MacBook Pro 16 concept

Stando alle ultime indiscrezioni provenienti dall’analisi finanziaria di uno dei fornitori esclusivi di Apple, entro la fine di luglio inizierà la produzione di massa di un nuovo iPad base e del tanto atteso MacBook Pro 16 con display avente risoluzione di 3.072 x 1.920 pixel.

Secondo l’Economic Daily News, Ruiyi è l’azienda produttrice esclusiva del sistema di retroilluminazione utilizzata negli schermi di iPad e MacBook Pro.

Riportando come le entrate di Ruiyi per i primi sei mesi del 2019 hanno raggiunto 27,84 miliardi di yuan, Economic Daily News afferma che si tratti di un aumento del 26,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. E con previsioni altrettanto rosee per i prossimi 6 mesi, è stato fatto un semplice 2+2 ipotizzando che ciò possa essere dovuto alla produzione di massa delle componenti per i nuovi iPad e MacBook Pro 16.

La data del “quarto trimestre” per la produzione del MacBook Pro 16 si adatta ai rapporti precedenti fatti da IHS Markit e, separatamente, dall’analista Ming-Chi Kuo. Quest’ultimo ha anche ipotizzato che la lineup potrebbe includere anche un modello da 13 pollici con supporto a 32 GB di RAM, cosa a lungo richiesta ma che in questo momento è fruibile solo sul modello da 15 pollici. Essi andrebbero a completare la lineup 2019 dopo il recentissimo aggiornamento del MacBook Air.

Non è da escludere che il nuovo MacBook Pro da 16 pollici possa essere annunciato insieme ai nuovi Apple iPhone XI nell’evento di settembre. Da quello che sappiamo fino a ora, non è prevista un’opzione per averlo con schermo OLED anche se le informazioni relative alla retroilluminazione di Ruiyi non sono sufficienti per sfatare del tutto questa possibilità.