Google Chrome

L’epidemia di Coronavirus e le conseguenti modifiche ai programmi di molte persone e aziende hanno ritardato qualsiasi cosa, dai film al lancio di nuovi smartphone ed anche il team di Google Chrome ha dovuto fare i conti con l’attuale stato di emergenza, interrompendo il programma di rilascio delle nuove versioni del browser.

E sempre in seguito alla situazione di crisi che stiamo attraversando, il team di Google Chrome sta ripristinando una recente modifica al modo in cui il browser gestisce i cookie ed in virtù di tale decisione tutti i siti Web continueranno a funzionare come fanno ora.

Ci riferiamo in particolare al cambiamento lanciato all’inizio di quest’anno e basato sull’utilizzo dei cookie di SameSite, sistema che modifica il comportamento dei cookie del browser per disabilitare alcuni tipi di tracciamento tra siti, con l’effetto collaterale di interrompere quelli che non sono stati aggiornati di recente.

Il nuovo sistema di tracciamento di Google Chrome è stato rinviato

Stando a quanto reso noto da Google, è stato ripristinato il sistema precedente così da garantire stabilità ai siti Web che forniscono servizi essenziali (come i servizi bancari, alimentari online, governativi e di assistenza sanitaria), che proprio in questi giorni sono fondamentali.

Per l’introduzione del nuovo sistema si ripartirà in estate.