Hue o le Nanoleaf. Synapse 3 è più di uno strumento di personalizzazione, è il centro di controllo del mondo e della community Razer.

Razer Ornata V2 conclusioni

Razer Ornata V2 recensione

La Razer Ornata V2 è una tastiera unica nel suo genere. La tecnologia Mecha-Membrana può essere la scelta ibrida che accontenta un po’ tutti, sia chi ama le tastiere meccaniche e sia chi preferisce il profilo basso di una membrana, potrebbe addirittura soddisfare anche quella piccola nicchia di consumatori che amano scrivere testi lunghi con le tastiere dei notebook.

Ornata V2 è costruita bene, ha un design equilibrato ma allo stesso tempo frizzante grazie a Chroma RGB ed in più ha un poggiapolsi magnetico invidiabile. La comodità è la chiave di questa tastiera, in lunghe sessioni sarà in grado di fare la differenza stancando poco e riuscendo a far mantenere sempre alta la velocità di esecuzione. Per le sue prestazioni in gaming non c’è bisogno di dire molto, Razer sa come si ottimizzano le tastiere per i giocatori più incalliti.

La soluzione ibrida convince e anche tanto dopo una curva di apprendimento nemmeno così vertiginosa, è consigliabile a chiunque ed in particolare a quelli che cambiano di continuo la tastiera perché non riescono a trovare nulla che li soddisfi in pieno. La Razer Ornata V2 è una scelta diversa, è da provare.

Certo costa, come tutti i prodotti Razer. La qualità però c’è, l’esclusività della tecnologia Mecha-Membrana pure ed il software Synapse 3 ci mette il resto, il tutto senza dimenticare il poggiapolsi di alto livello. Ci vogliono circa 109 Euro per metterla nel proprio set up e se qualcuno può pensare che siano tanti, la Ornata V2 è comunque il miglior modo per entrare nel mondo delle tastiere Razer, costa quasi la metà di quelle meccaniche del brand. In un periodo così pieno per il mondo delle tastiere, questa Razer Ornata V2 è una gran bella ventata di aria fresca.

Scatti realizzati con Canon EOS M6 Mark II – Acquista su Amazon