Spotify compatibile con Siri

Dando ufficialità alla notizia che vi avevamo riportato sul finire di settembre, gli sviluppatori di Spotify hanno finalmente reso l’applicazione compatibile con le nuove API del SiriKit. Ciò significa che finalmente possiamo impartire comandi vocali con Siri su Spotify a partire da iOS 13 (anche AirPods), tvOS 13 e Apple CarPlay.

Come usare Spotify con Siri

Una volta scaricata la versione più aggiornata dell’app, per usufruire di Spotify con Siri basta semplicemente richiamare Siri e chiedere di riprodurre una canzone, un album, un genere o anche una playlist. Allo stesso modo, è possibile chiedere di mettere in pausa una traccia, di andare avanti 30 secondi, di alzare il volume ecc. Chiaramente la riproduzione di specifici brani necessita dell’abbonamento a Spotify Premium.

Purtroppo Apple al momento non permette di impostare un’app di streaming diversa da Apple Music, il che significa che ogni comando di Siri dovrà contenere “… su Spotify” alla fine.

Inoltre, pur non essendo una cosa che riguarda noi italiani vista la sua assenza nel nostro mercato, la compatibilità con Siri è data anche attraverso HomePod.

Sebbene si tratti di una novità sul fronte Apple, non è per niente una novità assoluta. Sia su Android e sugli smart speaker Google Home che hanno acceso a Google Assistant che sugli smart speaker Amazon Echo che hanno accesso ad Alexa, il supporto a diverse app di streaming multimediale è presente ormai da diverso tempo.

Spotify – Come scaricare l’ultima versione

Nel caso non aveste ancora ricevuto la notifica di aggiornamento, qui di seguito vi lasciamo il link per procedere al download dell’ultima versione disponibile dell’app su App Store: